VELLUTATA di lenticchie

Per due/tre persone:

Una patata media tagliata a tocchetti, un pezzetto di carota, circa 150 g di lenticchie di Castelluccio (lavate), spicchi di una cipolla rossa di Cannara, una foglia di salvia, un pizzico di dado granulare vegetale.
Cuocere tutto insieme con acqua che copra di 3/4 cm il contenuto.
Io ho cotto nel bimby per circa 25 minuti a 100° vel 1, antiorario.
Al termine della cottura prelevare due-tre cucchiai di lenticchie e frullare il resto. Rimettere all’interno le lenticchie intere. Eventualmente aggiustare di sale.

Tagliare dei cubetti di pane casareccio – il mio era cotto a legna – e in una ciotola condirli con poco aglio, rosmarino e olio evo. Rosolarli rapidamente in una padella ben calda.
Servire subito la vellutata con i dadini di pane.

A piacere aggiungere una spolverata di pepe e olio.

leggere anche https://www.matebi.it/2016/10/15/crema-di-lenticchie/ crema di lenticchie

Crema di carote con ceci alla paprika

Ho rifatto stasera la crema di carote con una variante. Tutte le creme hanno un procedimento simile: carote (o altro … zucca gialla, piselli …) a tocchetti, una patata a dadini il tutto  insaporito con uno spicchietto di cipolla in poco olio evo; si mette un po’ di sale e successivamente si procede alla cottura con acqua o brodo nella quantità che copra le verdure, meglio se in pentola pressione.
Quando le verdure risultano ben cotte  si frulla il tutto con una frusta ad immersione. Si aggiusta di sale e si aggiunge altra acqua calda qualora la crema risultasse troppo densa.
In questo caso, la crema è insaporita da un pizzico di peperoncino e un pochino di curry.

A parte, ho insaporito i ceci già cotti in poco olio e uno spicchio di aglio e al termine ho aggiunto un pochino di paprika:  mi è stata regalata proprio oggi dai colleghi tornati da Budapest!
Ho dato un po’ di colore con un pizzico di prezzemolo.

Infine ecco la crema nelle ciotoline con una cucchiaiata di ceci sopra!
E’ piaciuta!

Crema alle carote con ceci alla paprika

La cena di stasera
Sergio e Maria Teresa

foto mtb

Crema di zucca gialla e porri e Mini-carré di maiale

E’ da tanto tempo che non la faccio, ma visto che stamattina ho comperato la zucca  gialla al Mercato di Campagna Amica, sto preparando la crema con zucca, patate e porro con la cottura nel Bimby.
Il Bimby è un acquisto recente e sto facendo un po’ di prove come questa di stasera.

– una fetta grande di zucca gialla tagliata a dadini
– una patata tagliata a dadini
mezzo porro piccolo tagliato a fettine
– una noce di burro
– mezzo cucchiaio di farina
– circa mezzo bicchiere di latte
brodo vegetale (acqua con mezzo cucchiaino di dado vegetale Bimby)
sta cuocendo…

In forno, intanto sta cuocendo un mini-carré di maiale insaporito con un trito di aglio, rosmarino, salvia, alloro, timo contornato da fette di cipolla bionda di Cannara e condito con un filino di olio.
E, immancabili, in un’altra teglia le mie patate al forno a fette condite con gli stessi aromi del carré.

Qualcuno vuol venire a cena? A dopo!

… … … abbiamo cenato e tutto era buono, almeno secondo noi!

Nelle ciotoline della  crema di zucca ben calda,  ho aggiunto dadini di taleggio che si è leggermente liquefatto e ho servito con bruschettine di pane e parmigiano (facoltativo).

Crema di zucca gialla e porri

Nel mini-carré di maiale, tra una fetta e l’altra ho inserito delle piccole fettine di pancetta: l’idea mi è venuta leggendo qui.
In un primo momento l’ho lasciato scoperto, poi ho chiuso bene il contenitore di cottura ed infine, di nuovo aperto per far colorire la carne. Ci sono voluti  circa 45 minuti di cottura, ma per pezzi grandi credo ce ne voglia di più.
Mini-carré di maiale

Dopo tre secondi da questa foto, quel bicchiere di vino si è rovesciato completamente sulla tovaglia: Allegria!

Cena di Maria Teresa e Sergio, 24 novembre 2012

Puntine in crema di patate, porcini e prezzemolo

Puntine in crema di patate, porcini e prezzemolo
Puntine in crema di patate, porcini e prezzemolo

Crema di patate con funghi porcini Una crema dal gusto delicato, contraddistinta da un connubio unico di sapori.

qui la ricetta: Puntine in crema di patate, porcini e prezzemolo

nota: le puntine le ho cotte a parte in acqua salata e, dopo averle scolate, le ho aggiunte alla crema. I funghi sono surgelati. La ricetta l’ho trovata scritta sulla scatola della pastina.

AGGIORNAMENTO: il link della Barilla non c’è più … ho ritrovato la scatola delle puntine e scrivo qui la ricetta per delle amiche che me l’hanno chiesta.
Per 4 persone:

  • 200 gr di puntine Barilla
  • 150 gr di porcini freschi
  • 40 gr di sedano
  • 15 gr di prezzemolo
  • 3 patate
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 cipolla tritata
  • 1/2 l di brodo
  • sale, pepe, olio evo q.b.

In una pentola unire l’olio, la cipolla, l’aglio, le patate a pezzi e il sedano, facendo rosolare per qualche minuto. aggiungere il brodo e far cuocere a fuoco vivo per 20 minuti circa.
Passare il tutto al mixer.
Tagliare i porcini a fettine sottili e trifolarli in padella con sale, pepe e un pizzico di prezzemolo (io ho aggiunto un po’ di olio).
Cuocere le puntine nella zuppa  guarnire con i funghi (e prezzemolo).

CREMA di PORRO e SPINACI con POLPETTINE

Cuocere circa 400 gr di spinaci con un po’ di sale per pochi minuti in pochissima acqua salata.

Pulire un porro e tagliarlo a rondelle,  strizzare gli spinaci,  tagliare una piccola patata a tocchetti, mettere le verdure in una pentola con poco olio. Stufare per pochi minuti mescolando, aggiungere una noce di burro e un cucchiaio abbondante di farina. Sempre mescolando aggiungere circa mezzo litro di latte e poi del brodo vegetale, anche di dado se non si ha di meglio. Far cuocere circa dieci minuti. Aggiustare di sale se è necessario. Lasciar raffreddare. Frullare il tutto con una frusta ad immersione oppure con il frullatore. Se la crema risultasse troppo solida  aggiungere ancora un pochino di brodo.

Intanto cuocere qualche pezzetto di carne mista, vitello, suino, pollo in poco olio e un pezzetto di burro con gli odori – cipolla, carota, sedano, una foglia di alloro e sale. Macinare la carne, aggiungere un uovo e un tuorlo, pane e parmigiano grattugiati, un pizzico di noce moscata.
Con le mani preparare delle mini-polpette mettendo, per ognuna circa un cucchiaino abbondante di impasto. Tuffare le polpettine in brodo vegetale bollente, o acqua leggermente salata, finchè tornano a galla: bastano due o tre minuti.
Scolarle e metterle in un piatto. Riscaldarle un minuto nel microonde al momento di servire.

Disporre cinque-sei polpettine a persona nei piatti fondi e ricoprire con due mestoli di crema di spinaci ben calda.

Servire con parmigiano grattugiato.