Risotto con gamberi, zucchine e fiori di zucca

Risotto con gamberi, zucchine e fiori di zuccaFinalmente posso cucinare con un po’ di calma dopo il lungo periodo degli Esami di Stato.
Questa ricetta è nata da un miscuglio di idee: Risotto ai gamberetti zucchine e zafferano nel blog tuttopesce07 di Gianni, dai racconti culinari di un simpatico collega che ho conosciuto durante gli esami e dalla mia voglia di pasticciare un po’  in cucina.

Il risultato non è proprio male: delicatezza e armonia di sapori e di colori.

Sgusciare i gamberi e preparare un semplice court bouillon facendo bollire circa un litro d’acqua con le corazze dei crostacei, un pezzetto di cipolla, una piccola foglia di alloro, il succo di uno spicchio di limone e un pizzico di granulato vegetale per brodo.

In una pentola dal fondo pesante tritare finemente mezza cipolla media e far cuocere alcuni minuti senza farla bruciare. Versare il riso carnaroli e tostarlo (circa un mestolo da brodo a persona).
Sfumare con il vino e continuare la cottura del riso aggiungendo il court bouillon filtrato e bollente.

Nel frattempo, tagliare una zucchina piccola a dadini e lavare bene in acqua fredda 5-6 fiori di zucca togliendo il picciolo. Far saltare per pochi minuti con poco olio e sale la zucchina in un padellino e verso la fine aggiungere i gamberi puliti. Aggiungere, se necessario un po’ del liquido preparato per cuocere il riso.

Circa 5-6 minuti prima del termine della cottura del riso, aggiungere lo zafferano sciolto con un po’ di liquido e un pizzico di curry in polvere. Mantecare bene e versare le zucchine, i gamberi e i fiori di zucca tagliati a metà per lungo. In ultimo, prima di servire, sminuzzare una foglia di basilico e qualche fogliolina di prezzemolo fresco.

» 8.030 visite   Condividi su FacebookCondividi su Facebook  Stampa questo articolo Stampa questo articolo

12 thoughts on “Risotto con gamberi, zucchine e fiori di zucca

  1. Non dare retta ai detrattori anonimi, ho provato la ricetta e l’ho trovata molto buona. Consiglio solo una variante: zucchine a julienne appena scottate, poi gamberi e infine i fiori di zucca tagliati già a quarti per il lungo. Questi ultimi devono fare solo una passatina sul fuoco. I sapori si conservano molto meglio.
    grazie
    titti

  2. Grazie Rita, per la segnalazione… mi arrabbio sempre anche se un po’ di meno rispetto al passato: dei miei materiali didattici sono in giro in rete da tempo, ma almeno c’è il mio nome!!
    Comunque, mi viene anche un po’ da ridere perchè non sono assolutamente un’abile fotografa… c’è chi si accontenta evidentemente!
    mtb

  3. … ora sto passando anche per incivile, dopo aver detto che la foto e anche … la tovaglia erano mie e che la rete serve per condividere, non per copiare…
    Certo la foto l’ho tolta, ma anche il mio commento è stato immediatamente rimosso da quel blog ed ora leggo “…ma bastava un tono molto meno minaccioso nella vita bisogna anche saper parlare civilmente
    …”

  4. Ciao Maria Teresa,
    stasera proverò questo piatto, ma ti penso ovviamente sempre quando faccio la sbriciolata che ora viene bene e piace a tutti. Mi sono però ricordata con molto ritardo del tuo onomastico per il 15 ottobre. Ti invio affettuosissimi auguri sebbene tardi.
    Ti abbraccio caramente
    Ilva

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso per e-mail se ci sono nuovi commenti. Puoi anche iscriverti senza commentare.

Pagina 1 di 11

XML Sitemap