Frittata al forno con zucchine

In rete esistono varie ricette di questo piatto leggero e buono.
Questa è la mia versione: 5 uova, quattro/cinque zucchine medie alle quali ho tolto i semi, una pochino di cipolla (se piace),  una robiola, 150/200 g di certosa, 150/200 g di prosciutto crudo o cotto, olio, sale, pepe,  prezzemolo tritato o liofilizzato, maggiorana e/o erba cipollina.

  • grattugiare le zucchine e la cipolla in una grattugia a fori grandi, scaldare in padella un cucchiaio di olio evo, aggiungere le zucchine, la cipolla, gli odori, sale, un pizzico di pepe.
    Mescolare rapidamente per 3/4 minuti per far asciugare le verdure
  • battere le uova e aggiungere le verdure, mescolare e versare in una teglia rettangolare da forno coperta da cartaforno; cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti; togliere dal forno e far raffreddare
  • mentre la frittata cuoce mescolare bene con una forchetta i formaggi insaporendoli con un pizzico di pepe e prezzemolo o erba cipollina
  • spalmare nella frittata il formaggio con una spatola e coprire di prosciutto (qui ho usato il cotto)
  • arrotolare delicatamente stringendola bene nella carta e porre in frigo per non meno di un’ora
  • affettare con un coltello bagnato di acqua e disporre nel piatto da portata; guarnire con prezzemolo


Questa è la versione fresca ed estiva, ottima per cena o insieme ad altri antipasti o buffet.
La versione calda prevede lo stesso procedimento solo che al posto dei formaggi freschi vanno fettine di formaggio come scamorza o altro a piacere

Carciofi ed uova … scomposti

 

L’idea era di fare la classica frittata con i carciofi… poi ho cambiato!
per 2 persone:
4 carciofi medi, puliti, tagliati a metà e messi in acqua acidulata con limone
due spicchi di aglio tritato insieme ad un ciuffo di prezzemolo
4 cucchiai di olio evo, sale e un pizzico di pepe
3 uova medie

Cospargere i carciofi con il trito di prezzemolo ed aglio, scaldare l’olio nella pentola a pressione, disporre i carciofi con la “gobba” verso il basso, salare e pepare, rosolare per un paio di minuti ed aggiungere del vino bianco in modo che li copra solo per metà. Chiudere la pentola e far cuocere per 5/6 minuti dal fischio.
Far sfiatare la pentola e sentire con uno stecchino la cottura. Se non fossero cotti chiudere di nuovo la pentola e far andare per altri minuti, tenendo conto di far attenzione perchè non si devono “spappolare”.
Se non si ha la pentola a pressione, si possono cuocere allo stesso modo in una padella alta.

Prelevare un po’  del sughetto di fondo e metterlo in una padellina da frittata, far evaporare la parte acquea a fuoco vivo e versarci le uova leggermente battute. Far rapprendere le uova sempre mescolando con un cucchiaio di legno in modo che vengano strapazzate.
Disporle a cupola al centro di un piatto e appoggiare sopra i carciofi. Versarci un po’ del sughetto di cottura e guarnire con prezzemolo fresco.
Servire subito.
S. ha definito questo piatto “scomposto”, ma da rifare presto!
Carciofi ed uova

Tortilla española

Stasera Tortilla española secondo la ricetta tipica… più o meno così …

Ottima comunque … nell’onda del ricordo di una Spagna visitata tanti anni fa.

E il vuelta-tortilla lo abbiamo?

Ingredienti: uova, patate, cipolle, olio evo, sale

In una padella scaldare 5/6 cucchiai di olio, tagliare a metà e poi a fettine sottili due patate medie e una cipolla grande. Versare le patate nell’olio caldo e cuocere per una decina di minuti facendo attenzione che non brucino, aggiungere la cipolla, salare, mescolare e continuare a cuocere ancora per circa dieci minuti a fuoco basso. Nel frattempo battere le uova (4),  salarle leggermente ed aggiungere le verdure tolte dalla padella con un mestolo forato e sgocciolate dall’olio.
Mescolare delicatamente e versare il tutto nella padella dove è rimasto l’olio di cottura, muovere delicatamente, cuocere da una parte e rovesciare la frittata aiutandosi con un coperchio ben spennellato di olio. Far cuocere ancora muovendo ogni tanto la padella e servire.

Questo metodo va bene per qualsiasi frittata con verdure e non solo.

Maria Teresa e Sergio
cena di stasera

Spirali di frittatine

Preparare una  frittata sottile in una padella larga (28-30-32 cm) battendo le uova con un pizzico di sale e un pochino di latte.

Adagiare la frittata in un foglio di carta stagnola o pellicola.

Prepararare una farcia con  tonno  (circa 200 gr), un cucchiaio di capperi, un cucchiaio di sottaceti e prezzemolo tritando il tutto con il robot, aggiungendo anche una noce di burro.

Spalmare la farcia sopra la frittata e arrotolare.

Chiudere bene il rotolo con la carta e mettere in frigo per almeno un’ora.

Togliere delicatamente la carta e tagliare a fette di circa un centimetro.

Guarnire con qualche fiocchetto di maionese e foglioline di prezzemolo, accompagnando con dei cracker o altro pane croccante.

Con un po’ di fantasia si possono preparare farcie di vario tipo: l’importante e’ aggiungere sempre un pochino di burro per far sì che il ripieno, raffreddando, rimanga “attaccato” alla frittata.

XML Sitemap