REGALINI di NATALE

Cipolle, Caponata, Zucca gialla … marmellate: per le mie amiche!

REGALINI di NATALE
REGALINI di NATALE
Ingredienti
Per la salsa base:
550 g di sedano
450 g di cipolla bianca
300 g di olive verdi
100 g di zucchero semolato
100 g di aceto di vino bianco
70 g di doppio concentrato di pomodoro
75 g di capperi dissalati
Sale e pepe
Olio
Per la caponata classica:
2 melanzane nere
Basilico
Per la caponata di zucca:
200 g di zucca
100 g di granella di pistacchio
Per la caponata di pesce spada:
300 g di pesce spada
200 g di semola rimacinata di grano duro
100 g di mandorle affettate tostate
2 l di olio di arachidi
Menta
Per la salsa base: versare all’interno di una casseruola 50 grammi di cipolla tagliata a julienne e farla appassire con dell’olio. Unire il doppio concentrato di pomodoro e allungare con poca acqua. In un’altra pentola lessare il sedano ed il resto della cipolla tagliati a cubetti. Un minuto prima di terminare la cottura, unire le olive precedentemente denocciolate. A questo punto, scolare e versare nella casseruola con il concentrato di pomodoro. Unire i capperi, regolare con sale e pepe, aggiungere lo zucchero e bagnare con l’aceto, lasciando cuocere per 5 minuti. A questo punto la salsa è pronta.
Per la caponata classica: tagliare le melanzane a cubetti, friggerle in una padella con dell’olio di arachidi e salare. Una volta cotte, scolarle, assorbire l’olio con della carta assorbente e unirle alla salsa preparata precedentemente, completando il piatto con delle foglie di basilico.
Per la caponata di zucca: tagliare la zucca a listarelle grandi, friggerla in una padella con dell’olio di arachidi e salare. Una volta cotta, scolarla, assorbire l’olio con della carta assorbente e unirla alla salsa preparata precedentemente, completando il piatto con della granella di pistacchio.
Per la caponata di pesce spada: tagliare a cubetti il pesce, panarlo con della farina e friggerlo. Dopodiché, rimuovere l’olio in eccesso con della carta assorbente e unirlo alla salsa. Spolverare con delle mandorle tostate e tritate e qualche foglia di menta.
Commenti Facebook

This post has already been read 1010 times!

» 241 views   Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.