Sformatini di patate e carote

 

Far lessare in acqua bollente leggermente salata due – tre patate medie e una carota, il tutto tagliato a pezzi.
Quando saranno cotte, scolarle e schiacciarle bene con una forchetta ancora calde. Aggiungere una noce di burro, un pizzico di pepe, di noce moscata e sale, un uovo battuto, due cucchiai abbondanti di parmigiano, uno-due cucchiai di formaggio a piacere ben tritato (fontina e/o groviera e/o caciotta).

Amalgamare bene il tutto; imburrare lievemente degli stampini singoli, versare delicatamente il composto e cuocere in forno a microonde disponendo gli stampini (io li ho in pirex) in una teglia contente acqua fino a due centimetri circa dal bordo e poi coperta con pellicola trasparente per alimenti senza far toccare il cibo. Cuocere per circa 10-12 minuti alla massima potenza.
Il tempo dipende dalla grandezza degli stampi e dal proprio forno.

Si possono lasciare in forno in modo che rimangano caldi fino al momento di servire.

Mettere ciascun sformatino in un piatto e servire in vari modi:

– ricoprire con una salsa di formaggio di fossa (va bene anche un altro formaggio come ad esempio la fontina) sciolto al fuoco in un pentolino con poco latte (o nel microonde), una leggera spolverata di parmigiano e una rosellina di prosciutto crudo nella sommità o  intorno

– disporre sopra una fettina di pancetta croccante preparata velocemente girandola per due minuti in una padella ben calda e guarnire con un po’ di pepe macinato nei bordi del piatto

– guarnire con rondelle di carote lessate, avendo cura di lasciarne un pezzetto dopo la bollitura e ciuffetti di prezzemolo.

NOTA: se si vuol cuocere in forno tradizionale si può usare lo stesso procedimento della pentola con acqua, ricoprendo con foglio d’alluminio il tutto, in modo da avere una cottura quasi a vapore.
Cuocere a 180° per venticinque minuti circa (il tempo dipende dalla grandezza degli stampi e dalla potenza del proprio forno).
Se rimanessero troppo morbidi, eliminare il foglio e continuare la cottura per cinque minuti circa.

La foto è solo indicativa e per farla li ho tolti dal surgelatore dove li ho messi ieri sera … con le dosi indicate ne sono venuti cinque (diametro degli stampini 7-8 cm)

sformatini

 

Plumcake salato con verdure

Plumcake salato con verdure

Ingredienti
 

  • 250 g di farina bianca 00
  • 3  uova
  • 20 ml di olio e.v.o.
  • due cucchiai abbondanti di yogurt bianco
  • un pezzetto di cipolla tritata finemente
  • 2 zucchine tagliate a cubetti piccoli
  • una carota tagliata a cubetti piccoli
  • due cucchiai di formaggio cremoso
  • erba cipollina e prezzemolo tritati
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • sale q.b.
Preparazione
Far insaporire in una padella per pochi minuti con poco olio ed un pizzico di sale le verdure (cipolla, zucchine, carote).
Mettere in una ciotola capiente le uova, lo yogurt, il formaggio, due-tre pizzichi di sale e sbattere con una frusta elettrica.
Aggiungere la farina setacciata sempre aiutandovi con la frusta elettrica.
Unire le verdure, l’erba cipollina e il prezzemolo e amalgamare al composto.
Infine unire il lievito e mescolare bene l’impasto con una spatola o un cucchiaio di legno.
 
Ricoprire di carta forno bagnata e strizzata uno stampo da plumcake e versare dentro l’impasto.
Infornare il plumcake in forno preriscaldato a 175° per circa 35 minuti.
Fare intiepidire il plumcake e toglierlo dallo stampo. Tagliare a fette.
 

Crema di carote con ceci alla paprika

Ho rifatto stasera la crema di carote con una variante. Tutte le creme hanno un procedimento simile: carote (o altro … zucca gialla, piselli …) a tocchetti, una patata a dadini il tutto  insaporito con uno spicchietto di cipolla in poco olio evo; si mette un po’ di sale e successivamente si procede alla cottura con acqua o brodo nella quantità che copra le verdure, meglio se in pentola pressione.
Quando le verdure risultano ben cotte  si frulla il tutto con una frusta ad immersione. Si aggiusta di sale e si aggiunge altra acqua calda qualora la crema risultasse troppo densa.
In questo caso, la crema è insaporita da un pizzico di peperoncino e un pochino di curry.

A parte, ho insaporito i ceci già cotti in poco olio e uno spicchio di aglio e al termine ho aggiunto un pochino di paprika:  mi è stata regalata proprio oggi dai colleghi tornati da Budapest!
Ho dato un po’ di colore con un pizzico di prezzemolo.

