TORCOLO di SAN COSTANZO 2021

Ecco qua: il TORCOLO con la ricetta di Vera Barbanera.  La ricetta è nello splendido gruppo di Silvia Buitoni – Dall’uovo alla coque al ragu’

Grazie, grazie, grazie per il supporto continuo dalla prima lievitazione alla cottura. Stamattina a colazione l’assaggio: squisito!!

Buon SAN COSTANZO a tutti i perugini e non e al mio ricordo di Perugia che non vedo più da troppo tempo …

TORCOLO di SAN COSTANZO 2021
Per San Costanzo ci vuole il torcolo, perché sia davvero festa per un perugino!
‘L TORCOLO DE SAN GOSTANZO
‘L sè ch’è bono mbon po’? Dua l’è comprato?
Tlì dal forno del Peppe no siguro
Quil de la Gemma è sempre ‘n po’ abrugiato
Quist’è de Memmo, je venuto scuro
Ma è sempre bono, Memmo è ‘n gran fornaro
Come fa ‘l pane lu nne l’ fa nissuno
E ‘l torcolo de Memmo? Costa caro
Ma con lu pol gì sempre ntol siguro
‘L torcolo è bono quann’è fatto bene
C’è da mette i pinoli nco l’uvetta
‘N po’ d’anice, ma poco, ce sta bene
E ntol magnallo tu ‘nn è d’avé fretta
Che torcolo saria si pu ‘n ce metti
I canditi de cedro? Daje giù
Mettene almen almeno ‘n paro d’etti
Che più ce n’enno e più vien bono lu
Si pu c’ésse ‘n goccino de vin santo
Ecco, quilla saria la morte sua
Basta cussì, davero, pare tanto
A la salute, la mia e nco la tua!

©Sergio Tardetti 2020

TARALLINI

TARALLINI
TARALLINI

Dopo aver visto questo video da “Le Cesarine”, ecco il piccolo esercito di taralli! Molto buoni e friabili. Grazie!

Ho usato seguendo in parte la ricetta:
250 g di farina (190 g di farina 0 e 60 g di semola perchè non avevo la semola rimacinata da usare per tutto il peso)
100 g di vino bianco leggermente scaldato e dove va sciolto il sale (2 cucchiaini)
80 g di olio evo
2 cucchiaini di fiore di finocchio essiccato
un cucchiaino raso di bicarbonato per dolci

Circa 35 tarallini

TOAST

TOAST
Toast

2 toast, ma che buoni con le fette fatte in casa, anche se con la macchina del pane! #matebi #toast #macchinadelpane #mdp

250 ml latte intero
un uovo
50 ml olio di semi di girasole bio
250 g di farina 00
250 g di manitoba
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino abbondante di zucchero
7 g di lievito di birra secco
Programma Sandwich (Bomann C594) – 3 ore e 20 minuti

Ho fatto raffreddare e poi messo in una busta da congelatore per una notte. La mattina dopo l’ho tagliato a fette; le ho avvolte una ad una in pellicola trasparente, imbustate e poi in freezer.

Ho visto un video e non ho salvato il link. Ora non lo trovo e appena ci riesco lo metto.
—–
ecco https://www.youtube.com/watch?v=vEMLOvi8HaE

SPIEDINI di FILETTO di maiale

Spiedini di filetto di maiale con patate arrosto e radicchio variegato
Spiedini di filetto di maiale con patate arrosto e radicchio variegato

Ingredienti

Filetto di maiale non molto grande tagliato a fette alte circa due centimetri/due centimetri e mezzo (due/tre fette a persona e poi dipende dall’appetito!)
Timo, rosmarino, salvia, alloro, grani di pepe, aglio
Tante fettine sottili di pancetta tesa quante sono le fette di filetto
Olio evo, Vino rosso, Sale
Per contorno: patate arrosto a fette con aglio, salvia, rosmarino, sale, pepe e poco olio, radicchio al forno con poco olio, sale e spruzzata di aceto balsamico alla fine.

Preparazione
In una ciotola mettere la carne con tutti gli aromi e lasciar insaporire per alcune ore in frigo. Se si ha poco tempo, anche un’ora può essere sufficiente.
Togliere gli aromi e avvolgere intorno ad ogni fetta la pancetta; infilare in spiedini di legno alternando con foglie di alloro.
Scaldare molto bene nel fornello una padella a fondo spesso, poi aggiungere un filo di olio, adagiare gli spiedini, coprire (io ho usato il coperchio magico della Stanhome) e cuocere tre minuti circa per parte.
Fare molta attenzione che non si brucino!
Salare pochissimo e sfumare con il vino a fuoco vivo e senza coperchio per un minuto.
Servire subito con i contorni.

 

GIGLI alla VODKA

Una trasmissione che a molti non piace; parlo di È Sempre Mezzogiorno Rai. A me risulta gradevole e qualche idea si può pure prendere.
Una rivisitazione delle Penne alla vodka da Lorenzo Biagiarelli e Zia Cri ed ecco il pranzo di oggi: GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
Ho usato come formato di pasta i Gigli dell’azienda locale www.portadisantubaldo.it
.

GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
Flambé

Ed ho fatto anche il Flambé , come ho visto nella trasmissione!

CIAMBELLA di MELE

CIAMBELLA di MELE
CIAMBELLA di MELE

Di quelle torte sempre buone in cui neanche pesi più gli ingredienti …
un paio d’uova, un 100 g di zucchero, circa 200-220 g di farina, tante mele a pezzetti (da mettere nell’impasto) e a spicchi (da mettere sopra), una grattugiata di buccia d’arancia, un po’ di olio di semi, circa 30 ml, mezza bustina di lievito per dolci, un gocciolino di latte, un po’ di burro e farina per lo stampo da ciambella con diametro 20 cm, un po’ di zucchero a velo e semolato da distribuire sopra prima di infornare!
E poi una mezz’oretta in forno a 170° ventilato (con il mio forno).

PASTA e FAGIOLI

PASTA e FAGIOLI
PASTA e FAGIOLI

Classica Pasta e fagioli, ma ciò che dà un tocco in più è l’uso della cotica di prosciutto e “In una casseruola far soffriggere l’aglio, la salvia, il rosmarino, il timo e il peperoncino e, una volta raggiunta la giusta temperatura, lasciare le erbe in infusione per circa 5 minuti. Filtrare a passino fine e aggiungere alla zuppa.”
Servire la zuppa calda e guarnire con pecorino grattugiato e pepe nero.

https://www.facebook.com/sempremezzogiornorai/posts/3539328386122206

PASTA e FAGIOLI di Gian Piero Fava
PASTA e FAGIOLI di Gian Piero Fava

Le PIZZE!

E che non si dica che non si festeggia la PIZZA!
Ho cotto la pizza con acciughe sul testo per la torta al testo appoggiato sulla base del forno e ben scaldato a 250°, con solo pomodoro per 5/6 minuti. Ho poi spostato nel piano più alto dopo aver messo tutto il condimento e fatto cuocere ancora per un paio di minuti. Ottima cottura in attesa di avere una pietra refrattaria.
La pizza capricciosa è stata cotta in una teglia da pizza antiaderente. Non c’è confronto: la napoletana ha vinto alla grande!

Le PIZZE