Mini-torte con zucchine

Una via i mezzo tra le polpette con le zucchine e le mini-torte salate alle verdure.
Un bel riciclaggio di cose in casa… e vai!

pane grattugiato grossolanamente (circa 100 g)
latte (100 ml)
parmigiano grattugiato (30-35 g)
due zucchine: le avevo già grigliate e condite con olio e sale … avanzate da ieri sera
un pezzetto di cipolla bollita per qualche minuto con acqua e sale
un uovo
timo, basilico, prezzemolo, origano finemente tritati
circa mezza bustina di lievito per torte salate
pomodorini ciliegino
sale, un pizzico di pepe

Tagliare le zucchine a pezzettini, mettere in padella la cipolla precotta ben tritata con un po’ di olio evo, le zucchine ed infine gli aromi. Questa operazione l’ho fatta molto velocemente perchè le zucchine erano già cotte, altrimenti vanno cotte per qualche minuto.
Bagnare il pane con il latte, aggiungere tutti gli ingredienti lasciando in ultimo le verdure e il lievito.
Amalgamare bene il tutto. Formare con le mani senza schiacciare troppo delle palline, mettere in degli stampi da muffins e decorare sopra con un pomodoro intero.
Spennellare leggermente il pomodoro con un pochino di olio e sale.
Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.

Con queste dosi  sono venute sette tortine in stampi da 8 cm non ricolmi.

mini-torte di zucchine

 Alla fiera di San Giovanni ho comprato degli stampini da muffins coloratissimi in silicone e li dovevo assolutamente provare!!

Muffins salati

Stanno cuocendo in forno… con qualche lieve variante

da qui: Muffin salati con ricotta e zucchine

 

Piattini di patate con polpettine di zucchine

Ieri sera ero molto stanca, ma cucinare mi rilassa e quasi alle nove ho iniziato aprendo il frigo e cercando ingredienti per preparare qualcosa!
Per prima cosa ho fatto una minestra di ceci, olio, aglio e rosmarino con cottura nel bimby per accelerare i tempi…

Poi ho preparato le polpettine di zucchine.

Per 8 polpettine: 2 zucchine piccole, un pezzetto di cipolla bianca, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di pane grattugiato (non avendo il pane ho usato delle friselle che avevo in casa), un uovo battuto, sale, pepe.

Grattugiare le zucchine e la cipolla con una grattugia a fori grandi, insaporire le verdure per pochi minuti in una padella con poco olio evo e salare leggermente.
Battere l’uovo in un piatto ed aggiungere parmigiano e pane grattugiati, quindi le verdure ed un pizzico di pepe. Mescolare il tutto e formare con  le mani delle piccole polpette.

Poiché erano troppo semplici ho pensato ai piattini di patate!
Affettare una patata grande con la mandolina, condire con poco olio evo ed un pizzico di sale mescolando con le mani.
Disporre le fette di patate su una teglia da forno coperta di carta-forno formando dei piattini a fiore; posizionare al centro di ognuno una polpetta e decorare con tre mandorle.
Porre in forno preriscaldato a 200° e cuocere per circa 15 minuti: le patate devono essere ben dorate e croccanti.

Questa la nostra cena!

polpettine di zucchine

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

La ricetta degli gnocchi mi è stata data nel negozio dove producono la ricotta:

400 g di ricotta di pecora
200/230 g di farina bianca 00
un uovo
due/tre cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
un pizzico di sale

Per quattro persone

Lavorare la ricotta in una terrina con una forchetta in modo da renderla cremosa, aggiungere l’uovo battuto e piano piano la farina fino a formare un panetto morbido impastando con le mani.

Sulla spianatoia infarinata formare dei cordoni di circa un cm e mezzo di diametro e tagliare gli gnocchetti. Deporli in un vassoio di cartoncino infarinato.
Io li ho fatti oggi, quindi li ho messi senza coprire in frigo.
Il resto l’ho preparato per cena.
Far bollire abbondante acqua leggermente salata e, nel frattempo, tritare un piccolissimo pezzo di cipolla bianca e grattugiare una zucchina dalla parte esterna in modo da avere verde e un po’ di bianco.
In una padella versare pochissimo olio evo e le verdure con un pizzico di sale. Cuocere per 5 minuti al massimo sempre muovendo la padella.

