TORTA di PASQUA 2021

INGREDIENTI

10 uova, 1 kg di farina, 50 g di lievito di birra, 450 g di formaggio misto (300 g parmigiano e 150 g pecorino romano grattugiati) 200 g emmenthaler a dadini, 50 g pecorino a dadini, 20/25 g di sale fino, 250 gr di condimento (100 g olio d’oliva, 150 g strutto: si può anche fare metà e metà), un bel pizzico di pepe (se piace).

PREPARAZIONE

Preparare un lievitino mescolando bene  25 g di lievito, circa 280 g di farina 0 (ho usato farina 0 di Branca – può andare bene anche 250 g di farina) e circa un bicchiere di acqua; metterlo in un contenitore chiuso e lasciare per almeno 12 ore (io ho lasciato circa 14 h).

Trascorso il tempo indicato, battere le uova insieme ai formaggi grattugiati e al condimento in una pentola e scaldare leggermente il composto a bagnomaria con dell’acqua tiepida (non calda altrimenti le uova si “bruciano”).

Porre la restante farina (ho usato Mulino del Clitunno oro puro 0 W 300) in un contenitore grande e al centro mettere il lievitino, il restante lievito di birra (25 g, ma volendo se ne può usare anche 20 g) e sciogliere con poca acqua e latte (circa mezzo bicchiere), impastare aggiungendo a cucchiaiate e facendo assorbire mano a mano, il composto preriscaldato di uova e degli altri ingredienti. Lavorare energicamente, per almeno un quarto d’ora, l’impasto. Infine aggiungere i formaggi a dadini leggermente infarinati.
Io ho impastato inzialmente a mano ed ho terminato in planetaria prima con la foglia ed infine con il gancio.

Ungere molto bene con lo strutto degli stampi a tronco di cono alti e lisci in alluminio. Questa dose è per due torte con stampi di base 18 cm di diametro. Dividere l’impasto ottenuto in due parti: a me è venuto un totale di impasto di 2680 g.
Ad ogni parte fare una piega, arrotolare leggermente e formare una palla quindi inserire nello stampo. Porre in luogo caldo e al riparo dall’aria e porre, ad una certa distanza, una pentolina di acqua bollente. Dopo 2 ore circa, quando la pasta avrà raggiunto quasi i bordi dello stampo (il tempo di lievitazione dipende dal calore esterno),
infornare in forno preriscaldato a 200° e poi ridurre a 170° sulla griglia bassa del forno. Cuocere per circa un’ora. Il calore del forno e il tempo di cottura dipende, al solito, dal proprio forno ed è sempre valida la prova “stecchino”.

Tolta la torta dal forno, farla leggermente raffreddare, poi sformarla e lasciarla per qualche minuto capovolta in diagonale negli stampi stessi. Se si vuole una crosticina ancora più croccante la si può rimettere in forno caldo ventilato per pochi minuti appoggiandola sulla griglia.
Appoggiare poi in una griglia fuori dal forno per farla definitivamente raffreddare.
Ogni torta cotta pesa circa 1220 g.

PAN di RAMERINO

Secondo la tradizione toscana del GIOVEDI’ SANTO, oggi PAN DI RAMERINO!

PAN di RAMERINO
PAN di RAMERINO

Ho letto varie ricette nel web, poi ho optato per questa!
Al primo assaggio, poco dopo sfornati, sono buoni … tra poco a cena con salumi e formaggi.

… dopo cena … pecorino e salumi … eccezionali! Anche detto da Sergio!

dal link segnalato:
Ingredienti per 10 panini:
Per il lievitino:
-100 gr di farina 0
-100 gr di acqua 
-6 gr di lievito di birra
-1 cucchiaino di zucchero di canna
Per l’impasto:
-il lievitino
-400 gr di farina 0
-50 gr di zucchero di canna (io 10 di canna e 40 semolato)
-150 gr di acqua 
-10 gr di sale
-90 gr di olio extravergine di oliva toscano biologico ( io 75 circa)
-5 gr di rosmarino
-1 uovo per spennellare i panini
Per ammorbidire l’uvetta:
-150 gr di uvetta
-50 gr di Vin santo
-200 gr di acqua
Per lo sciroppo di zucchero:
-75 gr di acqua
-75 gr di zucchero

BRUSCHETTE scamorza, cicoria, pancetta

BRUSCHETTE scamorza, cicoria, pancetta

BRUSCHETTE scamorza, cicoria, pancetta
BRUSCHETTE con scamorza, cicoria, pancetta

Si fa presto a dire bruschette! Ma, se il pane lo hai preparato tu ed il resto è di buona qualità, le bruschette diventano un pasto delizioso!

Il pane è nato per caso con farine che avevo:
circa 600 g mix di farine (grano antico Verna, 400 g – farina bio 0, 100g – semola rimacinata 100 g)
acqua 310 ml circa
sale 2 cucchiaini
olio evo 30 g
10 g di lievito di birra fresco
Ho impastato con il bimby e poi in ciotola facendo delle pieghe di rinforzo. L’impasto era piuttosto morbido. Ho fatto lievitare in un cestino ovale di bambù coperto di semola rimacinata per circa 3 ore e mezzo e poi cotto sul testo (quello per la torta al testo umbra) infuocato e posizionato sulla base del forno a 250° per circa 20 minuti. Poi ho continuato la cottura per 15/20 minuti a 180° con lo sportello del forno leggermente aperto e posizionando il pane sulla griglia in basso.
A forno spento e sempre un po’ aperto l’ho lasciato tutta la notte.

