il libro di Ghismunda

Ghismunda è diventata un libro

Era inevitabile. La metamorfosi si è compiuta. Come Gregor Samsa si è svegliato un mattino, dopo sogni agitati, trasformato in un insetto mostruoso, così Ghismunda si è svegliata trasformata in libro. … …

Locandina

Paola Bordoni, Letture chiacchierate Edizioni Era Nuova srl Corso Garibaldi, 26 – 06123 Perugia

mercoledì 6 aprile alle ore 17.00 presso l’ ITC “A.Capitini-V.Emanuele II” di Perugia.

 

E’ stata una bellissima iniziativa!!

Ti auguro tempo

Ho sentito ieri questa poesia e mi è piaciuta moltissimo. La dedico a tutti i lettori affinchè possano recupare ed amare il proprio tempo.

TI AUGURO TEMPO
Non ti auguro un dono qualsiasi,
ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere;
se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa.
Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre,
ma tempo per essere contento.
Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perché te ne resti:
tempo per stupirti e tempo per fidarti
e non soltanto per guadarlo sull’orologio.
Ti auguro tempo per guardare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.
Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.
Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo, tempo per la vita.

 

Elli Michler
foto Meridiana a Pennabilli
di mtb

LHC: il più grande acceleratore di particelle mai realizzato

Studiare l’infinitamente piccolo, la struttura della materia, per capire l’infinitamente grande, l’Universo: ecco l’obiettivo di LHC, l’acceleratore di particelle più famoso al mondo. Per raggiungerlo, sono al lavoro da anni migliaia di scienziati, tra competenze avanzatissime, entusiasmo e un pizzico di impazienza.

di Valentina Murelli

A partire dal marzo 2009 ATLAS, uno dei principali esperimenti di LHC (Large Hadron Collider), il più grande acceleratore di particelle mai realizzato, sarà guidato dalla fisica italiana Fabiola Gianotti.
… … …

continua a leggere: Fabiola Gianotti racconta
fonte: linx per le scienze

NOBEL per la FISICA

Stoccolma, 13:27
NOBEL FISICA: A FERT E GRUENBERG PER MINI HARD DISK

«Il Nobel per la fisica e’ stato assegnato alllo scienziato francese Abert Fert e al tedesco Peter Gruenberg per la scoperta dell’effetto di magnetoresistenza gigante (Gmr), fondamentale per la realizzazione di hard disk in miniatura. Grazie al Gmr, infatti, e’ stato possibile sviluppare drive per dischi rigidi con grandi capacita’ di immagazzinamento, dell’ordine di gigabyte, oggi utilizzati comunemente per computer, lettori Cd e videocamere.  … »

fonte: La Repubblica.it

… anche per loro siamo qui …

L’albero genealogico dei mammiferi

Non si diffusero improvvisamente dopo l’estinzione dei dinosauri,
ma in modo molto più graduale: su Nature uno studio lungo 10 anni.

L’albero genealogico dei mammiferi
Una lenta evoluzione di oltre 4000 specie
di ALESSIA MANFREDI
da www.repubblica.it

Le funzioni: uno sguardo a tutto tondo

FUNZIONI
Le funzioni: uno sguardo a tutto tondo
Colloquio con Lucilla Cannizzaro* a cura di Walter Maraschini**

 da TRECCANI-scuola

*Professore associato di Matematiche Complementari presso il Dipartimento di Matematica dell’Università di Roma ‘La Sapienza’
**Docente di Matematica e Fisica presso l’Istituto ‘Machiavelli’ di Roma. Autore di libri di testo per la scuola superiore (www.maraschini.it)

Zero o le cinque vite di Aémer

ZeroL’affascinante numero Zero
Intervista a Denis Guedj
autore di Zero o le cinque vite di Aémer

«Sai cosa dice questo numero, Aémer?» chiese Panca.
«Per quanto numerose siano le cose, ce n’è sempre una in più, una in più che si può desiderare, che si può possedere, che si può rifiutare. Non c’è fine ai numeri.»
Indicando con il pugnale ciascuno dei cerchi, aggiunse: «Tanti sunya quante sono le colonne vuote. E’ tutto qui: marcare il vuoto!
E’ questo il bello: considerare l’assenza come una presenza»,
concluse una voce trasformata.

