Gnocchetti di patate e zucca

Gnocchetti di patate e zucca
al
gorgonzola, radicchio trevigiano e noci

Gnocchi di patate e zucca giallaDosi per 2/3 persone
Lessare tre patate medie con la buccia (anche in pentola a pressione), tagliare a cubetti una fetta di zucca gialla (circa 150-200 g) e cuocerla nel microonde (o in pentola) con sale e poca acqua.
Scolare la zucca e comprimerla un po’ per togliere l’acqua in eccesso, sbucciare le patate e passare il tutto nel passaverdure.
Nel frattempo mettere al fuoco la pentola con l’acqua per la cottura degli gnocchi.
Impastare con farina 0, un uovo e un pizzico di sale. Fare i cordoncini e tagliare gli gnocchi: in foto sembrano molto grandi, ma in realtà non lo sono).
Mentre patate e zucca cuociono, preparare il condimento: gorgonzola a cubetti con un po’ di latte nel piatto di servizio (può andare bene anche il taleggio) da sciogliere nel microonde o brevemente in un pentolino e poi versare il tutto in un piatto caldo; radicchio trevigiano a striscioline (2 foglie) e alcune noci tritate grossolanamente da passare un minuto in padella calda con pochissimo olio evo (un cucchiaino).
Versare gli gnocchi nell’acqua a bollore cuocere finché tornano a galla, scolarli bene e mettere nel piatto con il gorgonzola sciolto, mescolare delicatamente aggiungendo un po’ di parmigiano grattugiato e il mx di noci e radicchio; preparare i piatti e decorare con radicchio crudo a striscioline e gherigli di noci.

Zucca pane

Non amo Halloween, ma mi sono divertita un po’!!

pane-zucca

Non riesco a dare la dose esatta, comunque ci provo: 250 g di zucca gialla a pezzetti cotta con poca acqua e sale (il peso è dopo la cottura), 50 g di olio evo, un bel pizzico di sale oltre quello messo nella zucca, 2 bustine di zucchero (uno bianco ed uno di canna), farina mista circa 650 g (Molino Gatti Plus e rimacinata, farina 0 Coop), acqua  per avere un impasto morbido ma non duro, un pizzico di curcuma e due-tre pistilli di zafferano, semi di zucca.

Ho frullato la zucca nel bimby e poi aggiunto gli altri ingredienti insieme a mezza bustina di lievito di birra disidratato e circa 20 g di pasta madre essiccata … dovevo finire un po’ di avanzi!
Ho impastato a velocità spiga per 3 minuti, aggiungendo verso la fine i semi di zucca.

20161031_142151panezucca1Con la carta di alluminio ho fatto dei cordoncini con le mani oleate per fare i “segni della zucca” (questa idea l’ho vista in giro in rete al posto del cordoncino) e li ho disposti a raggiera in una teglia di ghisa grande rotonda. Ho messo a lievitare coprendo con un coperchio di vetro.

Dopo circa due ore e mezzo ho infornato in forno preriscaldato a 200° e poi ho abbassato subito a 170°. Ho sfornato dopo circa 30 minuti, ho tolto i cordoncini e rimesso in forno spento ad asciugare altri 10 minuti. Ho decorato al centro con pezzetti di buccia di zucca.

Crema di zucca gialla e porri e Mini-carré di maiale

E’ da tanto tempo che non la faccio, ma visto che stamattina ho comperato la zucca  gialla al Mercato di Campagna Amica, sto preparando la crema con zucca, patate e porro con la cottura nel Bimby.
Il Bimby è un acquisto recente e sto facendo un po’ di prove come questa di stasera.

– una fetta grande di zucca gialla tagliata a dadini
– una patata tagliata a dadini
mezzo porro piccolo tagliato a fettine
– una noce di burro
– mezzo cucchiaio di farina
– circa mezzo bicchiere di latte
brodo vegetale (acqua con mezzo cucchiaino di dado vegetale Bimby)
sta cuocendo…

In forno, intanto sta cuocendo un mini-carré di maiale insaporito con un trito di aglio, rosmarino, salvia, alloro, timo contornato da fette di cipolla bionda di Cannara e condito con un filino di olio.
E, immancabili, in un’altra teglia le mie patate al forno a fette condite con gli stessi aromi del carré.

Qualcuno vuol venire a cena? A dopo!

… … … abbiamo cenato e tutto era buono, almeno secondo noi!

Nelle ciotoline della  crema di zucca ben calda,  ho aggiunto dadini di taleggio che si è leggermente liquefatto e ho servito con bruschettine di pane e parmigiano (facoltativo).

Crema di zucca gialla e porri

Nel mini-carré di maiale, tra una fetta e l’altra ho inserito delle piccole fettine di pancetta: l’idea mi è venuta leggendo qui.
In un primo momento l’ho lasciato scoperto, poi ho chiuso bene il contenitore di cottura ed infine, di nuovo aperto per far colorire la carne. Ci sono voluti  circa 45 minuti di cottura, ma per pezzi grandi credo ce ne voglia di più.
Mini-carré di maiale

Dopo tre secondi da questa foto, quel bicchiere di vino si è rovesciato completamente sulla tovaglia: Allegria!

Cena di Maria Teresa e Sergio, 24 novembre 2012

XML Sitemap