Scolare gli gnocchi quando vengono a galla con un “ragno” e versarli nella padella con le verdure.
Mescolare delicatamente aggiungendo una noce di burro e due cucchiai di latte.
Spegnere il fornello e aggiungere 50/60 g di speck a striscioline sottili. Saltare il tutto con un pizzico di pepe nero e un po’ di parmigiano grattugiato.
Servire ben caldi.

E’ un piatto gustoso e veloce da fare!
La ricotta può essere sostituita con quella di mucca o mista.

Plumcake salato con verdure

Plumcake salato con verdure

Ingredienti
 

  • 250 g di farina bianca 00
  • 3  uova
  • 20 ml di olio e.v.o.
  • due cucchiai abbondanti di yogurt bianco
  • un pezzetto di cipolla tritata finemente
  • 2 zucchine tagliate a cubetti piccoli
  • una carota tagliata a cubetti piccoli
  • due cucchiai di formaggio cremoso
  • erba cipollina e prezzemolo tritati
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • sale q.b.
Preparazione
Far insaporire in una padella per pochi minuti con poco olio ed un pizzico di sale le verdure (cipolla, zucchine, carote).
Mettere in una ciotola capiente le uova, lo yogurt, il formaggio, due-tre pizzichi di sale e sbattere con una frusta elettrica.
Aggiungere la farina setacciata sempre aiutandovi con la frusta elettrica.
Unire le verdure, l’erba cipollina e il prezzemolo e amalgamare al composto.
Infine unire il lievito e mescolare bene l’impasto con una spatola o un cucchiaio di legno.
 
Ricoprire di carta forno bagnata e strizzata uno stampo da plumcake e versare dentro l’impasto.
Infornare il plumcake in forno preriscaldato a 175° per circa 35 minuti.
Fare intiepidire il plumcake e toglierlo dallo stampo. Tagliare a fette.
 

Patate e zucchine al forno

La ricetta originale è di una giovane collega incontrata agli esami e che ringrazio: tagliare a tronchetti le zucchine e le patate a fette alte. Condire con olio, sale, pepe, aglio e rametti di rosmarino. Cuocere in forno per una mezz’ora finchè saranno ben dorate.

La mia versione: affettare sia le patate (tre patate medie) che le zucchine (tre) molto sottili con la mandolina. Mettere le patate in una ciotola con acqua e sale. Nel frattempo, in una padella scaldare  un po’ di olio evo con uno spicchio di aglio e una cipolla medio-piccola tagliata finemente. Aggiungere le zucchine e rosolare insieme per pochi minuti.

Scolare ed asciugare le patate. Condirle con poco olio, un pizzico di sale e pepe. Aggiungere qualche erba profumata a piacere (rosmarino, erba cipollina, mentuccia romana), mettere in una larga teglia da forno insieme con le zucchine mescolando il tutto delicatamente e “ristendendo” bene in modo da non avere troppe sovrapposizioni.

Cuocere in forno preriscaldato a 200°-250° per circa 15 minuti.

… una delizia!

La mia versione non voleva modificare l’originale, ma stravolta dopo una giornata di esami, mi sono ritrovata a preparare la cena non sapendo cosa fare… La cottura di zucchine con cipolla doveva essere per una bella frittata. Poi mi sono tornate in mente le patate e zucchine di B. ma, non ricordando nulla della ricetta che le ho chiesto di nuovo il giorno dopo, ho inventato un po’…

Antipastini caldi – Menu 8 novembre 2009

Mini-quiches di pasta sfoglia con porro e zucchine
Cuocere in una padella con poco olio evo un pezzetto di porro tagliato a fettine sottili insieme a due zucchine piccole affettate sottilmente.
Salare moderatamente.
Quando le verdure sono cotte aggiungere qualche cucchiaio di besciamella, un po’ di parmigiano grattugiato, un pizzico di pepe e un uovo battuto.
Rivestire con la pasta sfoglia degli stampini da “crostatine” , riempire con la farcia e cuocere in forno caldo a 180° per una ventina di minuti.

Oggi ho commesso un errore: poichè gli stampini che ho sono antiaderenti, non li ho imburrati e poi le mini-quiches … non si staccavano.
Eppure dovevo ricordarmi che mi era già accaduto!!
Comunque erano lo stesso buoni.

