Cupola di riso con pesto e concassé di pomodori

Cuocere due mestoli di  riso in acqua bollente e salata senza girarlo mai:
l’acqua deve essere circa il triplo del riso.
Io ho usato riso Carnaroli e ho fatto cuocere per 15-16 minuti.
Mentre il riso cuoce, pulire due pomodori rossi e ben sodi e tagliarli a cubetti. Non ho tolto la pelle facendoli sbollentare, ma solo i semi.
Far scaldare in una piccola padella uno-due cucchiai di olio evo con uno spicchio di aglio. Aggiungere i pomodori e cuocere velocemente a fuoco allegro per pochi minuti.  Infine aggiungere delle foglie di basilico sminuzzato e una cucchiaiata di pinoli.

Concassé di pomodori

Scolare il riso, bagnarlo brevemente con un po’ di acqua fredda e condirlo con un dadino piccolo piccolo di burro e parmigiano grattugiato.
Versarlo in una ciotola della forma che si preferisce, compattarlo battendo la ciotola con le mani ai lati.
Attendere qualche minuto e rovesciare in un piatto.
Versare sopra delle cucchiaiate di pesto genovese e la concassé di pomodori.
Guarnire con foglioline di basilico fresco e servire.

Cupola di riso con pesto e concassé di pomodori

Si potrebbero fare anche delle porzioni individuali usando stampini monoporzione e condire in un piatto per ciascun commensale.

Le dosi sono per due persone (piatto unico) e il tempo di realizzazione è di circa 30-40 minuti.

L’idea non è del tutto mia: una ricetta simile, con i ravioli, la preparammo anni fa in un corso di cucina che seguivo.

This post has already been read 5899 times!

» 3.272 views   Stampa questo articolo Stampa questo articolo

4 thoughts on “Cupola di riso con pesto e concassé di pomodori

  1. Sei sempre un’ottima cuoca! Chissà tuo marito come sarà invidiato! 😉
    Grazie per l’informazione su emmenne, sono subito andata a salutarla!Il brutto è che avevo appena cancellato il suo sito dai miei preferiti, visto che ormai erano anni che non si faceva viva…per fortuna sono riuscita a ritrovarla lo stesso!
    Un abbraccio!

  2. ciao Maria Teresa, grazie per l’indicazione che mi hai lasciato sul commento. Ho provato a cercare il vecchio blog, ma non ho trovato granche’.
    Non fa nulla..i ricordi che mi ha lasciato dentro non si cancellano.
    Un bacio grande e grazie ancora per la tua presenza . Ferny

  3. 16 Agosto 2009 – 23:19

    ARRIVO PER CASO NEL TUO BLOG,E SUBITO,ESSENDO UNA APPASSIONATA DI CUCINA SONO STATA ATTRATTA DALLE TUE RICETTE…
    BELLO QUESTO TUO POST,LA RICETTA è DA SPERIMENTARE,COSA CHE FARò QUANTO PRIMA…
    IO HO IMPARATO A CUCINARE DA DUE OTTIME CUOCHE,LE MIE NONNE E POI HO COLTIVATO QUESTA MIA PASSIONE NEGLI ANNI
    TRA LA GIOIA DEI MIEI FAMIGLIARI..
    TI LEGGERò CON CALMA PROSSIMAMENTE APPENA TROVERò IL TEMPO PER FARLO
    E CHISSà CHE NON CI SCAMBIEREMO RICETTE
    CIAO, IO SONO MARY,
    A PRESTO
    maremary

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pagina 1 di 11

XML Sitemap