I NUOVI LINGUAGGI: LE ‘FACCINE’

A seguito delle sviluppo e dell’utilizzo sempre più esteso di mezzi di comunicazione che permettono di interagire per mezzo del linguaggio scritto (quali computer o cellulari), si è originata e diffusa a macchia d’olio una nuova forma espressiva, utile a trasmettere i propri stati d’animo o le proprie sensazioni “a distanza”, anche non avendo di fronte il proprio interlocutore. Questo linguaggio, che ha preso piede soprattutto fra i giovani, ma che ha trovato ampio interesse anche fra le fasce di età più avanzate, è composto essenzialmente da simboli  connessi fra loro in modo da formare delle “faccine” (o emoticons).
Pigiando pochi pulsanti sulla tastiera del computer o del proprio telefono cellulare, è così possibile far sapere alla persona con cui stiamo intrattenendo una conversazione a distanza come ci sentiamo in quel determinato momento.
Elenchiamo qui di seguito alcune fra le più diffuse faccine, con relativa spiegazione del significato di ognuna:

^^  = Occhi ridenti, sorriso contenuto

^^^  = Il cosiddetto “triocchio”, indica grande gioia

^^”  = Piccola gaffe, figuraccia di poco conto

^///^  = Vergogna, imbarazzo (di solito per un complimento). Al variare del numero del simbolo / aumenta o diminuisce l’imbarazzo

^_^  = Sorriso gioioso, al variare della lunghezza del simbolo _ aumenta o diminuisce la gioia( esiste anche la versione “veloce” ^-^)

*_*  = Occhi brillanti, stupore, solitamente per qualche cosa di “positivo” (la versione “veloce” è *-*). Al variare della lunghezza del simbolo _ aumenta o diminuisce lo stupore

°_°  = Stupore. Al variare della lunghezza del simbolo _ aumenta o diminuisce lo stupore

O.o  = Può essere trovato anche all’inverso o.O Indica stupore

O.O  = Può essere trovato anche nella equivalente versione O_O Grande stupore, “rimanere esterrefatti”.

O.O”  = Figuraccia (possono essere aggiunte delle  “  a seconda della gravità della brutta figura)

ç_ç  = Pianto. Al variare della lunghezza del simbolo _ aumenta o diminuisce la gravità e l’intensità del pianto

T_T  = Pianto disperato

XD  = Risata, sorrisone gioioso. Possono essere aggiunte delle  D  a seconda della durata della risata. Può anche essere scritto di fila in modo simile  XDXDXDXDXD  per indicare lo stesso una grande risata

=D  = Risata

è_é  = Rabbia, sguardo cattivo

¬¬  = Occhiataccia

>.<  = Fastidio

<.<  = Può essere trovato anche nella versione inversa >,> Indica fastidio

GRAZIE a Rinny90 che ha preparato questo post!!!

Le stelle e l’astrofisica per tutti

Il libro-intervista della scienziata scritto con una studentessa 17enne
Un testo divulgativo tra vita quotidiana e misteri dell’Universo

Le stelle e l’astrofisica per tutti
la Hack si racconta alla giovane Eda
di FEDERICA FORTE

"Eda e Margherita passeggiano lungo la costa. Eda guarda il mare: "È affascinante, immutabile", dice. Margherita, però, le indica la luna e comincia a spiegarle l’effetto della marea, la gravitazione, le teorie e le osservazioni che hanno cambiato la conoscenza e la percezione del mondo. In un libro-racconto (di prossima pubblicazione per la Sperling e Kupfler) che è un percorso dalle situazioni quotidiane, dall’esperienza tangibile di tutti i giorni al mistero profondo della materia, della fisica e delle sue leggi.

» continua a leggere
da www.repubblica.it

XVIII CERTAMEN PELORITANUM

In bocca al lupo smile ai miei alunni che parteciperanno al XVIII CERTAMEN PELORITANUM gara nazionale di Latino aperta agli alunni di tutti i Licei.

