TRECCIA salata con RICOTTA

550/580 g farina 0 (12 proteine)
12 g lievito di birra fresco
250 g ricotta vaccina fresca (sgocciolata)
un uovo intero
50 ml olio evo e/o girasole
50 ml panna fresca e/o latte intero (può andare bene o tutto l’uno o tutto l’altro o metà e metà come ho fatto io)
2 cucchiaini di sale
2 cucchiaini zucchero
Farcitura
speck, prosciutto cotto, formaggi vari (volendo olive o ciò che più piace)(circa 80/100 g in tutto)

semi di zucca (o altri semi)

Impastare a mano o con bimby o planetaria tutti gli ingredienti lasciando alla fine il sale a pizzichi e l’olio a filo. Formare una palla e far riposare a temperatura ambiente in un  contenitore leggermente unto di olio e coperto fino al raddoppio (ci vorrà un’ora o più secondo la temperatura).
Allargare delicatamente a rettangolo l’impasto e dividerlo in tre parti nel senso della lunghezza. Allargare ancora delicatamente con le dita ogni parte  e su ciascuna disporre i salumi e formaggi il tutto ben tritato, volendo anche alternando (in uno semi e formaggio, in uno speck e formaggio, in uno prosciutto cotto e formaggio).
Arrotolare a cilindro lungo ciascuna parte pizzicando con le dita la chiusura in modo da sigillarla bene e poi formare una treccia a tre capi.
Disporla in uno stampo da ciambella leggermente unto di olio e far lievitare ancora una o due ore.
Pennellare con tuorlo ed acqua battuti insieme o solo acqua e mettere i semini.
Infornare e cuocere a 170/180°  per circa 30/35 minuti.


TRECCIA salata con RICOTTA
TRECCIA salata con RICOTTA
TRECCIA salata con RICOTTA
TRECCIA salata con RICOTTA

TORTELLONI di ricotta

Tortelloni di ricotta al ragù di carne e piselli.
Seguendo i video di @Alessandra Spisni mi è venuta voglia di prepararli.
Ripieno: ricotta mista sgocciolata, parmigiano grattugiato, noce moscata, prezzemolo tritato, uovo, poco sale.
Mezz’ora prima del Meet con una classe preparazione impasto e pasta, poi alle 12-12,30 circa assemblaggio ragù: la carne macinata cotta con gli odori era già pronta in congelatore, Bimby in azione per sugo con odori, cottura dei piselli in acqua e sale nel microonde. Riunione del tutto e qualche minuto insieme sul fornello e intanto preparazione dei tortelloni … ma noi siamo solo in due e i tempi si riducono!

TORTELLONI di ricotta
TORTELLONI di ricotta
Rosette di pasta

TORTELLI con RICOTTA e NOCI

Ho gustato questo piatto al Ristorante Il cavaliere di Foligno e ho provato a rifarlo. Non è certo all’altezza di quello originale, ma sono soddisfatta!

Pasta: 6 uova grandi, 500 g di farina 0, 30 g di semola rimacinata, un pizzico di sale, un cucchiaio di vino bianco.
Impastare e lasciar riposare tra due piatti circa mezz’ora.

Ripieno (il mio): 300 g di ricotta fresca di mucca, 100 g di ricotta fresca di pecora, 150 g di formaggio cremoso, 100 g di robiola, 80 g di noci tritate, 100 g di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale
Amalgamare bene tutti gli ingredienti in una ciotola e lasciar insaporire.

Crema per il condimento: due cucchiai della farcia mescolata con panna da cucina fresca, parmigiano grattugiato, un poco di latte all’occorrenza. Riscaldare leggermente il tutto a fuoco dolce per pochi minuti al momento di servire.

Per finire il piatto: salsa al tartufo, qualche goccia di olio d’oliva, noci e pistacchi tritati

Procedimento: stendere la pasta sottile e ritagliare dei quadrati con un coppapasta di 7/8 cm di lato. Riempire con la farcia, chiudere a triangolo e poi “girare” come per i cappelletti.
Lasciar asciugare in una griglia.
Cuocere i tortelli in acqua salata cinque-sei minuti, scolare.
In ogni piatto versare due-tre cucchiai di crema al parmigiano, disporre sopra i tortelli (5-7 a persona o più … secondo la fame!), condire ancora con la crema, la salsa al tartufo, qualche goccia di olio d’oliva e la granella di noci e pistacchi.

Nota: con queste dosi sono venuti 103 tortelli!

Tortelli con ricotta e noci

Tortelli con ricotta e noci

Torta al formaggio e ricotta

torta salata al formaggio, torta dolce con ricotta e nutella, taralli napoletanitorta salata al formaggio, torta dolce con ricotta e nutella, taralli napoletani

Torta salata al formaggio e ricotta

250 gr di ricotta
300 gr di farina
3 uova
100 gr di groviera a dadini
50 gr di parmigiano grattugiato
50 gr di pecorino romano grattugiato
50-60 ml di olio di semi di mais (tipo Cuore)
un cucchiaino scarso di sale
un pizzico di pepe
una bustina di lievito istantaneo per torte salate

Battere bene le uova con la frusta, aggiungere piano ed impastando tutti gli ingredienti tranne la groviera a dadini e il lievito che vanno aggiunti alla fine.
Imburrare uno stampo da forno di 24-26 cm e versare il composto. Si può fare anche in uno stampo da ciambella con il buco.
Cuocere in forno preriscaldato a 170-180° per circa 35 minuti.
Sformare quando si è un po’ raffreddata e porre in una griglia.

note: si può mettere anche solo parmigiano (100 gr) senza il pecorino romano
– nella foto è a sinistra in alto

Polpettine

Un piccolo avanzo di lombo di maiale macinato già cotto “a spezzatino” in bianco con rosmarino, due cucchiai di ricotta da una vaschetta  aperta oggi, due cucchiai di puré di patate avanzato, un pugno di pangrattato e uno di parmigiano grattugiato, un uovo battuto, un pizzico di pepe e… tanti semini di girasole, di papavero e due friselline sbriciolate per la copertura.

