I NUOVI LINGUAGGI: LE ‘FACCINE’

A seguito delle sviluppo e dell’utilizzo sempre più esteso di mezzi di comunicazione che permettono di interagire per mezzo del linguaggio scritto (quali computer o cellulari), si è originata e diffusa a macchia d’olio una nuova forma espressiva, utile a trasmettere i propri stati d’animo o le proprie sensazioni “a distanza”, anche non avendo di fronte il proprio interlocutore. Questo linguaggio, che ha preso piede soprattutto fra i giovani, ma che ha trovato ampio interesse anche fra le fasce di età più avanzate, è composto essenzialmente da simboli  connessi fra loro in modo da formare delle “faccine” (o emoticons).
Pigiando pochi pulsanti sulla tastiera del computer o del proprio telefono cellulare, è così possibile far sapere alla persona con cui stiamo intrattenendo una conversazione a distanza come ci sentiamo in quel determinato momento.
Elenchiamo qui di seguito alcune fra le più diffuse faccine, con relativa spiegazione del significato di ognuna:

^^  = Occhi ridenti, sorriso contenuto

^^^  = Il cosiddetto “triocchio”, indica grande gioia

^^”  = Piccola gaffe, figuraccia di poco conto

^///^  = Vergogna, imbarazzo (di solito per un complimento). Al variare del numero del simbolo / aumenta o diminuisce l’imbarazzo

^_^  = Sorriso gioioso, al variare della lunghezza del simbolo _ aumenta o diminuisce la gioia( esiste anche la versione “veloce” ^-^)

*_*  = Occhi brillanti, stupore, solitamente per qualche cosa di “positivo” (la versione “veloce” è *-*). Al variare della lunghezza del simbolo _ aumenta o diminuisce lo stupore

°_°  = Stupore. Al variare della lunghezza del simbolo _ aumenta o diminuisce lo stupore

O.o  = Può essere trovato anche all’inverso o.O Indica stupore

O.O  = Può essere trovato anche nella equivalente versione O_O Grande stupore, “rimanere esterrefatti”.

O.O”  = Figuraccia (possono essere aggiunte delle  “  a seconda della gravità della brutta figura)

ç_ç  = Pianto. Al variare della lunghezza del simbolo _ aumenta o diminuisce la gravità e l’intensità del pianto

T_T  = Pianto disperato

XD  = Risata, sorrisone gioioso. Possono essere aggiunte delle  D  a seconda della durata della risata. Può anche essere scritto di fila in modo simile  XDXDXDXDXD  per indicare lo stesso una grande risata

=D  = Risata

è_é  = Rabbia, sguardo cattivo

¬¬  = Occhiataccia

>.<  = Fastidio

<.<  = Può essere trovato anche nella versione inversa >,> Indica fastidio

GRAZIE a Rinny90 che ha preparato questo post!!!

Quesito 7 degli esami 2006 del Liceo Scientifico

Teorema di Lagrange per la funzione 
         3     2
y = x  – 2x       nell’intervallo [0 , 1].

Ipotesi
  • Sia f una funzione reale definita in [a,b] 
  • continua in [a; b]
  • derivabile in ]a; b[

Tesi : esiste almeno un punto c appartenente ad  ]a; b[  tale che

             f(b)-f(a) 
f ‘ (c) = ———– 
                 b-a

Le ipotesi di continuità nell’intervallo chiuso e di derivabilità nell’aperto sono verificate.
Gli estremi dell’arco sono: (0, 0), (1, -1).
La derivata prima è:  y’ = 3x  – 4x
Si ha quindi:
        

 f(b)-f(a) 
———– = -1
    b-a
         
3x²  – 4x = -1
 
        1         
x = – —  ∨  x = 1
       3
Il valore 1 non è interno all’intervallo considerato, mentre 1/3 lo è; il punto P ha coordinate:        
 
 1            5
—– , – ——-
3            27
 
Equazione della retta passante per i punti estremi dell’arco: y = -x
Equazione della retta passante per il punto P e parallela alla retta passante per gli estremi dell’arco.
 
