Paella de pescado y marisco

Nel ricordo della bellissima ed accogliente Spagna!

Paella de pescado y marisco
Paella de pescado y marisco

Volevi fare la zuppa di pesce, poi ecco la paella! Non so quanti anni siano passati dall’ultima volta che l’ho fatta!

Ingredienti: coda di rospo, nasello, gamberi, vongole, calamari, seppie, riso, salsa di pomodoro, piselli, zafferano, peperoncino, olio evo, scalogno, aglio.
Io ho usato 120 g di riso Carnaroli, 4 pezzetti di coda di rospo, 4/5 fette di nasello, una ventina di gamberi, una seppia media, due calamari medi, circa 200 g di vongole.
Per noi niente cozze a causa di allergia, ma sarebbe bene metterle oltre alle vongole.
Non ho trovato in pescheria né gamberoni, mazzancolle o scampi … sarà per la prossima volta!

Sgusciare alcuni gamberi e mettere a bollire i gusci in circa 700 ml di acqua insieme a qualche altro scarto del pesce  con un po’ di sale e un pezzetto di cipolla o scalogno.
Far aprire le vongole con poca acqua in una pentola per pochi minuti, Filtrare e lasciare da parte il liquido e le vongole.
In una padella larga o meglio la paellera (ne ho una vecchia e un po’ rovinata e non l’ho usata), mettere qualche cucchiaio di olio evo con uno spicchio di aglio e uno scalogno a pezzetti. Far scaldare e saltare velocemente i gamberi. Togliere e mettere da parte. Mettere in padella tutto l’altro pesce e la seppia a pezzi, i calamari tagliati ad anelli.
Far rosolare delicatamente e dopo qualche minuto aggiungere due/tre cucchiai di passata di pomodoro con un po’ di liquido caldo preparato prima con gli scarti e con le vongole, lo zafferano e il peperoncino (volendo anche paprika).
Mano a mano, durante la cottura, togliere il pesce che cuoce prima come nasello e coda di rospo ed aggiungere liquido caldo se serve. Mettere le vongole aperte prima da una parte della padella per un minuto, mescolare piano e toglierle. Aggiungere ancora liquido caldo e qualche cucchiaio di piselli precotti. Nella padella lasciare, quindi, solo calamari, seppia e piselli.
Versare il riso che deve essere ben coperto dal liquido e, a fuoco dolce cuocere per circa 18/20 minuti.
Se serve, aggiustare di sale e cuocere in modo che il riso assorba piano piano il liquido senza mescolare, ma solo muovendo poco la padella. Verso la fine della cottura del riso rimettere in padella, creando degli spazi, tutto il pesce messo da parte ed infine le vongole e i gamberi.
Intorno si deve formare una crosticina e i chicchi di riso si devono “staccare”. Non deve esserci cioè l’effetto risotto con mantecatura o altro.

Commenti Facebook

This post has already been read 2028 times!

» 1.349 views   Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.