FILETTO di maiale con SENAPE, SPECK, ARANCIA, CIPOLLA

FILETTO di maiale con SENAPE, SPECK, ARANCIA, CIPOLLA
FILETTO di maiale con SENAPE, SPECK, ARANCIA, CIPOLLA

Un filetto di maiale surgelato che aspetta da un po’ di tempo di essere cotto, una bellissima “madeleine” nella pagina Dall’uovo alla coque al ragù di Silvia Buitoni (https://www.facebook.com/groups/2427908050812754/permalink/2485483011721924/), un ricordo di Arista con speck e senape cucinata per noi anni fa da una cara amica ed ecco il FILETTO di maiale con SENAPE, SPECK, ARANCIA, CIPOLLA.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Adagiare nella carta da forno delle fette di speck sovrapponendole un poco; ne serviranno una decina per un filetto medio-grande.
  2. Cospargere il filetto con abbondante senape ed adagiarlo sullo speck (le fettine risultano perpendicolari al filetto in tutta la lunghezza).
  3. Cospargere la parte superiore della carne con alcuni cucchiaini di marmellata di arance (ho usato quella fatta da me lo scorso inverno) e ricoprire con rondelle sottili di cipolla rossa di Tropea e fette sottili di un’ arancia bio non sbucciata.
  4. Chiudere a cartoccio ed adagiare in una pirofila lunga. Versare un po’ di olio evo sul fondo e in tutto lo spazio vuoto aggiungere fette di cipolle leggermente salate, mescolarle delicatamente per olearle.
  5. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti. Se le cipolle esterne fossero cotte prima, toglierle e continuare la cottura della carne.
  6. Trascorso più o meno questo tempo (che dipende anche da quanto è grande il filetto), togliere delicatamente la carta, irrorare il fondo con circa 100 ml di brandy, un po’ di olio evo, un pizzico di pepe ed eventualmente un pizzico di sale.
  7. Far cuocere per altri 10/15 minuti (controllare con uno stecchino la cottura del filetto).
  8. Togliere dal forno, lasciar raffreddare qualche minuto, tagliare a fette spesse (circa un centimetro e mezzo/due).
  9. Disporre le fette (due o tre a persona) su ogni singolo piatto, irrorare con il fondo di cottura, disporre sopra le fette di arancia e di cipolla e servire.
 

Tempi

  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 1 h
  • Totale : 1 h 20 min

Porzioni

Per: 6 persone
dopo aver tolto la carta forno

Frittata al forno con zucchine

In rete esistono varie ricette di questo piatto leggero e buono.
Questa è la mia versione: 5 uova, quattro/cinque zucchine medie alle quali ho tolto i semi, una pochino di cipolla (se piace),  una robiola, 150/200 g di certosa, 150/200 g di prosciutto crudo o cotto, olio, sale, pepe,  prezzemolo tritato o liofilizzato, maggiorana e/o erba cipollina.

  • grattugiare le zucchine e la cipolla in una grattugia a fori grandi, scaldare in padella un cucchiaio di olio evo, aggiungere le zucchine, la cipolla, gli odori, sale, un pizzico di pepe.
    Mescolare rapidamente per 3/4 minuti per far asciugare le verdure
  • battere le uova e aggiungere le verdure, mescolare e versare in una teglia rettangolare da forno coperta da cartaforno; cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti; togliere dal forno e far raffreddare
  • mentre la frittata cuoce mescolare bene con una forchetta i formaggi insaporendoli con un pizzico di pepe e prezzemolo o erba cipollina
  • spalmare nella frittata il formaggio con una spatola e coprire di prosciutto (qui ho usato il cotto)
  • arrotolare delicatamente stringendola bene nella carta e porre in frigo per non meno di un’ora
  • affettare con un coltello bagnato di acqua e disporre nel piatto da portata; guarnire con prezzemolo


Questa è la versione fresca ed estiva, ottima per cena o insieme ad altri antipasti o buffet.
La versione calda prevede lo stesso procedimento solo che al posto dei formaggi freschi vanno fettine di formaggio come scamorza o altro a piacere

11 luglio 2021- EURO2020: INGHILTERRA-ITALIA
Frittata al forno con zucchine, scamorza e speck
Qui ho usato le zucchine crude tenute una mezz’ora sotto sale e poi strizzate bene.
Maggiorana, prezzemolo essiccato, 7 uova, 2 cucchiai di parmigiano, sale e pepe.
Dopo aver cotto la frittata, ho messo sopra le fette di scamorza affumicata e di speck, arrotolato e, sempre avvolto nella carta da forno, ho rimesso in forno caldo per pochi minuti. Poi ho lasciato a t.a. per circa due ore.
Ho disposto le fette sopra il pane, aggiunto sopra dei mezzi pomodori datterino, spolverizzato con prezzemolo e un filo di olio evo delicato.
Al momento di servire, il tutto è stato passato in forno caldo per pochi minuti.
Avrà portato bene? L’Italia HA VINTO!
Grazie agli amici che ci hanno ospitato nel loro prato!