      5                1
y + — = – ( x – —- )
     27              3
Quesito 7 esami 2006
 

Quesito 3 degli esami 2006 del Liceo Scientifico

Un foglio di carta deve contenere: un’area di stampa di 50 cm2, margini superiore ed inferiore di 4 cm e margini laterali di 2 cm. Quali sono le dimensioni del foglio di carta di area minima che si puo’ utilizzare?

rettangolo

Chiamando x e y le dimensioni del rettangolo esterno, l’area del rettangolo interno sarà data da:

 

(x – 8)·(y – 4) = 50

 

x > 8

 

y > 4

 

e, ricavando y in funzione di x, si ha:

 

                                 2·(2·x + 9)

                            y = ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯

                                    x – 8    

 

L’area del rettangolo esterno sarà data da:

 

area(x, y) ≔ x·y

 

                                      2·x·(2·x + 9)

                     area(x) ≔ x·y = ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯

                                          x – 8     

 

Questa è la funzione che esprime l’area del foglio che deve essere minima:

 

                                2·x·(2·x + 9)

                           y = ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯

                                    x – 8     

 

Calcolando la derivata prima e ponendola uguale a 0 si ottengono i valori degli eventuali massimi e/o minimi relativi.

Si può osservare che la funzione è razionale fratta del tipo: polinomio di secondo grado fratto polinomio di primo grado e irriducibile.

E’ una funzione standard il cui studio generale si trova nei link a destra.

 

d   2·x·(2·x + 9)

⎯⎯ ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯

dx      x – 8     

 

                                 2              

                             4·(x  – 16·x – 36)

                            ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯ = 0

                                         2      

                                  (x – 8)       

 

                             x = 18 ∨ x = -2

 

Il valore negativo non è accettabile per il problema proposto.

Nel punto che si ottiene per x=18 si ha un minimo relativo.

L’area minima è 162.

Il valore dell’altra dimensione è 9.

 

                               2·18·(2·18 + 9)

                          y = ⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯⎯

                                    18 – 8     

 

                                 y = 162                        

 

punto di minimo [18, 162]

grafico della funzione area

Il rettangolo è stato disegnato con GeoGebra; tutto il resto è stato fatto con Derive.

SOLUZIONI della prova scritta di matematica

Ci siamo, oggi è il gran giorno: la prova scritta di matematica dell’anno scolastico 2005-2006.

Stiamo risolvendo i problemi ed i quesiti in tempo reale, ogni volta che completiamo una prova la mettiamo online in questa pagina.

Collegati spesso per ricevere passo dopo passo tutti i file relativi alle SOLUZIONI della prova scritta di matematica.

da http://www.zanichelli.it/materiali/provamatematica/

Le stelle e l’astrofisica per tutti

Il libro-intervista della scienziata scritto con una studentessa 17enne
Un testo divulgativo tra vita quotidiana e misteri dell’Universo

Le stelle e l’astrofisica per tutti
la Hack si racconta alla giovane Eda
di FEDERICA FORTE

"Eda e Margherita passeggiano lungo la costa. Eda guarda il mare: "È affascinante, immutabile", dice. Margherita, però, le indica la luna e comincia a spiegarle l’effetto della marea, la gravitazione, le teorie e le osservazioni che hanno cambiato la conoscenza e la percezione del mondo. In un libro-racconto (di prossima pubblicazione per la Sperling e Kupfler) che è un percorso dalle situazioni quotidiane, dall’esperienza tangibile di tutti i giorni al mistero profondo della materia, della fisica e delle sue leggi.

