Gnocchetti in salsa di radicchio trevigiano e lamponi

Gnocchetti in salsa di radicchio trevigiano e lamponi – Crema di gorgonzola e parmigiano
Gnocchetti in salsa di radicchio trevigiano e lamponi
Gnocchetti in salsa di radicchio trevigiano e lamponi

Salsa di radicchio trevigiano e lamponi
Tagliare a striscioline alcune foglie di radicchio trevigiano e un pezzetto di cipolla rossa di Cannara. Cuocere con sale, poco olio evo e poca acqua. Frullare con un tritatutto lasciando la salsa un po’ grossolana. Lasciare da parte.
Quando gli gnocchi stanno cuocendo rimettere al fornello un minuto con una noce di burro e qualche lampone schiacciato. Tenere caldo.

Crema di gorgonzola e parmigiano
In una padellina mettere dei tocchetti di gorgonzola, coprire con latte e cuocere a fuoco dolce per pochi minuti girando e facendo sciogliere il formaggio. Aggiungere un pugno di parmigiano grattugiato ed amalgamare insieme ad un cucchiaino scarso di amido di mais. Tenere caldo.

Cuocere gli gnocchetti e condirli con le due preparazioni ben calde, aggiungendo altro parmigiano grattugiato (facoltativo). Aspettare qualche minuto prima di servire in modo da far amalgamare gli gnocchi con le salse. Decorare con lamponi.

 

Baci di dama salati al pistacchio

Per San Valentino avevo deciso di fare dei bastoncini al formaggio (tipo frolla al formaggio), poi in TV a mezzogiorno ho visto la ricetta di Zia Cri dei baci salati ed ecco qua!

Questa la ricetta originale:

  • 100 g farina 00, 80 g farina di mandorle, 100 g formaggio grattugiato, 100 g burro, 1 uovo, sale e pepe
  • mousse: 200 g mortadella, 100 g ricotta, 100 g mascarpone

Al solito ho fatto qualche variante:

  • 150 g farina 00, 80 g farina di pistacchio, 50 g formaggio grattugiato (parmigiano e pecorino romano), 100 g burro, 1 uovo, sale e pepe
  • ripieni: mortadella e ricotta – gorgonzola, ricotta, granella di pistacchio
Baci salati al pistacchio
Baci salati al pistacchio

Lavorare il burro morbido con le farine, unire i formaggi, sale e pepe e quindi l’uovo. Si deve ottenere un composto omogeneo. Io ho usato il bimby con la modalità consigliata per la frolla.
Avvolgere in pellicola e lasciar riposare per almeno mezz’ora in frigorifero.
Tagliare a piccoli pezzi di circa 10 g l’uno e formare delle palline (ne sono venute 45).
Appoggiare su carta da forno e mettere di nuovo in frigo.

Cuocere a 170°/180° per circa 20/25 minuti (contollare con il proprio forno).

Lasciar raffreddare e comporre i baci, a due a due, inserendo il ripieno preferito.
Ho messo la ricotta montata con una frustina e un triangolino di mortadella in alcuni e in altri ricotta e gorgonzola lavorati insieme e con aggiunta di granella di pistacchio.

RISOTTO con MELONE e colata di GORGONZOLA piccante

RISOTTO con MELONE e colata di gorgonzola piccante
RISOTTO con MELONE e colata di gorgonzola piccante

La saga dei risotti!

Stesso procedimento del Risotto ai mirtilli: senza cipolla e sostituendo i mirtilli con dadini di melone. Per dare una nota più forte e contrastare il sapore dolce, una colata di gorgonzola piccante sciolto con poco latte nel microonde (o in una padellina a fuoco dolce) al momento di servire.

GNOCCHETTI di patate e zucca

Gnocchetti di patate e zucca
al
gorgonzola, radicchio trevigiano e noci

Gnocchi di patate e zucca giallaDosi per 2/3 persone
Lessare tre patate medie con la buccia (anche in pentola a pressione), tagliare a cubetti una fetta di zucca gialla (circa 150-200 g) e cuocerla nel microonde (o in pentola) con sale e poca acqua.
Scolare la zucca e comprimerla un po’ per togliere l’acqua in eccesso, sbucciare le patate e passare il tutto nel passaverdure.
Nel frattempo mettere al fuoco la pentola con l’acqua per la cottura degli gnocchi.
Impastare con farina 0, un uovo e un pizzico di sale. Fare i cordoncini e tagliare gli gnocchi: in foto sembrano molto grandi, ma in realtà non lo sono).
Mentre patate e zucca cuociono, preparare il condimento: gorgonzola a cubetti con un po’ di latte nel piatto di servizio (può andare bene anche il taleggio) da sciogliere nel microonde o brevemente in un pentolino e poi versare il tutto in un piatto caldo; radicchio trevigiano a striscioline (2 foglie) e alcune noci tritate grossolanamente da passare un minuto in padella calda con pochissimo olio evo (un cucchiaino).
Versare gli gnocchi nell’acqua a bollore cuocere finché tornano a galla, scolarli bene e mettere nel piatto con il gorgonzola sciolto, mescolare delicatamente aggiungendo un po’ di parmigiano grattugiato e il mix di noci e radicchio; preparare i piatti e decorare con radicchio crudo a striscioline e gherigli di noci.