Fusilli in salsa di pomodoro e ricotta al profumo di curry

Preparare la salsa di pomodoro: scaldare due cucchiai di olio e far appassire  carota, sedano, cipolla a pezzetti piccoli per un paio di minuti; aggiungere la passata di pomodoro, salare e cuocere per circa cinque-sei minuti.

fusilli Spegnere il fornello e aggiungere un pizzico di curry in polvere e del basilico tritato.
Aggiungere due cucchiai di ricotta, amalgamare e cuocere ancora per un minuto o due.

Condire i fusilli, aggiungendo una spolverata di parmigiano grattugiato.
Guarnire con foglioline di basilico.

Pomodori ripieni freddi in tre versioni

Tagliare a metà dei pomodori rossi, maturi ma  tosti (tipo Roma vanno benissimo). Svuotarli, salarli all’interno e mettere capovolti in uno scolapasta per far perdere l’acqua di vegetazione.

pomodoro

  • Cuocere del riso in acqua salata, scolarlo, lasciarlo raffreddare e condire con erba cipollina, dadini di groviera, yogurt, un pochino di maionese, parte della polpa del pomodoro … senza semi.
    Riempire i pomodori e tenere in frigo una mezz’ora. Servire.
  • In un piatto condire delle mozzarelline o tocchetti di mozzarella con capperi, pezzetti di acciuga, basilico tritato, origano e olio extravergine d’oliva. Lasciar insaporire e riempire i pomodori.
  • Tagliare a fettine dei funghi champignons e, stufarli a fuoco dolce con sale e succo di limone. Far raffreddare. Aggiungere dei dadini di prosciutto cotto, pezzetti di uova sode, prezzemolo tritato ed erba cipollina.
    Preparare una salsina con tre cucchiai d’olio extravergine d’oliva, un cucchiaino di aceto, un cucchiaino di senape, sale e pepe.
    Condire con la salsa il ripieno e riempire i pomodori.

Tutte le ricette mi sono state date da amiche molti anni fa e tutte sono ottime …

Risotto con zucchine mantecato con salsa di pecorino e zafferano

Risotto zucchine e zafferanoScaldare due-tre cucchiai di olio extravergine d’oliva nella pentola a pressione oppure in una pentola a fondo spesso, aggiungere uno spicchio di cipolla tagliata sottilmente e far insaporire due minuti, facendo attenzione chè non bruci. Aggiungere dei dadini di zucchina, mescolare e versare due mestoli di riso carnaroli o vialone nano; far tostare il riso e versare un bel goccio di spumante o vino bianco.
Far evaporare e aggiungere cinque mestoli di acqua fredda nel quale si è sciolto un pochino di dado vegetale (questo se si usa la pentola a pressione, altrimenti si fa bollire l’acqua con il dado e la si tiene pronta da mettere nel riso mano a mano che si cuoce); se si ha il brodo vegetale o di carne già pronto sicuramente è meglio. 
Aggiungere un po’ di sale se ce n’è bisogno.
Cuocere il riso: nella pentola a pressione circa cinque minuti dal fischio.
Intanto preparare in un pentolino circa due dl di acqua o latte, far bollire e spegnere il fornello; sciogliervi lo zafferano e aggiungere una noce di burro, del pecorino morbido a tocchetti, tre cucchiai di parmigiano grattugiato. Mescolare in modo che si formi una crema gialla.

Versare la crema nel riso, mantecare un paio di minuti a fuoco dolce o spento e servire.

Ho mangiato questo risotto in un ristorante …  forse non era proprio così …
Il tocco finale, che non ho potuto dare oggi per mancanza di ingredienti, era un bel ciuffo di lattuga cruda tagliata a striscioline sopra: ottimo!

Quesito 7 degli esami 2006 del Liceo Scientifico

Teorema di Lagrange per la funzione 
         3     2
y = x  – 2x       nell’intervallo [0 , 1].

Ipotesi
  • Sia f una funzione reale definita in [a,b] 
  • continua in [a; b]
  • derivabile in ]a; b[

Tesi : esiste almeno un punto c appartenente ad  ]a; b[  tale che

             f(b)-f(a) 
f ‘ (c) = ———– 
                 b-a

Le ipotesi di continuità nell’intervallo chiuso e di derivabilità nell’aperto sono verificate.
Gli estremi dell’arco sono: (0, 0), (1, -1).
La derivata prima è:  y’ = 3x  – 4x
Si ha quindi:
        

 f(b)-f(a) 
———– = -1
    b-a
         
3x²  – 4x = -1
 
        1         
x = – —  ∨  x = 1
       3
Il valore 1 non è interno all’intervallo considerato, mentre 1/3 lo è; il punto P ha coordinate:        
 
 1            5
—– , – ——-
3            27
 
Equazione della retta passante per i punti estremi dell’arco: y = -x
Equazione della retta passante per il punto P e parallela alla retta passante per gli estremi dell’arco.
 
      5                1
y + — = – ( x – —- )
     27              3
Quesito 7 esami 2006