02 primi

Le mie tagliatelle

Nell’onda del Tagliatella-day, oggi, quando sono tornata da scuola, ho fatto le tagliatelle… dopo tanti e tanti anni con il matterello!Tagliatelle fatte in casa

Ricetta della sfoglia

100 gr di farina
1 uovo intero medio-grande
una presa di sale

Per ogni persona va un uovo o circa 80-100 gr di tagliatelle fresche pronte… dipende dalla fame…

Io impasto velocemente nel robot la farina e le uova: sotto metto un po’ di farina e poi le uova e il sale; do una prima “girata” a velocità bassa e aggiungo la farina man mano.  Continuo a lavorare a mano l’ impasto, fino ad avere la classica forma “a palla”. Lo metto a riposare tra due piatti e poi stendo con il matterello o… con la macchina. In genere c’è bisogno di pochissima farina per stendere, soprattutto se la pasta è stata fatta riposare.

Fatta la sfoglia, la lascio asciugare qualche minuto e poi la taglio.

Se la pasta mi serve per paste ripiene, come cappelletti o ravioli, aggiungo un gocciolino di olio e/o vino bianco e metto un pizzichino in meno di farina. Comunque, per le paste ripiene, deve essere un pochino più morbida, ma non appiccicosa, di quella per le tagliatelle altrimenti è più difficile da chiudere.

Piuttosto che surgelarle, in caso di quantità maggiori di quelle dell’immediato utilizzo, secondo me è meglio farle essiccare in un vassoio di cartone e poi  conservarle o in una scatola di latta o nello stesso vassoio coperto da un tovagliolo.

7 commenti

  1. #1 21 Gennaio 2010 – 07:31

    Buone le tagliatelle!!….un sorriso….un bacio…

    Utente:

    Contattami Guarda il mediablog (foto, audio e video) di questo utente. Blocca questo utente

    adeleadypoesia

  2. che belle che sono, ci dai anche la ricetta? Grazie e buon finesettimana.

  3. Grazie Francesca… aggiorno con la ricetta che comunque è quella classica.
    Buon fine settimana anche a te!
    mt

  4. ricordi di nonne, che meraviglia. ci provo

  5. le tradizioni vanno conservate!

  6. TAMARA dice:

    sai come si fa quel dolce perugino che si chiama ciaramiccola o caramicciola di colore rosato con l’alchermes ?

    1. Tamara, trovi la ricetta qui nel blog. E’ una rivisitazione della ricetta originale, ma ti assicuro che è ottima!

      https://www.matebi.it/2004/03/30/la-ciaramicola/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe anche interessarti...

Questo errore è visibile solamente agli amministratori WordPress

Errore: Nessun feed trovato.

Vai alla pagina delle impostazioni del feed di Instagram per creare un feed.