Nidi di tagliatelle con asparagi di bosco e salsiccia

Nidi di tagliatelle con asparagi di bosco e salsiccia.
Buon Primo Maggio!

Nidi di tagliatelle con asparagi di bosco e salsiccia
Nidi di tagliatelle con asparagi di bosco e salsiccia
Nidi di tagliatelle con asparagi di bosco e salsiccia
Nidi di tagliatelle con asparagi di bosco e salsiccia

ASPARAGI
Lavare gli asparagi e tagliarli a rondelle sottili escludendo la punta. Cuocere in poca acqua già calda con poco sale. Mettere anche 2 fili di erba cipollina tagliata a rondelline. Aggiungere le punte dopo un po’ di tempo dall’inizio della cottura.

SALSICCIA
Sbriciolare la salsiccia e cuocere in poca acqua già calda senza far rosolare, ma appena colorire.

BESCIAMELLA
Preparare una classica besciamella non troppo soda e, a termine cottura, ad una parte aggiungere del parmigiano grattugiato.

TAGLIATELLE
Cuocere al dente le tagliatelle in acqua salata, scolarle ma non eccessivamente, mettere in una ciotola larga o altro contenitore e condire subito con un filo di olio evo.

C’è da dire che il valore aggiunto sono le tagliatelle fatte a mano, regalo della mia cara vicina di casa. Le avevo fatte essiccare all’aria e rimangono ottime anche dopo molti giorni.

Continuare a condire le tagliatelle con poco parmigiano, gli asparagi (escludendo le punte che saranno messe sopra i nidi al termine della cottura in forno degli stessi) e poca besciamella senza parmigiano.

Versare un cucchiaio abbondante di besciamella al parmigiano in pirofile monoporzione o in una grande in corrispondenza del nido che si andrà a formare. Deporre sopra alle tagliatelle condite dando la forma di nido e spolverizzare con poco parmigiano grattugiato. Scavare una concavità al centro dove andrà messa la salsiccia sbriciolata insieme a qualche rondella di asparagi.

Cuocere in forno ben caldo per circa 15/20 minuti e tenendo, all’inizio, coperto con un foglio di alluminio.

Sfornare e adagiare le punte di asparagi sopra alla salsiccia.

Decorare con fili di erba cipollina e servire subito.

I nidi di tagliatelle al forno sono un’ottima alternativa alla classica “pasta al forno”, in particolare per la presentazione.

leggi anche: nidi di tagliatelle colorate ai funghi

Spaghetti con uovo, pancetta, asparagi di bosco

Spaghetti con uovo, pancetta, asparagi di bosco, pecorino romano, pepe nero

Non avevo il guanciale! Stesso procedimento della carbonara e, a parte, cottura degli asparagi a pezzetti con poca acqua e poco sale, un filo d’olio. Aggiungere alla pancetta al momento di condire il tutto

Spaghetti con uovo, pancetta, asparagi di bosco
Spaghetti con uovo, pancetta, asparagi di bosco

Gnocchetti di polenta con polpettine

E se hai già della polenta precotta e degli hamburger in freezer e devi mangiare cose non dure a cosa pensi?
Polenta al forno, o meglio, Gnocchetti di polenta con polpettine

Gnocchetti di polenta con polpettine
Gnocchetti di polenta con polpettine

Ingredienti per 4/6 porzioni:
una vaschetta di polenta già cotta e fredda (circa 800/1000 g) [si può acquistare anche già pronta]
polpettine:
circa 200 g/250 g di carne macinata di vitello condita con un po’ di parmigiano e sale (ho usato gli hamburger)
sugo
due cucchiai di olio evo
un pezzetto di costa di sedano e uno spicchietto di cipolla
300 g di polpa di pomodoro
vino bianco
due foglie di basilico
sale e, volendo, un pizzico di pepe
condimento
100 g di formaggi a dadini (ho usato formaggio di montagna di San Candido e Emmentaler)
80 g/100g di parmigiano grattugiato
qualche fiocchetto di burro

Procedimento
Preparare le polpettine: dopo aver amalgamato gli ingredienti, formarle con le mani leggermente oleate o bagnate con acqua (forma sferica di diametro circa 2 cm). Ne vengono una trentina.
In una padella antiaderente versare un cucchiaio abbondate di olio evo, scaldarlo bene e rosolarle per pochi minuti roteando la padella stessa.
Nel frattempo si può preparare la base del sugo con olio, sedano e cipolla tritati rosolando delicatamente per non far bruciare le verdure. Aggiungere le polpettine, rosolare ancora un paio di minuti insieme e sfumare con una spruzzata di vino bianco secco.
Aggiungere il pomodoro, salare e pepare moderatamente e cuocere per circa 20/25 minuti. Al termine inserire il basilico sminuzzato.

Tagliare la polenta a cubetti di circa 2 cm/2.5 cm di lato e trasferire in una pirofila larga. Condire con il sugo preparato con le polpettine, i formaggi, il burro mescolando delicatamente il tutto con un cucchiaio di legno.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 25/30 minuti. Lasciar riposare una decina di minuti prima di servire.

Crema di zucca con passatelli

Crema di zucca con passatelli
Crema di zucca con passatelli

La zucca va assolutamente cotta e quei passatelli rimasti devono essere assolutamente usati, ma sono pochi per fare in brodo.
Mettere a bollire dell’acqua che poi dovrà coprire le verdure.
Aggiungere la zucca a pezzi (circa 250 g), con alcune rondelle di porro e una carota media tagliata a tocchetti; salare moderatamente o aggiungere del dado vegetale. Quando tutte le verdure sanno ben cotte, frullare con una frusta ad immersione aggiungendo una fogliolina di salvia e qualche aghetto di rosmarino e, se piace, un pizzico di noce moscata. Aggiungere un cucchiaio di formaggio spalmabile e mescolare: io ho usato la robiola.
Se occorre, aggiungere un po’ di acqua calda. 
Cuocere i passatelli (io ne avevo circa 100 g) dentro la zuppa.
A piacere servire con un filo di olio evo e parmigiano grattugiato.

p.s.: utilizzare sempre quello che c’è in casa facendo così qualcosa di diverso