Fritto misto di verdure

Fritto misto di verdure

Non si può mangiare tutti i giorni, ma una volta al mille sì!


Verdure miste
: melanzane a fette, fiori di zucca, tronchetti di zucchine, cipolle ad anelli, il tutto in una semplice pastella di farina ed acqua moltooooo gasata  e moltooooo fredda!

fritto misto di verdure

Striscioline di emmenthal con capperi

Striscioline di emmenthal con capperi

 

 

Tagliare a striscioline lunghe 5-6 cm e non troppo sottili l’emmenthal dolce.
Aggiungere dei capperi dissalati o sott’aceto ben scolati.
Condire con un filo d’olio d’oliva, prezzemolo tritato, un pizzico di pepe.

Lasciar insaporire prima di servire.

Da presentare in una ciotolina per aperitivo o insieme ad altri antipasti.

Pane in cassetta

400 gr di farina
25 gr di lievito di birra
40 gr di latte (un pochino di più secondo me)
2 uova
olio d’oliva – sale

Sciogliere il lievito nel latte tiepido. Aggiungere le uova, un cucchiaio d’olio e amalgamare bene.
Mettere la farina in un ripiano o in una terrina. Fare un buco al centro e incorporare il composto.
Aggiungere un pizzico di sale. Lavorare molto bene l’impasto.
Lasciar lievitare in un recipiente coperto con un tovagliolo umido e in luogo caldo per un’ora.
Ungere uno stampo rettangolare alto e lungo (da pane in cassetta o da plum-cake) e sistemarvi l’impasto.

Far lievitare ancora per un’ora e mezza. Fare dei taglietti trasversali sopra con un coltello affilatissimo o con una lametta da barba ( mi sembra che l’uso della lametta io l’abbia sentito dire da un cuoco … ).
Cuocere in forno preriscaldato a 190° per quaranta minuti.
Mettere in un angolo del forno un pentolino con dell’acqua affinchè il pane risulti morbido.

Togliere dal forno, far raffreddare e sformare.

E’ ottimo da mangiare con salumi o altri antipasti, per fare toast o crostoni oppure da aggiungere a tavola con altri tipi di pane.
Questa è una ricetta provata qualche anno fa e trovata chissà dove… non ricordo più.

Ciambella con gocce di cioccolato

350 g di farina 00
250 g di ricotta
250 g di zucchero
50 g di burro o una tazzina da caffè di olio d’oliva
1/2 bicchierino di cointreau o limoncello o altro liquore profumato
4 uova
buccia grattugiata di un limone
due-tre cucchiai di gocce di cioccolato
una bustina di lievito per dolci
una bustina di vanillina
(ora non uso più la vanillina ma la vaniglia “vera”)

uno yogurt bianco da 125 ml (facoltativo)

Montare bene i rossi d’uovo con lo zucchero lasciandone indietro un paio di cucchiai.

Aggiungere, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, la ricotta, il burro ammorbidito, la buccia di limone, la farina, il liquore ed infine le gocce di cioccolato, la vanillina, il lievito, le chiare a neve. Impastare delicatamente quando si incorporano le chiare.

Versare in uno stampo da ciambella, precedentemente imburrato e leggermente infarinato. Cospargere sopra con una cucchiaiata di gocce di cioccolato e con lo zucchero lasciato da parte.

Preriscaldare il forno a 200°; infornare ed abbassare a 180°; cuocere per 35-40 minuti. Abbassare ancora a 170° per dieci minuti. Lasciare in forno spento per altri 5-10 minuti.

Ovviamente i tempi e i gradi di cottura dipendono molto dal forno che si possiede.

Si può anche aumentare la dose dello zucchero fino a 300 gr se si vuole un dolce più “dolce”… oppure mettere tutto lo zucchero indicato nell’impasto e aggiungerne altro sopra.

Ciambella con gocce di cioccolato

questa ricetta l’ho elaborata mescolando un po’ di idee…

foto del 10 aprile 2010

Tagliatelle con piselli e salsiccia

Tagliatelle con piselli e salsicciaSbriciolare una-due salsicce e cuocere pochi minuti in un tegamino con due-tre cucchiai di acqua.

In un pentolino di acqua bollente e leggermente salata cuocere due cucchiai abbondanti di piselli surgelati.

Preparare un soffritto leggero di cipolla con poco olio d’oliva in una padella larga. Aggiungere la salsiccia scolata. Sfumare con un po’ di vino bianco o brandy. Dopo qualche minuto aggiungere i piselli. Mescolare per far insaporire ed aggiungere mezzo barattolo piccolo di pomodoro a pezzetti.

Cuocere ancora per cinque minuti o poco più.

Cuocere le tagliatelle, versare nella padella con il sugo. Ripassare un minuto a fornello acceso e condire infine con parmigiano grattugiato.

La ricetta è arcinota e molto semplice: il segreto sta nel cuocere i vari ingredienti separatamente come per la maggior parte di questi sughetti veloci.

Le ricette di biblos

Involtini di melanzane e muffins salati

Più o meno la ricetta è questa … con qualche variante: non ho fritto le melanzane, ma le ho grigliate; all’interno ho messo fettine sottilissime di pomodoro condite con sale e origano, prosciutto cotto, sottilette e basilico. Sopra agli involtini ho rimesso qualche pezzettino di pomodoro e di formaggio, basilico e un filo d’olio.

… e questa.
Invece di mettere il composto in uno stampo da plum-cake ho fatto dei mucchietti sugli stampini di carta da forno per muffin e tenuti in forno ventilato a 180° per una ventina di minuti.

Castellane a modo mio

Castellane BarillaTagliare sottilmente un pezzetto di porro e cuocerlo con un poca acqua e un cucchiaio di olio d’oliva.

Aggiungere dei cubetti di pancetta e far dorare; 
aggiungere poi una dadolata di pomodori maturi. 
Cuocere velocemente per pochi minuti.

Mettere qualche cucchiaio di panna da cucina insieme ad un trito di basilico, prezzemolo, maggiorana.

Versare nella padella le ‘castellane’ cotte al dente, mescolare con del parmigiano grattugiato e servire subito.

Si può usare anche altra pasta corta.

Spaghetti con pesce

Far scongelare una confezione di pesce misto per pasta o risotto… anche se sarebbe molto meglio acquistare le varie qualità di pesce e crostacei freschi.

Frullare uno spicchio d’aglio, un ciuffo di prezzemolo, un pezzetto di cipolla, un peperoncino con olio d’oliva la cui quantità dipende dalla pasta che si deve condire: per due persone 2-3 cucchiai.

Mettere in una padella larga la salsina; far riscaldare un poco, aggiungere il pesce sgocciolato, far cuocere qualche minuto. Sfumare con del vino e cognac.

Aggiungere un cucchiaio di salsa di pomodoro o una dadolata di pomodoro fresco. Cuocere ancora brevemente ed amalgamare il tutto con un cucchiaio di panna da cucina.

Cuocere gli spaghetti al dente, versarli nella padella e mescolare bene. Servire subito.

Zucchine infarinate al forno

Questa ricetta mi è tornata in mente poco fa: è un ricordo bellissimo di adolescente che provava a cucinare a casa di un’amica in estate…

Tagliare le zucchine a tronchetti di circa 5-6 cm. Salarle e infarinarle in un piatto. Togliere la farina in eccesso e  disporle ben distese in una teglia da forno leggermente imburrata o oliata. Cuocere in forno ben caldo finchè non risultano dorate.