14 estemporanei CUCINARE AppassionataMente

Acqua di San Giovanni

Appena bagnati con l’acqua di San Giovanni! Salute e serenità a tutti!

E’ antichissima usanza andare a raccogliere i petali dei fiori e le erbe odorose per preparare l’acqua di San Giovanni, per il 24 giugno, festa del Santo. GUAZZERA, per i non perugini, è la rugiada, perché il recipiente con le erbe, i fiori e l’acqua fresca doveva essere esposto alla rugiada della notte per acquistare il suo potere magico. Questo è un mio ricordo…
LA GUAZZERA DE SAN GIOVANNE
C’era st’usanza antica al mi paese
E ‘ncora c’è, che vien per San Giovanne
Nto la fine de giugno, per quel mese
Quan che s’avia l’istate tutti j anne
È da gì a coje i fiori e le cent’erbe
Ntol giorno prima, ch’onno da esse freschi
Cussì camini n pezzo ntra quil verde
Che n te fa male, è da n bon po’ che nn eschi
E ‘ntanto che l’arcolghi, arviene a mente
Quan ch’erme freghi e gimme ntra quiji campi
Erme secchi, currime com’i lampi
E si cademme, n ce facemme gnente
Argimme a casa, e zitti, sinonnò
Quilli de casa facevon la giunta
Quan che ciarpenzo, Peppe, te dirò
Che qualche lagrimetta adè me spunta
© Sergio Tardetti 2024

Ai tanti miei amici Giovanni e alle tante mie amiche Giovanna, AUGURI per un FELICE ONOMASTICO! A loro è dedicata questa mia antica poesia…
PROFUMI
Riconosco il profumo del fieno bagnato
Dell’erba lasciata ad asciugare
Delle notti d’autunno, della pioggia
Dentro l’afa di un giorno d’estate
Della nebbia d’inverno, del mare
Riconosco altri profumi incontrati
Quando mi sono immerso nel mondo
Lavande di Provenza, polveri d’Africa
E mercati di spezie in medio oriente
Greci eucalipti vibranti di cicale
E riconosco quelli della prima infanzia
Rose vellutare, gelsomini sempre in fiore
L’erba odorosa di San Giovanni, gli aromi
Della cucina la domenica, e quell’umido
Acre sentore di muffa e di miseria
© Sergio Tardetti 2016-2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe anche interessarti...