- MaTeBi – Maria Teresa Bianchi - https://www.matebi.it -

Stinco di maiale al forno alla birra ed aromi

Condire gli stinchi di maiale con aromi vari ben tritati… salvia, rosmarino, timo, finocchio, ginepro…  poco olio, sale, pepe. Io li ho presi già conditi così al banco della macelleria  Coop.

Lasciarli insaporire almeno un giorno in frigo.
Metterli in una teglia alta da forno con alcuni spicchi di aglio vestito, un pochino di olio evo e un bel cucchiaio di bacche di ginepro intere e leggermente schiacciate.
Infornare a 180°-200° e far rosolare per una decina di minuti almeno. (La rosolatura si può fare anche al fornello e poi mettere in forno o addirittura cuocere interamente sul fornello).
Coprire con della buona birra chiara: ho usato birra d’abbazia belga (ABBAYE D’AULNE TRIPLE BLONDE).
Per quattro stinchi ne ho messa un litro.

Far evaporare l’alcol sempre a forno alto per alcuni minuti. Sigillare la teglia con carta da forno bagnata in acqua, abbassare a circa 170° la temperatura e far cuocere per almeno un’ora e mezzo.
Ogni tanto aprire, girare gli stinchi e versare sopra il fondo di cottura.
Quando con uno stecchino lungo di legno si sentirà che la carne è morbida, togliere la carta da forno e lasciare scoperti.
Far dorare altri dieci minuti circa.

Stinco di maiale alla birra [1]

Servire ben caldi in tavola disponendoli in un piatto preriscaldato con un po’ del sughetto di cottura.

Accompagnare con:
Rossa di Cannara al porto con profumo di alloro [2]
Purea di mele al rhum con marmellata di cotogne [3]

Riferimento: Menu di terra [4]

This post has already been read 13746 times!

3 Comments (Open | Close)

3 Comments To "Stinco di maiale al forno alla birra ed aromi"

#1 Pingback By Menu di terra : MaTeBi On 5 Gennaio 2011 @ 20:17

[…] branzino lardellato, persico gratinato, cernia in fiori di patate | Home | Stinco di maiale al forno alla birra ed aromi » 5 gennaio […]

#2 Comment By Paola On 10 Novembre 2012 @ 20:25

Ho comprato gli stinchi di maiale: domani li cucino come da sua ricetta. Grazie Paola

#3 Comment By mtb On 17 Novembre 2012 @ 00:12

Come sono venuti, Paola?