» continua a leggere
da www.repubblica.it

Avviso per gli alunni di quinta

I Dirigenti scolastici disporranno, altresì, perché i candidati siano avvertiti tempestivamente che è assolutamente vietato, nei giorni delle prove scritte, portare a scuola telefoni cellulari di qualsiasi tipo (comprese le apparecchiature in grado di inviare fotografie e immagini), nonché dispositivi a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere, e che nei confronti di coloro che fossero sorpresi ad utilizzarli è prevista, secondo le norme vigenti in materia di pubblici esami, la esclusione da tutte le prove.
Tale divieto è inoltre esteso ad apparecchiature elettroniche portatili di tipo “palmari” o a personal computer portatili di qualsiasi tipo, in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite collegamenti “wireless”, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica con protocolli UMTS, GPRS o GSM o BLUETOOTH.
Presidenti e commissari, dal canto loro, avranno il compito di vigilare sul rispetto del summenzionato divieto, al fine di evitare il verificarsi di episodi incresciosi che, oltre a turbare il sereno svolgimento delle prove scritte, risulterebbero gravemente penalizzanti per gli stessi candidati.
Analoga cura sarà altresì rivolta alla vigilanza sulle apparecchiature elettronico-telematiche in dotazione alle scuole, al fine di evitare che durante lo svolgimento delle prove scritte se ne faccia un uso improprio con collegamenti all’esterno.
Dovrà essere pertanto disattivato qualunque collegamento delle scuole con la rete INTERNET e dovranno essere resi inaccessibili, nel corso delle prove scritte, aule e laboratori di informatica, nonché qualunque tipo di personal computer collegato o collegabile alla rete.
Inoltre, al fine di garantire il corretto svolgimento delle prove scritte, la Struttura Informatica del Ministero vigilerà, in collaborazione con la Polizia delle Comunicazioni, per prevenire l’utilizzo irregolare della rete INTERNET da parte di qualunque soggetto e l’uso delle connessioni di telefonia fissa e mobile.

da www.istruzione.it/normativa/2006/prot164_06.shtml

Festa dei Ceri 2006

Se volete ammirare Gubbio oggi 15 maggio, La Festa dei Ceri è online da questo link: ceri2006

http://www.ceri.it/images/loghi_titoli/index.jpg

Programma del 15 MAGGIO
ore   5,30 – I tamburi danno la sveglia ai Capitani
ore   6,00 – Raduno presso la “Chiesetta dei Muratori” per andare al Cimitero
ore   6,30 – Visita al Cimitero
ore   7,00 – Raduno in Piazza S. Pietro e corteo verso la “Chiesetta dei Muratori”
ore   7,30 – S. Messa presso la “Chiesetta dei Muratori” estrazione dei Capitani dei Ceri per il 2007
ore   8,30 – Corteo dei Santi
ore   9,30 – Raduno dei Ceraioli a Borgo S. Lucia e consegna del “Mazzolino dei Fiori”
ore 10,00 – Sfilata dei Ceraioli per le vie della Città
ore 11,00 – “Alzata dei Ceri” a Piazza Grande
ore 17,00 – Processione con la reliquia di S. Ubaldo
ore 18,00 – Corsa dei Ceri
ore 20,00 – Arrivo alla Basilica di S. Ubaldo
ore 20,30 – Processione dei Santi

XVIII CERTAMEN PELORITANUM

In bocca al lupo smile ai miei alunni che parteciperanno al XVIII CERTAMEN PELORITANUM gara nazionale di Latino aperta agli alunni di tutti i Licei.

Il Certamen avrà luogo Sabato 13 MAGGIO 2006 a MESSINA, al LICEOG. LA FARINA” (via Oratorio della Pace, 5), con inizio alle 8.30 e tempo massimo ore 5.

www.certamenpeloritanum-aicc-messina

I numeri complessi

In quarta stiamo affrontando i numeri complessi; segnalo:

1. IMPOSSIBILE? UAH, UAH!
2. NUMERI IMMAGINARI, NUMERI COMPLESSI
3. A COSA NON SERVONO I NUMERI COMPLESSI
4. A COSA SERVONO I NUMERI COMPLESSI
   a) Impiego dei numeri complessi in matematica pura
   b) Impiego dei numeri complessi in Fisica e in Ingegneria

da Chi ha paura della matematica?

i2 = – 1

Palestra della Matematica

Dal blog di Sebastiano,  W la matematica!, scopro Palestra della Matematica:

Dal 20 Aprile al 30 Luglio 2006 apre a Genova per un periodo di sperimentazione Matefitness: la prima Palestra della Matematica, uno spazio che permette a studenti e pubblico di tutte le età di scoprire quanto la matematica sia utile e divertente in tante circostanze quotidiane, cimentandosi in prima persona con giochi, esperimenti e tante attività interattive a vari livelli.

Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz

L’incontro con la testimone Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz, del 21 aprile 2006, presso il Cinema Italia alle ore 11.00, è rivolto agli studenti della scuole di Gubbio.
L’appuntamento fa parte del calendario delle iniziative, coordinato dall’ Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea su “Il giorno della memoria in Umbria”.

La testimonianza di Liliana Segre:  A tredici anni nel campo di sterminio