BRUSCHETTE
Disporre le fette di pane in una piastra antiaderente ben riscaldata sul fornello con spargifiamma. Dorare bene da una parte e girare le fette sulle quali vanno messe delle fettine sottili di scamorza. Coprire con un coperchio per far sciogliere un po’ il formaggio.
Intanto si sarà insaporita la cicoria lessata e ben strizzata con olio evo, poco sale, peperoncino ed aglietto fresco.
Disporla a mucchietti sopra il formaggio e completare con fettine di pancetta croccante ottenuta facendola rosolare velocemente in una padellina con pochissimo olio evo.
Servire subito!

SARDENARIA

SARDENARIA
la SARDENARIA

Non ho guardato il Festival di Sanremo, ma questa Focaccia Sanremese presentata da Fulvio Marino la volevo proprio provare.
Buona anche se morbida.
La SARDENARIA di Fulvio Marino
link alla ricetta e al video: https://www.facebook.com/sempremezzogiornorai/posts/3646790858709291
Sardenaria di Fulvio Marino
Ingredienti
Per l’impasto:
500 g di farina 0
330 ml di acqua
25 g di olio evo
12 g di lievito di birra
12 g di sale
Per condire:
200 g di passata di pomodoro
1 spicchio d’aglio
20 g di acciughe sott’olio
50 g di olive taggiasche
20 g di capperi
Olio
Procedimento:
Impastare all’interno di una ciotola tutti gli ingredienti tranne il sale e l’olio che andranno aggiunti dopo pochi minuti. Quando l’impasto è morbido ed omogeneo metterlo a riposare in una ciotola leggermente oleata coperta da pellicola trasparente e lasciar lievitare per circa 1 ora a temperatura ambiente. Passato questo tempo, spezzare l’impasto e creare delle pezzature da 400 grammi. Oleare una teglia e allargare la pasta in due o tre riprese fino ad arrivare ai bordi. Condire con della passata di pomodoro e uno spicchio d’aglio, e lasciar lievitare per circa 30 minuti. Infornare a 250 gradi e cuocere per 15 minuti. In uscita condire con acciughe, olive e a piacere capperi.
Lievitazioni:
Impasto lasciato lievitare 1 ora a temperatura ambiente.
Impasto steso in teglia lasciato lievitare per 30 minuti.
Cottura:
250 gradi per 15 minuti
Provenienza: Liguria
Categoria farina: 0

COPPIE ferraresi (Cornetti emiliani)

link: Cornetti emiliani di Fulvio Marino
https://www.raiplay.it/video/2021/02/E-sempre-mezzogiorno-bd63669a-ae96-4e5d-b79b-fd7122ca3179.html (al minuto 1.09.00 circa cioè verso la fine)
https://www.facebook.com/matebi/posts/1885918988227539
https://www.facebook.com/matebi/posts/1885212404964864
Buoni, ma la prossima volta li faccio più piccoli.
Ho usato, come grassi, strutto ed olio evo.

Ingredienti
1 kg farina 0
550 ml acqua
18 g sale
30 g olio
10 g malto in polvere
12 g lievito di birra

Cornetti emiliani - Coppie ferraresi
Cornetti emiliani - Coppie ferraresi
Cornetti emiliani – Coppie ferraresi

TARALLINI

TARALLINI
TARALLINI

Dopo aver visto questo video da “Le Cesarine”, ecco il piccolo esercito di taralli! Molto buoni e friabili. Grazie!

Ho usato seguendo in parte la ricetta:
250 g di farina (190 g di farina 0 e 60 g di semola perchè non avevo la semola rimacinata da usare per tutto il peso)
100 g di vino bianco leggermente scaldato e dove va sciolto il sale (2 cucchiaini)
80 g di olio evo
2 cucchiaini di fiore di finocchio essiccato
un cucchiaino raso di bicarbonato per dolci

Circa 35 tarallini

TOAST

TOAST
Toast

2 toast, ma che buoni con le fette fatte in casa, anche se con la macchina del pane! #matebi #toast #macchinadelpane #mdp

250 ml latte intero
un uovo
50 ml olio di semi di girasole bio
250 g di farina 00
250 g di manitoba
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino abbondante di zucchero
7 g di lievito di birra secco
Programma Sandwich (Bomann C594) – 3 ore e 20 minuti

Ho fatto raffreddare e poi messo in una busta da congelatore per una notte. La mattina dopo l’ho tagliato a fette; le ho avvolte una ad una in pellicola trasparente, imbustate e poi in freezer.

Ho visto un video e non ho salvato il link. Ora non lo trovo e appena ci riesco lo metto.
—–
ecco https://www.youtube.com/watch?v=vEMLOvi8HaE

Le PIZZE!

E che non si dica che non si festeggia la PIZZA!
Ho cotto la pizza con acciughe sul testo per la torta al testo appoggiato sulla base del forno e ben scaldato a 250°, con solo pomodoro per 5/6 minuti. Ho poi spostato nel piano più alto dopo aver messo tutto il condimento e fatto cuocere ancora per un paio di minuti. Ottima cottura in attesa di avere una pietra refrattaria.
La pizza capricciosa è stata cotta in una teglia da pizza antiaderente. Non c’è confronto: la napoletana ha vinto alla grande!

Le PIZZE

TORTA della “PASQUELLA”

Per l’Epifania non può mancare la nostra torta di Pasqua al formaggio, accompagnata da capocollo e salame!

Torta di Pasqua Epifania 2021

Torta di Pasqua Epifania 2021

La ricetta è sempre quella che uso per questa ricorrenza (link).
Con questa ricetta ne sono venute due piccole (stampi con base 10.5 cm e 11.5 cm)