Gnocchetti in crema di salmone

Gnocchetti in crema di salmone
Gnocchetti in crema di salmone

per 2/3 persone

  • 500 g di gnocchi di patate
  • 100 g di salmone affumicato
  • 20 g di burro
  • mezzo scalogno
  • mezzo bicchierino di vodka o grappa
  • 100 g di panna da cucina
  • 50 g di robiola (o altro formaggio cremoso)
  • un cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato
  • un pizzico di pepe nero
  • un pizzico di prezzemolo essiccato o foglioline fresche tritate

In una padellina sciogliere a fuoco dolce il burro ed aggiungere lo scalogno tritato, far ammorbidire unendo un pochino di acqua calda. Ci vorrà qualche minuto. Quando l’acqua sarà evaporata aggiungere più di metà del salmone tagliato a striscette. Cuocere per due/tre minuti e sfumare con il liquore. Mettere in un tritatutto e frullare, aggiungere la robiola, il pepe e un pizzico di prezzemolo. Frullare ancora in modo da avere la densità di una crema.
Nella stessa padellina usata precedentemente, scaldare per due/tre minuti il rimanente salmone tagliato a striscioline, togliere e lasciare da parte. Rimettere la crema frullata nella padella, aggiungere la panna e il parmigiano. Mescolare e, poco prima del termine della cottura degli gnocchi, riaccendere il fornello a fuoco basso.

Cuocere gli gnocchi e, appena vengono a galla, scolarli mano a mano con un mestolo forato e versare nella padella con  la crema. Se necessario aggiungere un pochino di acqua di cottura.
Mescolare delicatamente e versare in un piatto da portata o nei piatti singoli. Mettere sopra i pezzetti di salmone preparati prima e cospargere di prezzemolo e un pizzico di pepe.

Tagliatelline con salmone affumicato

Tagliatelline con salmone affumicato, panna e buccia grattugiata di limone

Un 8 marzo in giallo e rosa. AUGURI!

Tagliatelline con salmone affumicato, panna e buccia grattugiata di limone
Tagliatelline con salmone affumicato, panna e buccia grattugiata di limone

In una padella larga, scaldare pochissimo olio evo, unire il salmone affumicato a pezzetti e, dopo un minuto, sfumare con poca vodka, aggiungere la panna fresca o da cucina. Versare nella padella le tagliatelline (che nel frattempo si saranno messe a cuocere) non eccessivamente scolate; amalgamare delicatamente e servire subito con un’abbondante grattugiata di buccia di limone bio.

Preparazione di Sergio e mio il tocco del limone grattugiato.

8 marzo
8 marzo

GIGLI alla VODKA

Una trasmissione che a molti non piace; parlo di È Sempre Mezzogiorno Rai. A me risulta gradevole e qualche idea si può pure prendere.
Una rivisitazione delle Penne alla vodka da Lorenzo Biagiarelli e Zia Cri ed ecco il pranzo di oggi: GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
Ho usato come formato di pasta i Gigli dell’azienda locale www.portadisantubaldo.it
.

GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
GIGLI alla VODKA con code di GAMBERI e SALMONE
Flambé

Ed ho fatto anche il Flambé , come ho visto nella trasmissione!

SALMONE al cajun, lime e arancia

Salmone al cajun, lime e arancia
Salmone al cajun, lime e arancia

Tagliare a pezzi larghi circa 7-8 cm il salmone fresco (un trancio a persona è sufficiente).
Cospargere con un cucchiaino circa di mix cajun (vedi come prepararlo) e lasciar insaporire in frigo per almeno due ore.
Circa mezz’ora prima di cuocere, oliare una pirofila da forno, adagiare i tranci di salmone, bagnare con succo di lime e di arancia, decorare con fettine di lime e intorno mettere cubetti di arancia pelata al vivo e leggermente salata, aggiungere una spolverata di zucchero di canna chiaro, del pepe rosa e un filo di olio evo.
Dopo aver lasciato marinare, riscaldare a 200°-220° il forno e cuocere per circa 10-12 minuti.
Servire accompagnando con insalatina mista ed olive nere condite con buccia d’arancia, fiore di finocchio ed olio.

Buon 2020 a tutti!
Buon 2020 a tutti!

Zuppa di patate e salmone

Sto preparando la zuppa di patate e salmone, ricetta presa in una rivista qualche tempo fa… (TuStyle sett. 2012)

A dopo!

Ecco qua:

z

Ingredienti per 4 persone: una cipolla bianca, 700 g di  patate, 6 dl di brodo vegetale, 6 dl  di latte fresco, 100 g  di yogurt bianco, 100 g di salmone affumicato tagliato a striscioline, sale, pepe, paprica, prezzemolo (in mancanza dell’aneto), pepe, olio evo e bruschetta di pane.

Scaldare a fuoco basso la cipolla a fettine, salare e bagnare con acqua bollente. Far appassire e mescolare per non far colorire. Aggiungere le patate a tocchetti (tranne una ben lavata, tagliata a fettine  e con la buccia).

A fiamma più alta far insaporire per un paio di minuti. Versare il latte e il brodo e far cuocere finché le patate risultino morbide (circa 20-30 minuti). Togliere delicatamente le patate a fette che serviranno da decorazione (io ho cotto insieme come da ricetta, ma forse sarebbe meglio cuocere la patata a fette separatamente con gli stessi ingredienti altrimenti si potrebbero rompere come é successo a me).

Frullare il tutto, aggiustare di sale e aggiungere un po’ di pepe macinato.
Aggiungere lo yogurt, l’aneto (che ho sostituito con prezzemolo, ma penso possa andare bene anche erba cipollina) e far sobbollire per poco tempo. Mettere il salmone (io l’ho messo dopo nelle ciotole da zuppa riempite con la crema di patate senza mescolarlo prima alla stessa). 

Versare la crema nelle ciotole, mettere sopra le patate a fette e il salmone, un pizzico di paprica e un filo d’olio. Decorare con l’aneto/prezzemolo/erba cipollina.

Servire con pane abbrustolito caldo.

 

La cottura della crema di patate e successiva frullatura  l’ho eseguita con il Bimby.

foto mtb