Spirali di frittatine

Preparare una  frittata sottile in una padella larga (28-30-32 cm) battendo le uova con un pizzico di sale e un pochino di latte.

Adagiare la frittata in un foglio di carta stagnola o pellicola.

Prepararare una farcia con  tonno  (circa 200 gr), un cucchiaio di capperi, un cucchiaio di sottaceti e prezzemolo tritando il tutto con il robot, aggiungendo anche una noce di burro.

Spalmare la farcia sopra la frittata e arrotolare.

Chiudere bene il rotolo con la carta e mettere in frigo per almeno un’ora.

Togliere delicatamente la carta e tagliare a fette di circa un centimetro.

Guarnire con qualche fiocchetto di maionese e foglioline di prezzemolo, accompagnando con dei cracker o altro pane croccante.

Con un po’ di fantasia si possono preparare farcie di vario tipo: l’importante e’ aggiungere sempre un pochino di burro per far sì che il ripieno, raffreddando, rimanga “attaccato” alla frittata.

DONNA – 8 marzo 2008

mimosaDONNA
Nel tuo esserci l’incanto dell’essere,
La vita, tua storia,
segnata dal desiderio d’essere
semplicemente donna!
Nel tuo corpo ti porti,
come nessun altro,
il segreto della vita!

Nella tua storia
la macchia dell’indifferenza,
della discriminazione, dell’oppressione…
in te l’amore più bello,
la bellezza più trasparente,
l’affetto più puro
che mi fa uomo!

Eliomar Ribeiro de Souza
(poeta brasiliano)

dal commento di Fatima: la poesia e’ bellissima! Grazie!!!

Auguro a tutte le amiche di questo blog una giornata ricca di amore in particolare rivolto a tutte le donne che in questo momento stanno soffrendo per “l’indifferenza, la discriminazione, l’oppressione“.
mt

Puntine in crema di patate, porcini e prezzemolo

Crema di patate con funghi porcini Una crema dal gusto delicato, contraddistinta da un connubio unico di sapori.

qui la ricetta: Puntine in crema di patate, porcini e prezzemolo

nota: le puntine le ho cotte a parte in acqua salata e, dopo averle scolate, le ho aggiunte alla crema. I funghi sono surgelati. La ricetta l’ho trovata scritta sulla scatola della pastina.

 

AGGIORNAMENTO: il link della Barilla non c’è più… ho ritrovato la scatola delle puntine e scrivo qui la ricetta per delle amiche che me l’hanno chiesta.
Per 4 persone:

  • 200 gr di puntine Barilla
  • 150 gr di porcini freschi
  • 40 gr di sedano
  • 15 gr di prezzemolo
  • 3 patate
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 cipolla tritata
  • 1/2 l di brodo
  • sale, pepe, olio evo q.b.

In una pentola unire l’olio, la cipolla, l’aglio, le patate a pezzi e il sedano, facendo rosolare per qualche minuto. aggiungere il brodo e far cuocere a fuoco vivo per 20 minuti circa.
Passare il tutto al mixer.
Tagliare i porcini a fettine sottili e trifolarli in padella con sale, pepe e un pizzico di prezzemolo (io ho aggiunto un po’ di olio).
Cuocere le puntine nella zuppa  guarnire con i funghi (e prezzemolo).

Coniglio in salsa di sottaceti

Tagliare a pezzi non molto grandi la carne. Metterli in una padella a fondo pesante al fuoco, girare velocemente per qualche minuto e scolare l’acqua che dopo un po’ si è formata.

Togliere la carne e pulire la padella.

Scaldare leggermente qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva con due-tre spicchi di aglio e due tre rametti di rosmarino.

Far rosolare delicatamente, salare e pepare, bagnare con un bicchiere di vino bianco, far evaporare il vino e continuare la  cottura aggiungendo qualche cucchiaio di acqua se si asciuga troppo.

Al termine, la carne deve essere morbida, ma anche ben dorata.

Spengere il fornello.

Togliere dalla padella i pezzi di coniglio, eliminare i rametti di rosmarino e l’aglio dal fondo di cottura.

Aggiungere un vasetto di sottaceti tritati molto grossolanamente, o anche lasciati così come sono (dipende dal formato). Mescolarli al fondo di cottura e rimettere i pezzi di coniglio. Mescolare e rimettere al fuoco per pochissimi minuti.

Si può servire tiepido o freddo e preparare in anticipo: si insaporirà di più.

Questa ricetta è di una mia cugina e ho mangiato questo piatto a casa sua molti anni fa.