Infine ecco la crema nelle ciotoline con una cucchiaiata di ceci sopra!
E’ piaciuta!

Crema alle carote con ceci alla paprika

La cena di stasera
Sergio e Maria Teresa

foto mtb

Cestini di verdure

Tagliare a fiammifero zucchine piccole e carote e a cubetti pomodori da insalata e peperoni gialli e rossi.

Mettere in una terrina le verdure e condirle con poco olio d’oliva, sale e poco pepe.

Amalgamarle con maionese oppure con maionese e yogurth (basta mescolare alla maionese dello yogurth bianco secondo le proporzioni desiderate) e un cucchiaino di curry in polvere.

Tenere in frigo per una mezz’ora. Riempire delle piccole foglie d’insalata con le verdure.

Vanno bene le insalate a foglie ricurve come radicchio di Chioggia, belga, cappuccio.

Si può mettere al posto del curry anche qualche goccia di tabasco e tomato ketchup.

Servire come contorno o per antipasto.

Torta di carote e mandorle

Ingredienti:

350 gr di carote tritate, 350 gr di mandorle tritate, 7 uova, 250 gr di zucchero, un pizzico di noce moscata grattugiata, pane grattugiato e burro per la teglia, zucchero al velo per decorare.

Impastare gli ingredienti e versare in una teglia imburrata e cosparsa di pane grattugiato.

Cuocere in forno preriscaldato a 170°-180° per circa mezz’ora.

Dopo averla tolta dalla teglia mettere in una griglia ad asciugare e cospargere di zucchero al velo.

ricetta di una collega di tanti anni fa!


 

TORTA DI CAROTE
ricetta che mi ha dato un’alunna (a.s. 2012-2013)

  • 3 uova 
  • 400 g di carote grattugiate
  • un bicchiere di olio di semi
  • 300 g di farina
  • 300 g di zucchero
  • una bustina di lievito
  • un pizzico di sale

Rotolo di patate a sorpresa

Lessare  in acqua leggermente salata, separatamente, 5-6 patate medie, due carote, una zucchina e circa 200 gr di spinaci.

Passare al passatutto le patate, aggiungere due uova, noce moscata, una noce di burro e abbondante parmigiano grattugiato. Imburrare uno stampo da plum-cake o, meglio ancora, uno stampo da amor-polenta con la forma di mezzo cilindro scanalato.

Rivestire bene lo stampo con circa metà dell’impasto di  patate e mettere al centro, nel senso della lunghezza le carote, la zucchina tagliata a strisce lunghe e private della parte interna e, con le dita, formando dei buchetti, ciuffetti di spinaci e dadini di una mozzarella o groviera o fontina

Ricoprire con le rimanenti patate, facendo in modo che sia tutto ben compatto. Chiudere lo stampo, senza mettere a contatto, con un foglio di carta di alluminio e cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti, avendo cura di togliere l’alluminio verso la fine.

Capovolgere, dopo aver fatto un po’ raffreddare, in un piatto rettangolare e servire a fette accompagnato da una salsa di formaggio, ottenuta mettendo a sciogliere pezzetti di formaggio, per esempio fontina, con un pochino di latte in un fornello a fuoco basso oppure nel microonde.

Nota: per lessare le verdure uso la pentola a pressione con il cestello per la cottura a vapore.

Sformatini di carote

http://www.anagen.net/carota.jpgSpesso mangiamo questo piatto in un ristorante della città; non conoscendo la ricetta io l’ho preparato così:

Mettere in una pentola un pezzettino di burro, lasciarlo sciogliere a fuoco basso, aggiungere una cipolla bionda a fette e quattro carote grandi a pezzi; far insaporire qualche minuto, salare e aggiungere un mestolo di acqua calda per far cuocere.

Togliere il liquido in eccesso e frullare tutto. Mescolare al passato tre cucchiai di besciamella, un cucchiaio o due di pane grattugiato molto finemente, abbondante parmigiano, noce moscata grattugiata, due uova battute.

Imburrare degli stampini singoli o anche uno unico, versare delicatamente il composto e cuocere in forno a 160° – 170°.

Quando lo sformato ha creato una leggera crosticina togliere dal forno, attendere un poco e delicatamente sformare.

Mettere in un piatto e, al momento di servire, ricoprire con una salsa di formaggio di fossa (va bene anche un altro formaggio come ad esempio la fontina) sciolto al fuoco in un pentolino con poco latte (o nel microonde), una leggera spolverata di parmigiano e una rosellina di prosciutto crudo nella sommità e/o intorno.

Vi assicuro che è ottimo oltre che bello e colorato!!

Gli sformatini si possono preparare anche in anticipo, riscaldare al momento di servire nel microonde o in forno caldissimo per due minuti e poi guarnire con il formaggio e prosciutto.

Pagina 1 di 11

XML Sitemap