Caramelle di pasta sfoglia
Tagliare dei rettangoli di pasta sfoglia (circa 8×6 cm). Riempire con una strisciolina di prosciutto crudo e una di groviera dolce. Arrotolare e chiudere  come una caramella. Spennellare con uovo battuto e leggermente salato.
Cuocere in forno caldo a 180-200°  finché non siano ben dorati.

Stuzzichini all’aceto balsamico
Tagliare del pane in cassetta senza crosta a striscioline  (ho diviso a metà una fetta quadrata grande e di ogni parte  ho fatto cinque striscette).
Coprire con una strisciolina di formaggio: ho usato della fontina dolce. Arrotolare intorno una fettina di pancetta. Disporre su una teglia e passare  in forno ben caldo per pochi minuti.
Disporre nel piatto e irrorare moderatamente con aceto balsamico.
Questa operazione deve essere fatta subito, quando sono caldissimi.

antipasti caldi

Per la terza ricetta devo ringraziare una ragazza che me l’ha suggerita l’altro ieri.
Provatela: è facilissima e il risultato è ottimo!


Riferimento: il-menu-di-oggi-8-novembre-2009

Involtini di arista con verdure al forno

Per due persone:
Preparare 4 involtini come scritto qui: involtini di arista.
Cuocere nella pentola a pressione 3  patate tagliate a tocchi grandi e in modo che rimangano ben toste.
Tagliare a fette una cipolla bianca, metterla sotto sale per una mezz’ora con delle rondelle di zucchina.

Scolare le patate e l’acqua che si è formata dalle altre verdure;  disporre su una teglia da forno, condire con olio extravergine d’oliva, poco sale, un pizzico di pepe, rametti di rosmarino, due tre foglie di salvia.
Adagiare negli spazi  intermedi gli involtini e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Nella prima fase della cottura tenere il tutto coperto con un  foglio di carta di alluminio affinchè le verdure  diventino morbide.

Completare facendo formare una crosticina dorata.

Cena del 12 ottobre 2009

Riso freddo… ma non troppo

Eccomi qui … non sono sparita, ma solo molto impegnata con gli esami di Stato.
Quest’anno ho un compito ancor più impegnativo, quello di Presidente di Commissione e, da pignola come sono, voglio che sia tutto ben fatto.
Comunque oggi non voglio pensare al lavoro … so che non sarà così … e scrivo una ricettina velocissima che ho semi-inventato un paio di giorni fa. In questo periodo,  i nostri pranzi, se di pranzi si può parlare,  iniziano non prima delle cinque del pomeriggio!

Ecco la ricetta del Riso freddo… ma non troppo:

Mentre l’acqua per cuocere il riso sta scaldandosi, mettere in una ciotola un vasetto di tonno sgocciolato dal proprio olio con un filo di olio d’oliva extravergine, un peperoncino, uno spicchio d’aglio tagliato a metà, del prezzemolo tritato e qualche cappero.
Mentre il riso cuoce, tagliare a pezzettini molto piccoli un quarto di zucchina e una piccola falda di peperone; tagliare a quarti quattro-cinque pomodori ciliegino e togliere i semi. Condire le verdure con un po’ di sale, olio, prezzemolo e basilico. Farle grigliare: bastano pochi minuti se i pezzetti sono proprio piccoli.
La quantità di verdure dipende dalla quantità di riso: questa dose è per circa tre mestoli da brodo di riso.
Aggiungere le verdure fatte un po’ raffreddare nella ciotola con il tonno e mescolare.
Appena il  riso è cotto, scolarlo e raffreddarlo con acqua fredda e versarlo nella ciotola. Mescolare delicatamente e, se fosse troppo asciutto, aggiungere un cucchiaio scarso di maionese ( comunque sarebbe meglio di no).
Lasciar insaporire a temperatura ambiente per un’oretta.

Sarà stata la fame delle cinque del pomeriggio, ma era proprio buono!

Taglierini con zucchine, pancetta, pecorino

Tagliare a cubetti le zucchine, tritare un pezzetto di cipolla bianca e pulire uno spicchio di aglio.
Scaldare due, tre cucchiai di olio extravergine di oliva in in una padella capiente, in modo da poter poi contenere la pasta. Cuocere rapidamente le verdure facendo attenzione che non si brucino. Togliere l’aglio, salare ed eventualmente aggiungere un pochino di acqua per completare la cottura.

