Shakshuka con Pita

Grazie all’amica Romina Sannipoli (ricetta) attraverso la quale ho conosciuto questo piatto mediterraneo/mediorientale: Shakshuka che ho accompagnato con Pita. Ottima cena!

Shakshuka con Pita
Shakshuka con Pita

Shakshuka
Seguendo più o meno la ricetta di cui al link precedente ecco come ho preparato per due persone (o meglio per noi!):
mix di spezie in polvere: peperoncino piccante, aglio, coriandolo, cumino
Ho mescolato queste spezie in prevalenza peperoncino – 2 cucchiaini – e poi meno di mezzo cucchiaino delle altre; poi ne ho usato mezzo cucchiaino per paura che venisse troppo piccante.
Nella ricetta originale si usa l’harissa che però non avevo.
– un cucchiaio di olio evo
– uno spicchio di aglio
– mezzo peperone rosso lavato e tagliato a dadini piccoli
– un cucchiaino scarso di concentrato di pomodoro
– 5/6 cucchiai di polpa di pomodoro allungata con un pochino di acqua
– due uova

Mettere l’olio e farlo leggermente scaldare nella padella o tegame a fondo spesso, aggiungere l’aglio e le spezie. Dopo un minuto mettere i peperoni, il concentrato di pomodoro e un pizzico di sale. Far insaporire un paio di minuti mescolando ed aggiungere i pomodori. Se serve, allungare eventualmente con un pochino di acqua. Cuocere per circa 10 minuti.
Questa base si può preparare prima e rimettere al fuoco pochi minuti prima di mangiare. Nella salsa ben calda sgusciare dentro le uova. Salarle un pochino sopra, coprire e cuocere finchè l’albume non si è ben rappreso. Servire subito.

Pita
Ho seguito la ricetta di Fulvio Marino, ma cercando in rete più o meno si somigliano tutte, grammo più grammo meno.

500 g di farina 0
280 g di acqua
10 g di sale
20 g di olio evo
5/6 g di lievito di birra fresco

Porre in una ciotola l’acqua e il lievito sbriciolato, aggiungere la farina ed impastare, unire il sale a pizzichi ed impastare ancora ed infine inserire a filo l’olio. Io ho usato il Bimby a velocità spiga per 2 minuti, poi ho fermato ed ancora due minuti con lo stesso ordine di inserimento degli ingredienti. Si otterrà un bel panetto liscio che va messo a lievitare coperto e per non meno di due ore in luogo caldo. Il volume deve quasi triplicare.

Riprendere l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e dividere in 6 / 8 parti. Formare con le mani e delicatamente una pallina da ciascun pezzo. Far riposare dai 15 ai 30 minuti quindi stendere le palline dando una forma circolare con le mani o delicatamente con il mattarello fino ad un’altezza di circa 2/3 mm. Deporle in teglia da forno coperta con carta forno leggermente oleata. Oleare un poco anche sopra con le mani o un pennello (si può fare anche prima di infornare).

Far lievitare coperto per un’ora / un’ora e un quarto.
Preriscaldare il forno a 250° e cuocere dai 5 ai 10 minuti: ovviamente controllare perchè ciascuno conosce il proprio forno.
Servire calde.

Cenette veloci

Panunto con braciola di capocollo – Funghi e zucchine gratinati / 20 gennaio 2022

Panunto con braciola di capocollo - Funghi e zucchine gratinati
Panunto con braciola di capocollo – Funghi e zucchine gratinati / 20 gennaio 2022

Omelette con gorgonzola – Radicchio e ananas all’aceto balsamico – Speck / 21 gennaio 2022

Omelette con gorgonzola - Radicchio all'aceto balsamico - Speck
Omelette con gorgonzola – Radicchio all’aceto balsamico – Speck / 21 gennaio 2022

MAIONESE con UOVO SODO

Maionese
Mettere in acqua fredda 1 uovo e far bollire per circa 10 minuti (oppure dal bollore 6 minuti circa).
Far raffreddare. Sbucciare l’uovo e metterlo in un contenitore stretto, schiacciarlo un po’ e salare. Scaldare un cucchiaio di aceto e versarlo bollente nelle uova e, analogamente, un cucchiaio di acqua bollente.

Con la frusta ad immersione, cominciare a montare la maionese aggiungendo olio evo (circa mezzo bicchiere) e/o olio di semi di girasole bio.
Di seguito aggiungere un cucchiaino di senape e succo di limone.
Controllare se aggiungere o meno dell’olio per renderla bella soda.

Quando la salsa risulterà densa trasferire in frigo.

Questa è una variante della salsa all’uovo per asparagi pubblicata qui nel 2004!

MAIONESE con UOVO SODO

RISOTTO con ZUCCHINE e UOVO

Semplice risotto, gustoso e leggero.

RISOTTO con ZUCCHINE e UOVO
RISOTTO con ZUCCHINE e UOVO

Per due persone
120 g di riso Carnaroli
1 uovo
1 zucchina
un pezzetto di cipolla di Tropea
prezzemolo tritato
sale
pepe
parmigiano grattugiato
brodo caldo di dado vegetale o di carne (io uso il dado preparato da me)

Cuocere in una padella per cira 7/8 minuti la cipolla e la zucchina entrambe tagliate nolto finemente con poco olio, un pochino di acqua e un pizzico di sale. Al termine mettere un bel trito di prezzemolo.
Preparare il risotto secondo le proprie abitudini: noi lo tostiamo senza grassi, sfumando poi con vino bianco ed aggiungendo mano a mano il brodo caldo. Quando mancano circa 5/6 minuti al termine della cottura del riso, aggiungere le zucchine e cipolla precedentemente preparate, mescolare delicatamente e portare a termine cottura.
Nel frattempo, battere in una ciotolina l’uovo con due cucchiai di parmigiano, un pizzico di sale e di pepe.
Versare l’uovo nel riso mantecando molto rapidamente per non farlo diventare “frittata”. Aggiungere a piacere altro parmigiano e servire subito.

UOVA AL TEGAMINO? (Uova con verdure)

2 UOVA AL TEGAMINO?
Verdure di stagione: una cipollina ed un aglietto freschi, due carciofi, una manciata di fave fresche, tre-quattro asparagi, una zucchina, mentuccia romana (o prezzemolo o menta), sale, pepe, olio evo, uova (uno o due a testa).
Sbollentare per alcuni minuti in acqua salata e separatamente sia gli asparagi che le fave. Al termine scolare e tagliare a rondelle la parte bassa e più morbida degli asparagi. Tagliare i carciofi a fettine sottili e anche le zucchine senza la parte interna con i semi.
In una padella larga scaldare un po’ di olio, mettere l’aglietto e la cipollina tritati e i carciofi. Far cuocere girando continuamente finché i carciofi non siano ben rosolati, aggiungere le altre verdure continuando a mescolare, sfumare con poco vino bianco nei bordi della padella, salare e pepare leggermente, Se occorre aggiungere un pochino di acqua calda. Non devono venire lessate e il fondo non deve rimanere liquido a parte l’olio. Aggiungere delle foglioline di mentuccia.
Spostando le verdure formare delle concavità tante quante sono le uova e mettere lì ancora olio e scaldare, rompere nelle “buchette” le uova, salare e coprire con un coperchio finché l’albume non sia rappreso.
Guarnire con la mentuccia e le punte degli asparagi, pepare e mettere un filo di olio sopra.

2 UOVA AL TEGAMINO? (Uova con verdure)
2 UOVA AL TEGAMINO? (Uova con verdure)