14 estemporanei CUCINARE AppassionataMente

2 luglio 2023

I temporali passano, passano perfino i diluvi universali. Li attraversiamo con quel tanto di sereno di istanti che ci portiamo dentro, istanti speciali, impossibili da dimenticare. In questo giorno, 35 anni fa, ci siamo dati la mano per iniziare un cammino che ci ha portato fino a qui, attraversando temporali, ma anche immersi in giornate di splendido sole, che formano il tesoro di ricordi che ci accomuna e ci lega. AUGURI a noi! Con il ricordo di quel giorno…

DUE LUGLIO

Mi chiese se volevo rispettarti

Amarti, perdonarti, preoccuparmi,

Per quanti anni ci fossero concessi

“Sì”, fu la mia risposta, troppo breve

E con quel tono un po’ di circostanza

Ma c’era il luogo e l’ora che incombeva

E quella folla in fibrillante attesa

Pronta a sciogliersi in lacrime e in abbracci

E a chiedere insistente un nostro bacio

Suggello di un’impresa troppo audace

Che prendeva l’abbrivio in quell’istante

Per arrestarsi al termine del Tempo

Avrei voluto dire altre parole

Oltre quel sì, ma forte l’emozione

Mi stringeva la gola e tratteneva

I pensieri già pronti a traboccare.

E poi quel luogo che non ci consente

Altre risposte o ammette altre domande

“Sì”, fu la tua risposta, lo ricordo

Come se fosse adesso, scandita

In mezzo al mormorio di quella gente

Ferma, decisa, un gesto di coraggio

Come ne occorre a volte nella vita

Per andare oltre l’uno ed oltre il due

Poi mi chiese di prendere l’anello

E mettertelo al dito, risplendeva

Sotto la luce di un fervente luglio

Fu in quell’istante che si fermò il tempo

A separare passato e presente

L’uno non era più, l’altro c’è ancora

E ogni giorno quel giorno si rinnova

© Sergio Tardetti 2023


Tratta dalla breve raccolta inedita “I mesi de l’anno”, la poesia dedicata al mese di Luglio (Lujo per noialtri perugini)…

LUJO

M’arcordo de sto mese perché alora

Più de trent’anni fa, me sò sposato

Che si ce arpenzo, i’ e la mi signora

Quela volta tlì c’emo azzeccato

Enno trent’anni mo che stamo ‘nzieme

N’em viste tante nto la nostra vita

Belle e brutte, ce sen voluti bene

E ce l volemo ‘ncora, e nn è fatiga!

Lia m’arsumija n po’, c’emo piacere

De passà l tempo comme che volemo

N’em viste e fatte tante sempre ‘nzieme

E tante ne vedremo e ne faremo

Si pu l tempo n se guasta e Lu ce aiuta

Giremo avanti pe n antro pezzetto

‘Ntanto anche st’anno lujo ce saluta

E dice: ciarvedemo tra n annetto!

© Sergio Tardetti 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe anche interessarti...

https://www.instagram.com/mariateresabianchi_matebi/