Cottura in forno a 180° per circa 15/20 minuti.

Polpettine
L’aspetto non è eccezionale perchè ho fatto tutto di fretta, ma il sapore ottimo!

Il tutto accompagnato da bruschetta con cicoria ripassata con aglio e olio evo.

E per finire una fetta di pane abbrustolito con la marmellata di cotogne di quest’anno.

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

La ricetta degli gnocchi mi è stata data nel negozio dove producono la ricotta:

400 g di ricotta di pecora
200/230 g di farina bianca 00
un uovo
due/tre cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
un pizzico di sale

Per quattro persone

Lavorare la ricotta in una terrina con una forchetta in modo da renderla cremosa, aggiungere l’uovo battuto e piano piano la farina fino a formare un panetto morbido impastando con le mani.

Sulla spianatoia infarinata formare dei cordoni di circa un cm e mezzo di diametro e tagliare gli gnocchetti. Deporli in un vassoio di cartoncino infarinato.
Io li ho fatti oggi, quindi li ho messi senza coprire in frigo.
Il resto l’ho preparato per cena.
Far bollire abbondante acqua leggermente salata e, nel frattempo, tritare un piccolissimo pezzo di cipolla bianca e grattugiare una zucchina dalla parte esterna in modo da avere verde e un po’ di bianco.
In una padella versare pochissimo olio evo e le verdure con un pizzico di sale. Cuocere per 5 minuti al massimo sempre muovendo la padella.

Scolare gli gnocchi quando vengono a galla con un “ragno” e versarli nella padella con le verdure.
Mescolare delicatamente aggiungendo una noce di burro e due cucchiai di latte.
Spegnere il fornello e aggiungere 50/60 g di speck a striscioline sottili. Saltare il tutto con un pizzico di pepe nero e un po’ di parmigiano grattugiato.
Servire ben caldi.

E’ un piatto gustoso e veloce da fare!
La ricotta può essere sostituita con quella di mucca o mista.

Tortelli al tartufo

Ingredienti per il ripieno

  • 100 g di ricotta
  • 250 g di patate grattugiate
  • 2 uova
  • sale
  • olio
  • 4  grattugiate di tartufo bianco

Far riposare il ripieno e poi riempire la pasta già preparata.
Cuocere in acqua bollente salata, meglio se in brodo di gallina.
Condire con olio e tartufo

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Altro vecchio fogliettino trovato in giro… forse la provenienza della ricetta è da un giornale locale e scritta da uno chef di Gubbio
Se qualcuno reclama il diritto d’autore mi contatti subito, per favore!

Non avevo copiato la quantità di pasta ma la dose del ripieno potrebbe essere per 3 uova e 300 g di farina

della serie … foglietti sparsi

Due “sbriciolate” e tanto affetto!

fiori

Giornata bellissima con i miei compagni di Liceo! Il tempo non è passato …

sbriciolate

Sbriciolata con mele, noci, mandorle, crema e cannella

Sbriciolata con ricotta e scaglie di cioccolato

Ricetta della base per ogni torta: 300 gr di farina 00, un uovo, 100 gr di zucchero, un pizzico di sale, un pizzico di vaniglia, 100 gr di burro morbido, una bustina di lievito per dolci
Impastare velocemente ottenendo   un composto “sbriciolato”.  Stendere circa la metà in una tortiera imburrata accomodando leggermente con le mani, ma senza schiacciare.
Il resto delle “briciole” andranno messe sopra dopo aver distribuito il ripieno.

Ripieno con ricotta e scaglie di cioccolato: 500 gr di ricotta, 100 gr di zucchero, 100 gr di scaglie di cioccolato fondente, un bicchierino di liquore Moretto o di rhum, un pizzico di vaniglia.
Mescolare bene il tutto e distribuire sopra la base.

Ripieno con mele: due mele grandi tagliate a pezzetti, un cucchiaio scarso di cannella in polvere, due-tre cucchiai di zucchero di canna, il succo di mezzo limone, un pizzico di vaniglia, alcuni gherigli di noce spezzati grossolanamente e scaglie di mandorle, mezzo bicchierino di rhum.
Mescolare bene il tutto, lasciare insaporire per almeno un quarto d’ora e distribuire sopra la base. Preparare uno o due uova di crema e versare sopra, ma senza coprire del tutto.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30-40 minuti.
Spolverizzare, dopo la cottura, con zucchero a velo.

Grazie al mio caro collega per la ricetta (Sbriciolata con ricotta e scaglie di cioccolato)! La versione con mele e crema è un mio “pasticcio”.

Ovviamente abbiamo merendato con tante cose buone: panini con porchetta, capocollo e torta di Pasqua, fave e pecorino, panzanella, ciliege e altri ottimi dolci preparati dalle amiche: crostata con marmellata di fichi, salame del re con fragole e panna.

foto mtb

Sbriciolate del 1° febbraio 2014
sbriciolate
ricotta e cioccolata e un cuore con le mele
Poichè mi erano avanzate un po’ di briciole della base, ho fatto il cuore di mele  senza briciole sopra.
Mele a fettine condite con un cucchiaio di zucchero, un cucchiaio di liquore “Moretto”, pinoli, uvetta, cannella e poi sopra una spolverata di zucchero di canna.