Risotto rosso con radicchio e Asiago

Per due persone:
Preparare un brodo vegetale con circa 3/4 di litro di acqua con dado vegetale o meglio verdure (sedano carota cipolla).
Tritare molto sottilmente uno spicchio di cipolla rossa di Cannara o Tropea e alcune foglie di radicchio rosso di Chioggia; scaldare in una pentola a fondo pesante un cucchiaio di olio evo e una noce di burro, stufare la cipolla e il radicchio salando subito per far mantenere il colore.
Versare due mestoli da brodo di riso Carnaroli e far tostare girando con un mestolo di legno, sfumare a fuoco vivo con vino rosso.
Quando il vino sarà evaporato, versare il brodo bollente coprendo il riso e cuocere per circa 10-15 minuti con il coperchio. Controllare la cottura ed aggiungere eventualmente altro brodo caldo.

Nel frattempo tagliare a cubetti una fetta di formaggio Asiago (circa 60-80 g), metterlo in una ciotolina coperto di latte intero con un cucchiaio di parmigiano grattugiato.
Far sciogliere nel microonde per un minuto oppure sul fornello a fuoco dolce.
Al termine della cottura del riso mantecare con la crema di formaggio e servire subito.
Se si ama il contrasto cotto-crudo, servire con radicchio crudo tagliato a striscioline finissime disposto sopra o intorno al riso.

Stelle di CARCIOFI con crema allo ZAFFERANO di Gubbio

Sformatini di carciofi
Sformatini di carciofi
una confezione piccola di carciofi surgelati (250-300 g)
succo di limone
quattro-cinque cucchiai di besciamella
due cucchiai abbondanti di parmigiano
una noce di burro
una grattata di noce moscata
un uovo grande

Lessare in acqua bollente salata ed acidulata con succo di limone i carciofi per cinque minuti; scolarli bene e frullarli.
Ho frullato grossolanamente usando il bimby. Togliere qualche filetto duro che può rimanere e ripassare i carciofi in padella su una noce di burro ben scaldata per due minuti.
Amalgamare con la besciamella, l’uovo battuto, il parmigiano e la noce moscata.
Imburrare degli stampini a forma di stella e riempire fino a mezzo centimetro dal bordo. I miei stampini sono in silicone.
Disporli in una pirofila alta e mettere all’interno acqua fino ad un centimetro sotto il bordo degli stampi. Coprire la pirofila con pellicola trasparente e mettere a cuocere nel microonde a massima potenza per 5-6 minuti.  Si possono anche cuocere nel forno tradizionale con lo stesso sistema sostituendo la pellicola con alluminio o carta forno bagnata e strizzata a 180° per circa 15 minuti circa. Ovviamente la cottura è indicativa perché dipende dai propri forni e dalla grandezza degli stampi.
Una volta cotti lasciarli riposare qualche minuto, sformarli e ricoprirli con la crema di parmigiano e zafferano preparata durante la cottura.
Se gli stampi sono piccoli ne vengono circa quattordici-quindici.

Crema di parmigiano e zafferano
In una ciotolina di pirex versare 500 ml di panna fresca, aggiungere un pizzichino di pistilli di zafferano, un cucchiaio di parmigiano e mescolare. Coprire con la pellicola trasparente e, al momento di servire, scaldare nel microonde a massima potenza per due minuti. Versare la crema sopra gli stampini nel piatto da portata o in coppette o piattini singoli.

Consiglio: si possono preparare prima e scaldare un minuto nel microonde prima di versarci la crema.

Gli sformati di carciofi li ho fatti spesso, ma l’idea della crema allo zafferano l’ho rubata in un ottimo ristorante di Gubbio.

Buon Natale!

BUON NATALE ai miei amici d’infanzia che mi hanno fatto crescere, ai miei cari compagni di liceo e di università, ai miei alunni di oggi, a quelli di ieri che mi donano tanta gioia ed allegria quando li incontro, alle mie colleghe e colleghi con i quali condivido un bellissimo anche se oneroso lavoro, ai miei amici più cari che sono sempre con me, ai miei affettuosi vicini di casa, ai miei parenti vicini e lontani, alla gente che incontro per strada, al bambino sconosciuto al quale ho sorriso e che mi ha detto Buon Natale stamattina al supermercato, a tutte le persone incontrate in rete, amici di blog e di fb … infine a chi ogni giorno mi è vicino e condivide con me questo bellissimo tempo che è la vita!
mt

Menu di oggi

Maltagliati con funghi, salsiccia e panna

Ieri ho preparato i maltagliati e i ho lasciati seccare all’aria. Poi un classico: funghi trifolati e cotti poi macinati grossolanamente con una salsiccia sbriciolata, ripassato insieme il tutto in un pentolino con pochissimo olio e aggiunto un po’ di panna scaldata insieme due minuti. Ho condito la pasta aggiungendo parmigiano grattugiato e un pizzico di pepe nero.

Bocconcini di carne al vino rosso con cavolo rosso e mela

Scaldare in una padella due-tre cucchiai di olio evo, rosolare la carne di maiale tagliata a tocchetti leggermente infarinata facendo attenzione a non far bruciare la farina; aggiungere qualche tocchetto di salsiccia e far rosolare, cubetti di mela e striscioline di cavolo rosso. Salare e pepare moderatamente. Far rosolare il tutto ancora qualche minuto. Sfumare con vino rosso e lasciar cuocere circa mezz’ora, aggiungendo all’occorrenza un po’ di acqua calda.
Servire ben caldo.

Sformatini di patate e carote

Tortine all’arancia e mela allo yogurt

Classica ricetta della torta allo yogurt aromatizzata con succo e buccia di arancia grattugiata.  Distribuire in stampi da muffins guarnendo sopra con fettine di mele, un po’ di zucchero e qualche goccia di succo di arancia.

Sergio e Maria Teresa
8 dicembre 2014

Una bella cena!

29 11 2014 da Sira

Cena a casa di un’amica per festeggiare 20 anni dalla formazione del Lions Club Gubbio Piazza Grande!

Menu
Rustici con pancetta e semi vari, panini scugnizzi, tortina farcita, prugne al balsamico, polpettine aromatizzate su crema di finocchi, formaggi con mostarda di Cremona
Polenta con salsicce e costarelle
Tanti dolci!

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Io ho preparato gli antipasti …