Shakshuka con Pita

Grazie all’amica Romina Sannipoli (ricetta) attraverso la quale ho conosciuto questo piatto mediterraneo/mediorientale: Shakshuka che ho accompagnato con Pita. Ottima cena!

Shakshuka con Pita
Shakshuka con Pita

Shakshuka
Seguendo più o meno la ricetta di cui al link precedente ecco come ho preparato per due persone (o meglio per noi!):
mix di spezie in polvere: peperoncino piccante, aglio, coriandolo, cumino
Ho mescolato queste spezie in prevalenza peperoncino – 2 cucchiaini – e poi meno di mezzo cucchiaino delle altre; poi ne ho usato mezzo cucchiaino per paura che venisse troppo piccante.
Nella ricetta originale si usa l’harissa che però non avevo.
– un cucchiaio di olio evo
– uno spicchio di aglio
– mezzo peperone rosso lavato e tagliato a dadini piccoli
– un cucchiaino scarso di concentrato di pomodoro
– 5/6 cucchiai di polpa di pomodoro allungata con un pochino di acqua
– due uova

Mettere l’olio e farlo leggermente scaldare nella padella o tegame a fondo spesso, aggiungere l’aglio e le spezie. Dopo un minuto mettere i peperoni, il concentrato di pomodoro e un pizzico di sale. Far insaporire un paio di minuti mescolando ed aggiungere i pomodori. Se serve, allungare eventualmente con un pochino di acqua. Cuocere per circa 10 minuti.
Questa base si può preparare prima e rimettere al fuoco pochi minuti prima di mangiare. Nella salsa ben calda sgusciare dentro le uova. Salarle un pochino sopra, coprire e cuocere finchè l’albume non si è ben rappreso. Servire subito.

Pita
Ho seguito la ricetta di Fulvio Marino, ma cercando in rete più o meno si somigliano tutte, grammo più grammo meno.

500 g di farina 0
280 g di acqua
10 g di sale
20 g di olio evo
5/6 g di lievito di birra fresco

Porre in una ciotola l’acqua e il lievito sbriciolato, aggiungere la farina ed impastare, unire il sale a pizzichi ed impastare ancora ed infine inserire a filo l’olio. Io ho usato il Bimby a velocità spiga per 2 minuti, poi ho fermato ed ancora due minuti con lo stesso ordine di inserimento degli ingredienti. Si otterrà un bel panetto liscio che va messo a lievitare coperto e per non meno di due ore in luogo caldo. Il volume deve quasi triplicare.

Riprendere l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e dividere in 6 / 8 parti. Formare con le mani e delicatamente una pallina da ciascun pezzo. Far riposare dai 15 ai 30 minuti quindi stendere le palline dando una forma circolare con le mani o delicatamente con il mattarello fino ad un’altezza di circa 2/3 mm. Deporle in teglia da forno coperta con carta forno leggermente oleata. Oleare un poco anche sopra con le mani o un pennello (si può fare anche prima di infornare).

Far lievitare coperto per un’ora / un’ora e un quarto.
Preriscaldare il forno a 250° e cuocere dai 5 ai 10 minuti: ovviamente controllare perchè ciascuno conosce il proprio forno.
Servire calde.

MELANZANE con scamorza e pomodoro

MELANZANE con scamorza e pomodoro

Tagliare una melanzana a fette alte quasi un centimetro e nel senso della lunghezza.
Condirle con sale, origano ed olio evo.
Preriscaldare il forno a 180°/200°, adagiare le fette in una teglia da forno (non con carta forno) e cuocere per circa 15/20 minuti girandole a metà cottura.
Nel frattempo tagliare a dadini la polpa di un pomodoro grande maturo e la scamorza; unire in un piatto ed aggiungere un bel cucchiaio di capperi dissalati e tritati grossolanamente, alcune foglioline spezzettate di basilico, poco sale, un po’ di pepe (o peperoncino). Disporre abbondantemente sopra le fette come si vede in foto.
Mettere per pochi minuti in forno ben caldo e servire.

GIGLI alla VODKA

Una trasmissione che a molti non piace; parlo di È Sempre Mezzogiorno Rai. A me risulta gradevole e qualche idea si può pure prendere.
Una rivisitazione delle Penne alla vodka da Lorenzo Biagiarelli e Zia Cri ed ecco il pranzo di oggi: GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
Ho usato come formato di pasta i Gigli dell’azienda locale www.portadisantubaldo.it
.

GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
Flambé

Ed ho fatto anche il Flambé , come ho visto nella trasmissione!

CAPRESE invernale

Dicembre e voglia di pomodoro e mozzarella, ma non freddi, ed ecco un piatto veloce e gustoso.
E se volete giocare un po’, qui il puzzle della foto: PUZZLE

Caprese invernale
Caprese invernale
Caprese invernale

CAPRESE INVERNALE

Preparazione 15 min
Cottura 10 min
Tempo totale 25 min
Portata Piatto unico
Porzioni 2

Ingredienti
  

  • 2 pomodori rossi medi
  • 1 mozzarella
  • 3 cucchiai olio evo
  • 6 foglie di basilico
  • 1 pizzico di origano
  • 1 pizzico di pepe
  • 1 pizzico di sale
  • 4/6 fette di pane (ho usato il pane croccante che ho fatto qualche giorno fa)

Istruzioni
 

  • Tagliare a fettine sottili i pomodori e la mozzarella dopo averla fatta ben scolare dal liquido ponendola in un colino
  • Condire in un piatto i pomodori con sale, pepe, origano, basilico, olio e analogamente la mozzarella
  • Tostare le fette di pane in una piastra da fornello
  • Disporre in pirofile singole il pane e le fette di pomodoro e mozzarella alternandole
    Caprese invernale
  • Passare in forno preriscaldato a 180° per 5/10 minuti
Keyword mozzarella, pomodori

RISOTTO con VERDURE

RISOTTO con VERDURE
RISOTTO con VERDURE

In una padella a fondo spesso preparare le verdure che saranno aggiunte al risotto verso il termine della cottura.
Per due persone
Tritare molto finemente mezzo cipollotto fresco, un pezzetto di gambo di sedano, una carota media, qualche pezzettino di gambo di fiore di aglione; mettere questo trito in padella con sale e un pochino di acqua, far ammorbidire ed aggiungere un cucchiaio di olio evo.
Continuare per qualche minuto la cottura ed aggiungere una zucchina tagliata a dadini, due-tre cucchiai di piselli già cotti. ontinuare la cottura per due-tre minuti ed insaporire con poco prezzemolo tritato e una foglia di basilico.
In un’altra padella mettere un filo di olio e far saltare per qualche minuto una zucchina tagliata a listerelle sottili e verso la fine la polpa a dadini di un pomodoro rosso; salare leggermente ed aggiungere un pizzico di pepe.

Preparare il risotto tostando inizialmente il riso Carnaroli (120 g per due persone) in una pentola con fondo pesante, sfumare con poco vino bianco
e continuare aggiungendo piano piano brodo di verdure bollente (io con dado di verdure preparato da me). A metà cottura del riso aggiungere le verdure escluse le zucchine saltate con il pomodoro.
Al termine aggiungere parmigiano grattugiato e mantecare.
Disporre nei piatti e, sulla cupoletta, mettere zucchine e pomodoro; guarnire con prezzemolo.