Frittata al forno con zucchine
Frittata al forno con zucchine

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

La ricetta degli gnocchi mi è stata data nel negozio dove producono la ricotta:

400 g di ricotta di pecora
200/230 g di farina bianca 00
un uovo
due/tre cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
un pizzico di sale

Per quattro persone

Lavorare la ricotta in una terrina con una forchetta in modo da renderla cremosa, aggiungere l’uovo battuto e piano piano la farina fino a formare un panetto morbido impastando con le mani.

Sulla spianatoia infarinata formare dei cordoni di circa un cm e mezzo di diametro e tagliare gli gnocchetti. Deporli in un vassoio di cartoncino infarinato.
Io li ho fatti oggi, quindi li ho messi senza coprire in frigo.
Il resto l’ho preparato per cena.
Far bollire abbondante acqua leggermente salata e, nel frattempo, tritare un piccolissimo pezzo di cipolla bianca e grattugiare una zucchina dalla parte esterna in modo da avere verde e un po’ di bianco.
In una padella versare pochissimo olio evo e le verdure con un pizzico di sale. Cuocere per 5 minuti al massimo sempre muovendo la padella.

Scolare gli gnocchi quando vengono a galla con un “ragno” e versarli nella padella con le verdure.
Mescolare delicatamente aggiungendo una noce di burro e due cucchiai di latte.
Spegnere il fornello e aggiungere 50/60 g di speck a striscioline sottili. Saltare il tutto con un pizzico di pepe nero e un po’ di parmigiano grattugiato.
Servire ben caldi.

E’ un piatto gustoso e veloce da fare!
La ricotta può essere sostituita con quella di mucca o mista.

Sformato: melanzane, patate, scamorza, prosciutto

 

Lo scoprii qualche anno fa a casa di un’amica carissima; mi piacque molto e l’ho fatto alcune volte, ma non ultimamente.

Per la ricetta vado un po’ a memoria… sperando che non m’inganni…
melanzaneTagliare le melanzane a fette lunghe e tenerle sottosale almeno mezz’ora, asciugarle e quindi grigliarle o friggerle rapidamente in olio d’oliva.

Lessare delle patate e successivamente schiacciarle bene con la forchetta; condire con olio, sale, rosmarino tritato e volendo qualche pezzetto di aglio.

Rivestire il fondo e i bordi di una pirofila alta e leggermente unta con un po’ di olio con le fette di melanzana. Mettere all’interno uno strato di patate, uno di fette di prosciutto e poi fette di scamorza.

Continuare a strati ed infine ricoprire con fette di melanzane, prosciutto e scamorza.

Cuocere in forno caldo a 180° per circa 20-25 minuti; all’inizio si può anche coprire con carta stagnola per evitare che si bruci sopra.

Al posto del prosciutto si può usare anche lo speck e la scamorza affumicata.

A mio avviso è più buono tiepido.

Risotto con carciofi e speck in giallo

carciofoScaldare poco olio e un pezzetto di burro nella pentola a pressione, aggiungere uno spicchio di aglio e la parte tenera di due carciofi a fettine sottili. Far insaporire un paio di minuti e aggiungere il riso (un mestolo da brodo circa a persona).
Tostare il riso e aggiungere il vino bianco. Lasciar sfumare e mettere acqua fredda o brodo ( per ogni mestolo di riso tre mestoli di acqua più un altro mestolo). Se si usa l’acqua e non il brodo aggiungere un dado vegetale o di carne, secondo i gusti.
Salare e chiudere la pentola; dal sibilo contare dieci minuti.
Far uscire il vapore dall’apposita valvola, aprire la pentola e mescolare. Controllare la cottura e la consistenza; eventualmente, aggiungere un po’ di liquido e far cuocere ancora a pentola coperta o scoperta.

Nel frattempo, preparare una tazzina di acqua calda dove si devono far sciogliere dei pistilli di zafferano, tagliare a dadini un pezzetto di emmenthal, grattugiare il parmigiano e tagliare a filini molto sottili una fetta di speck.
A fornello spento, versare nel riso lo zafferano, i dadini di formaggio, il parmigiano, un pizzico di pepe nero e, volendo, una noce di burro. Amalgamare ed infine aggiungere lo speck.
Mescolare velocemente e servire subito.