La ricetta della torta dolce di Pasqua

La ricetta della torta dolce di Pasqua

Battere molto bene 8 uova con 250 gr di zucchero, aggiungere 150 gr di olio e/o burro, la buccia grattugiata di un limone, 4 bustine di vanillina, un cucchiaino di cannella in polvere.

Mettere un kg di farina a fontana sulla spianatoia e impastare con gli altri ingredienti aggiungendo 125 gr di lievito di birra sbriciolato o sciolto in un pochino di latte. Aggiungere 150-200 gr di uvetta sultanina lavata e asciugata, 150-200 gr di canditi misti tagliati a dadini (importante è che ci siano il cedro candito e le ciliegine).

Lavorare molto bene per almeno una decina di minuti.


Ungere molto bene degli stampi alti e lisci. Mettere la pasta in modo che non superi la metà dello stampo. Porre in luogo caldo e al riparo dall’aria e porre, ad una certa distanza, una pentola di acqua bollente. Dopo tre o quattro ore, quando la pasta avrà raggiunto i bordi dello stampo, i
nfornare in forno preriscaldato a 200° e poi ridurre a 170°. Cuocere per circa 45-60 minuti.

Questa torta, accanto a quella al formaggio, è il simbolo della Pasqua in Umbria
mtb

This post has already been read 9117 times!

» 13.165 views   Stampa questo articolo Stampa questo articolo

4 thoughts on “La ricetta della torta dolce di Pasqua

  1. mi piace che si possa scegliere tra BURRO e OLIO: io opterò per il secondo Grazie e Buona Pasqua, nonostante il dolore che ci attanaglia tutti per la tragedia abruzzese

  2. Grazie Giulia… è un momento terribile, ma a volte cucinare serve per allontanare pensieri che ci distruggono: una vera e propria terapia.
    Per me spesso è così.
    Buona Pasqua e fammi sapere se la torta dolce l’hai preparata con questa ricetta e se è venuta bene.
    mtb

  3. Se non vengono agginti i canditi fa lo stesso? io ho il problema che non mi cresce la torta, da cosa può dipendere?
    Auguri di Buona Pasqua a tutti

  4. @ Cristina
    La vera ricetta di Perugia e dintorni è con i canditi, ma se non piacciono si possono eliminare.

    Prova ad “aiutare” la lievitazione tenendo il contenitore dentro il forno con un pentolino pieno di acqua bollente.

    Cari auguri
    mt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pagina 1 di 11

XML Sitemap