Il Certamen avrà luogo Sabato 13 MAGGIO 2006 a MESSINA, al LICEOG. LA FARINA” (via Oratorio della Pace, 5), con inizio alle 8.30 e tempo massimo ore 5.

www.certamenpeloritanum-aicc-messina

Distretto di Polizia 5

Martedì sera (22/11/2005) si è conclusa la 5^ edizione della fiction tv "Distretto di Polizia 5". Rispetto alle altre serie tv banali e ormai passate di successo come "Elisa di Rivombrosa", di cui è stata ostinatamente prodotta la seconda edizione solo perchè qualche milione di telespettatore in più è stato a "rimbabirsi" tra travagliate storie d’amore e paradossali vicende belliche, a dispetto di altre molto più profonde e realiste come "Cuore contro cuore", "Distretto di Polizia 5" è indubbiamente il miglior prodotto televisivo da cinque stagioni televisive ad oggi. Proponendo nel corso di tutte le quattro precedenti edizioni quotidiane vicende di ordine criminale, che rispecchiano sempre vicende realmente accadute, l’edizione appena terminata rimarrà sicuramente impareggiabile. Un eccelente cast di attori, prima fra tutti Claudia Pandolfi, è stato al centro di una vicenda sconvolgente che,oltre che nel piccolo schermo, si verifica nel mondo reale: l’Ecomafia.L’organizzazione criminale più temuta d’Italia,infatti, ha scoperto anche il mondo dei rifiuti tossici, il cui smaltimento è davvero redditizio. Le discariche ideali per questo tipo di rifiuti sono state individuate in campagne, rive dei fiumi, insomma qualsiasi ambiente naturale. Sembrerebbe una nobile azione quella della Mafia, invece a causa di questa illecita attività sono aumentati nelle zone teatri di tale scempio i casi di leucemia, specie infantile. Distretto di polizia 5 ha affrontato questa dura problematica, rivelando come anche a tale dannoso reato ai danni dell’umanità partecipi anche il mondo il politico, sottolineando il fatto che questi criminali siano spesso protetti da connivenze altolocate. La fiction si è conclusa con l’arresto degli "ecomafiosi", il cui più eclatante è quello di un rispettabilissimo capo Procuratore della repubblica, vicino agli uomini del distretto "Decimo Tuscolano". La puntata si è inoltre chiusa con l’annuncio del trasferimento del commisario Giulia Corsi a Trieste, che ha voluto seguire per amore il compagno Capitano dei carabinieri Davide Rea(Giampaolo Morelli). Chi succederà all’eccellente figura umana e professionale del Commissario Corsi?

Personalmente, punto ad un ritorno di Isabella Ferrari (in ddp è il commissario Giovanna Scalise).

Ci risentiamo alla prossima edizione….

 

Conventiculum

Commento personale sul libro ”Il Signore degli Anelli”

Il libro di cui volevo parlare è appunto “Il Signore degli Anelli”. Sono sicura che molte persone hanno visto il film al cinema, ma sicuramente non hanno letto il libro. Quest’ultimo ovviamente è molto più dettagliato e lungo del film e sicuramente molti penseranno che è solo un “mattone” noioso e pesante da leggere. Invece secondo me è un libro veramente magnifico, perchè è ricchissimo di descrizioni accurate che fanno figurare nella mente del lettore tutti i luoghi e le situazioni presenti nel film.

Mi ha fatto rimanere col fiato sospeso ad ogni pagina e me lo sono letteralmente divorato in due settimane. Oltre alla storia in sè per sè, questo libro ha anche un significato nascosto, una specie di messaggio che l’autore (John Ronald Reuel Tolkien) ha voluto inviare a chi avesse letto il libro con attenzione. Forse il linguaggio può sembrare un po’ difficile per chi non è abituato a leggere, ma piano piano si impara a comprenderlo abbastanza bene.

Il libro l’ho letto solo dopo aver visto il film e all’inizio devo dire che anch’io ero scettica a riguardo, ma poi, quando l’ho letto, non ho potuto fare altro che ricredermi.

Voglio consigliarlo a chiunque perchè,oltre che essere appassionante e avventuroso, ha(come tutte le cose) anche un significato nascosto da cui tutti abbiamo qualcosa da imparare. E poi, per i grandi appassionati di saghe fantasy come me, sarà assolutamente irresistibile…….

By Sara ’90