Risotto semplice e saporito

Risotto semplice e saporitoQuando in frigo non c’è molto si può usare ciò che si trova con un po’ di fantasia:ecco il risotto di oggi!

Preparare la base del risotto con la cipolla tritata e stufata con poco olio e un pizzico di sale.

Nel frattempo preparare in un pentolino un brodo vegetale (un po’ più del triplo di acqua del riso: un mestolo di riso e tre di acqua).

Aggiungere il riso e cuocerlo per 2-3 minuti, girando delicatamente e spesso, aggiungere il vino bianco e farlo evaporare. Aggiungere quindi due-tre mestoli di brodo bollente. Mescolare dolcemente e non toccare fino alla successiva aggiunta di brodo.

Intanto preparare in un piatto un uovo battuto con due cucchiai di latte, un pizzico di pepe bianco e uno di sale, una spruzzatina di prezzemolo tritato, tre cucchiai di parmigiano grattugiato, pezzettini di due fette di prosciutto cotto e dadini di emmenthal.

Aggiungere verso la fine della cottura del riso gli ingredienti mescolati tra loro.

Mescolare ancora dolcemente per meno di un minuto e chiudere il fornello.

Servire subito.

Le dosi sono per due-tre persone, tenendo conto che per ogni persona si può usare un mestolo da brodo di riso.

‘I Primi d’Italia’ a Foligno

Si chiama “I Primi d’Italia” ed è il Festival Nazionale dei Primi Piatti.

Pasta, riso, zuppe, gnocchi e polenta sono i protagonisti della maratona culinaria giunta alla X edizione, che avrà luogo a Foligno (Pg) dal 25 al 28 settembre.

Una manifestazione appetitosa, unica nel suo genere, capace di promuovere tutto tondo la cultura del primo piatto in tavola. Il tema dei questa edizione è “tradizione ed innovazione”. L’intero centro storico di Foligno vestito a festa, accoglierà degustazioni, lezioni di cucina, dimostrazioni di grandi chef, momenti di cultura e di spettacolo.

fonte: www.iprimiditalia.it

Involtini di arista

Battere delle fettine di arista e spalmare da una parte un pezzettino di salsiccia fresca. Arrotolare e avvolgere intorno a spirale una fettina sottile di pancetta tesa stagionata. Appoggiare sopra una foglia di salvia e chiudere con uno stecchino di legno.

Scaldare in una padella due cucchiai di olio extravergine d’oliva con due-tre spicchi di aglio vestito, delle bacche di ginepro leggermente schiacciate e, volendo, un cucchiaino di bacche rosa o pepe verde.

Rosolare da tutte le parti gli involtini facendo attenzione a non far bruciare la pancetta.

Bagnare con mezzo bicchiere di vino bianco e completare la cottura.

Servire su un letto di puré di patate o di insalatina mista.

Sono molto saporiti e veloci da fare: ottimi per la stagione fresca che già sta arrivando.

p.s.: ho forzatamente un po’ di tempo per scrivere perchè purtroppo sono costretta a casa dopo una bella caduta davanti alla scuola… ho una gamba in “fuori gioco”, ma per fortuna nulla di rotto!

Emma Castelnuovo

Emma Castelnuovo, L’Officina matematica di Antonio Bernardo    castelnuovo-officina_matematica.jpg

Emma Castelnuovo, L’Officina matematica, ragionare con i materiali, La Meridiana, 2008, pp. 166

 

L’Officina matematica raccoglie nove lezioni di Emma Castelnuovo e documenta sei anni di esperienza delle attività laboratoriali presso la Casa-laboratorio di Cenci nel comune di Amelia (TR).

fonte: www.matematicamente.it 

riferimenti: Il sito della Casa-laboratorio di Cenci

19 – 21 settembre 2008
L’Officina matematica di Emma Castelnuovo
Laboratorio di narrazione orale proposto da Franco Lorenzoni e Roberta Passoni
il tema di quest’anno sarà: matematica e architettura
€ 130
 da venerdì 19 a domenica 21 settembre 2008

Officina matematica di Emma Castelnuovo
Emma Castelnuovo ha innovato profondamente la didattica della matematica ed è nota a livello internazionale per le sue ricerche e le sue numerose pubblicazioni. Nel 2006 è stata chiamata ad inaugurare a Roma il primo Festival Internazionale di Matematica.

Da 6 anni l’officina matematica propone ad insegnanti di ogni ordine di scuola laboratori e conferenze per incontrare Emma Castelnuovo e il suo metodo. Quest’anno, nelle edizioni la meridiana, è uscito il libro “L’officina matematica”, che raccoglie le sue lezioni a Cenci
____________________________________________________

tre giorni di laboratori intorno al tema
matematica e architettura
4 laboratori:
Carla Degli Esposti, Paola Gori: La stabilità del 3
Sandra Vannini: Ponti, palline, palazzi: le coniche nella realtà
Antonella Castellini, Lucia Fazzino, Rosa Santori: Piani, volumi, sezioni
Nicoletta Lanciano, Rita Montinaro, Teodora Tommassetti: La geometria del cielo nella fondazione delle città
sabato 20 settembre ore 17
____________________________________

Michele Emmer

proietta il film in animazione Flatlandia e terrà la conferenza

Idea di spazio: da Escher all’architettura virtuale

discutendone con
Emma Castelnuovo

____________________________________________________

La sera di sabato la giovanissima compagnia “Le lune di Giove”, composta dai ragazzi della 5° elementare, presenta lo spettacolo

La natura, i libri e il processo a Galileo

____________________________________________________

Conferenza, film e teatro sono aperti a tutti

Il seminario inizia venerdì 19 settembre alle ore 17 e termina domenica 21 dopo il pranzo

Il costo di partecipazione, comprensivo di vitto e alloggio presso la casa-laboratroio di Cenci, è di €. 130. per chi abita in zona e partecipa solo ai laboratori €. 60. È necessario prenotare inviando un anticipo di €. 50 a Franco Lorenzoni (conto corrente codice IBAN: IT92 H057 0472 5300 0000 0002 073), specificando la motivazione. Per informazioni e prenotazioni Franco Lorenzoni o Roberta Passoni: 339.5736449 338.4696119 cencicasalab@tiscali.it www.cencicasalab.it/cenci