Plumcake tipo Mulino Bianco

Ho seguito questa ricetta di Profumi Sapori & Fantasia e impastato con il Bimby.

250 g di farina 00

200 g di zucchero semolato

1 vasetto da 125 ml di yogurt all’albicocca

1 vasetto da 125 g di yogurt bianco cremoso

100 g di olio di semi di mais

3 uova intere medie

50 g di burro morbido

30 g. di latte

1 bustina di lievito per torte

1 pizzico di sale fine

E’ venuto buonissimo (non avendo lo yogurt all’albicocca  ho messo due cucchiai di marmellata all’arancia).
Un piccolo problema: non ho forse ben imburrato lo stampo che, pur essendo antiaderente e nuovo, non lo ha “rilasciato”.

La buona cucina di D. e C.

tre piattiTre piatti: caprese con primosale al profumo di origanocarpaccio in letto di gentilina e pecorino, cetrioli con zucchine sott’olio, torta  umbra al formaggio con salumi

Tagliatelle allo scalogno romagnoloTagliatelle allo scalogno di Romagna IGP
preparate con la supervisione di C.

foto mtb

Pranzo di Ferragosto

Antipasto di vongole e cozze

Cappelletti romagnoli al ragù

Carni grigliate: castrato, salsiccia, maiale

Melanzane alla menta

Millefoglie con ripieno di pistacchi ed amarene

ferragosto2013

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

da Patrizio, Circolo Arci di Bastia – Ravenna

Società Agricola Carni del Savio

Chi si trovasse a passare da quelle parti non può mancare questo appuntamento con un cibo veramente ottimo!

Per stasera eccellente carne grigliata

bistecchine di maiale

foto mtb

Marmellata di prugne gialle

Mi hanno regalato delle prugne buonissime ed ho preparato un po’ di marmellata.

Ho voluto provare il microonde che, nelle varie fasi, ho usato a massima potenza.

Per circa 1400 g di prugne lavate, denocciolate e fatte a pezzetti ho usato la metà del peso di zucchero (700 g) e il succo di un limone.

Dopo aver letto alcune indicazioni in rete, come al solito, ho fatto un po’ a modo mio:

  • circa 10 minuti in microonde solo le prugne e il succo di limone in una pirofila alta con coperchio
  • ho ridotto le prugne con il frullatore ad immersione
  • ho aggiunto lo zucchero, mescolato e di nuovo in microonde per circa 20 minuti
  • di nuovo mescolato ed altri 25 minuti in microonde
  • ho passato con il passaverdure perchè alcune bucce rimaste erano un po’ fastidiose
  • ho messo la marmellata nei vasetti e fatto ribollire gli stessi coperti di acqua in un pentolone alto per circa dieci minuti

Non è venuta molto densa, ma di ottimo sapore.
Eccola:

Marmellata di prugne gialle

foto mtb

Crema

  • 500 ml di latte (in genere preferisco latte fresco intero)
  • 4 uova
  • 125 g di zucchero
  • un pezzetto di buccia di limone senza la parte bianca
  • circa 20 g di amido di mais (maizena)

Battere le uova con lo zucchero, aggiungere la maizena e poi, cuocendo a fuoco dolce e sempre mescolando, aggiungere il latte a filo senza portare mai ad ebollizione.

della serie … foglietti sparsi

Arista all’aceto balsamico

Cuocere l’arista condita con sale e pepe, aglio, cipolla, rosmarino, coperta da due parti di acqua e una di aceto balsamico.

Far raffreddare e tagliare sottile. Si può servire con rucola e scaglie di parmigiano.

della serie … foglietti sparsi

OPPURE: salare e pepare l’arista insieme ad un mix di odori (rosmarino, salvia,poco aglio) o con Salamoia bolognese che in genere è preparata con aglio, sale, pepe, rosmarino, salvia; lasciare insaporire una mezz’ora … se si ha tempo!
Rosolare la carne molto bene in olio evo caldo con uno spicchio di aglio; togliere l’aglio, bagnare con due bicchieri di vino bianco sui bordi della pentola, far evaporare, aggiungere qualche cucchiaio di aceto balsamico e un pochino di acqua lasciando la parte grassa sul fondo della pentola; il liquido deve coprire circa i 2/3 della carne; incoperchiare e far cuocere 50 minuti se l’arista è circa un chilo o più; a metà cottura girarla e continuare la cottura.

Farla raffreddare molto bene scolandola in una griglia; tagliare a fettine sottili, disporre in un piatto da portata, irrorare con un po’ del sughetto di cottura, disporre sopra del radicchio trevigiano tagliato finissimo e condito moderatamente con sale, olio, aceto balsamico.

Pesce persico fritto e insalata russa

Questa è una ricetta copiata velocemente dal n.51-2012 della rivista Grazia.

Mentre cercavo in rete notizie su questa ricetta, mi sono imbattuta piacevolmente nel blog di Sandra Longinotti che dal 1992 scrive e si occupa di food.

La ricetta è molto semplice, ma mi aveva colpito l’abbinamento – da provare – del pesce fritto con l’insalata russa.

Filetti di persico: fritti dopo averli passati in farina, uova battute e pangrattato profumato con limone e prezzemolo.

Insalata russa: classica insalata russa da preparare e tenere in frigo prima di friggere il pesce  con carote e patate lessate e tagliate a dadini, piselli lessati, cetriolini sott’aceto e maionese.

della serie … foglietti sparsi