In un’ altra padellina rosolare abbondanti cubetti di pancetta con pochissimo olio.
In un piatto battere un uovo con un pizzico di pepe e un pugno di parmigiano.
Tagliare delle fettine lunghe e sottilissime di pecorino fresco con la mandolina.

Cuocere i taglierini in abbondante acqua salata; scolarli poco e versarli nella padella con le zucchine, aggiungere la pancetta e “ripassarli” a fuoco vivace per un minuto. Versare l’uovo, amalgamare velocemente, aggiungendo infine le striscioline di pecorino.
Se fossero troppo asciutti aggiungere qualche cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta.
Servire subito.

Verdure miste al forno

Una melanzana – due zucchine – due patate medie – un peperone – mezza cipolla grande – due pomodori maturi – prezzemolo, aglio, olio extravergine d’olivaprezzemolo tritato, tre cucchiai di pangrattatosale e poco pepe.

Tagliare la melanzana a metà nel senso della lunghezza e poi a fette di circa mezzo centimetro; metterle a spurgare sotto sale; allo stesso modo tagliare le zucchine, fare a tocchetti le patate; tagliare a listerelle i peperoni, la cipolla e i pomodori dopo averne tolto i semi. Strizzare le melanzane per togliere l’acqua residua di spurgo e disporre tutte le verdure in una teglia da forno molto larga e bassa.
Condire con l’olio, sale, un pizzico di pepe, prezzemolo e aglio a pezzi, aggiungere il pangrattato e mescolare bene il tutto con le mani in modo che il condimento sia uniforme.

Stendere bene le verdure nella teglia in modo da formare un solo strato.

Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa dieci-quindici minuti.

Allo stesso modo si possono preparare anche patate e funghi (in questa  ricetta non c’è il pangrattato, ma si può mettere), oppure solo patate tagliate a fette più o meno alte e condite con un misto di odori come rosmarino, salvia, timo, aglio.

In ogni caso,  i tempi di preparazione e cottura sono abbastanza brevi, tenendo conto che le verdure si possono preparare e  insaporire anche in anticipo e poi cuocere una ventina di minuti prima di servire.

Cestini di verdure

Tagliare a fiammifero zucchine piccole e carote e a cubetti pomodori da insalata e peperoni gialli e rossi.

Mettere in una terrina le verdure e condirle con poco olio d’oliva, sale e poco pepe.

Amalgamarle con maionese oppure con maionese e yogurth (basta mescolare alla maionese dello yogurth bianco secondo le proporzioni desiderate) e un cucchiaino di curry in polvere.

Tenere in frigo per una mezz’ora. Riempire delle piccole foglie d’insalata con le verdure.

Vanno bene le insalate a foglie ricurve come radicchio di Chioggia, belga, cappuccio.

Si può mettere al posto del curry anche qualche goccia di tabasco e tomato ketchup.

Servire come contorno o per antipasto.

Fritto misto di verdure

Fritto misto di verdure

Non si può mangiare tutti i giorni, ma una volta al mille sì!


Verdure miste
: melanzane a fette, fiori di zucca, tronchetti di zucchine, cipolle ad anelli, il tutto in una semplice pastella di farina ed acqua moltooooo gasata  e moltooooo fredda!

fritto misto di verdure

Zucchine infarinate al forno

Questa ricetta mi è tornata in mente poco fa: è un ricordo bellissimo di adolescente che provava a cucinare a casa di un’amica in estate…

Tagliare le zucchine a tronchetti di circa 5-6 cm. Salarle e infarinarle in un piatto. Togliere la farina in eccesso e  disporle ben distese in una teglia da forno leggermente imburrata o oliata. Cuocere in forno ben caldo finchè non risultano dorate.

Zucchine al profumo di salvia

Tagliare a fette lunghe le zucchine. Salarle e farle sgocciolare per una mezz’ora. Asciugare e friggere in olio d’oliva ben caldo. Metterle in un piatto. Aggiungere nell’olio un po’ di aceto e foglie di salvia. Far evaporare rapidamente l’aceto e versare il tutto sopra le zucchine.
Lasciar raffreddare.

Pagina 1 di 212

XML Sitemap