Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

La ricetta degli gnocchi mi è stata data nel negozio dove producono la ricotta:

400 g di ricotta di pecora
200/230 g di farina bianca 00
un uovo
due/tre cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
un pizzico di sale

Per quattro persone

Lavorare la ricotta in una terrina con una forchetta in modo da renderla cremosa, aggiungere l’uovo battuto e piano piano la farina fino a formare un panetto morbido impastando con le mani.

Sulla spianatoia infarinata formare dei cordoni di circa un cm e mezzo di diametro e tagliare gli gnocchetti. Deporli in un vassoio di cartoncino infarinato.
Io li ho fatti oggi, quindi li ho messi senza coprire in frigo.
Il resto l’ho preparato per cena.
Far bollire abbondante acqua leggermente salata e, nel frattempo, tritare un piccolissimo pezzo di cipolla bianca e grattugiare una zucchina dalla parte esterna in modo da avere verde e un po’ di bianco.
In una padella versare pochissimo olio evo e le verdure con un pizzico di sale. Cuocere per 5 minuti al massimo sempre muovendo la padella.

Scolare gli gnocchi quando vengono a galla con un “ragno” e versarli nella padella con le verdure.
Mescolare delicatamente aggiungendo una noce di burro e due cucchiai di latte.
Spegnere il fornello e aggiungere 50/60 g di speck a striscioline sottili. Saltare il tutto con un pizzico di pepe nero e un po’ di parmigiano grattugiato.
Servire ben caldi.

E’ un piatto gustoso e veloce da fare!
La ricotta può essere sostituita con quella di mucca o mista.

Sformato: melanzane, patate, scamorza, prosciutto

 

Lo scoprii qualche anno fa a casa di un’amica carissima; mi piacque molto e l’ho fatto alcune volte, ma non ultimamente.

Per la ricetta vado un po’ a memoria… sperando che non m’inganni…
melanzaneTagliare le melanzane a fette lunghe e tenerle sottosale almeno mezz’ora, asciugarle e quindi grigliarle o friggerle rapidamente in olio d’oliva.

Lessare delle patate e successivamente schiacciarle bene con la forchetta; condire con olio, sale, rosmarino tritato e volendo qualche pezzetto di aglio.

Rivestire il fondo e i bordi di una pirofila alta e leggermente unta con un po’ di olio con le fette di melanzana. Mettere all’interno uno strato di patate, uno di fette di prosciutto e poi fette di scamorza.

Continuare a strati ed infine ricoprire con fette di melanzane, prosciutto e scamorza.

Cuocere in forno caldo a 180° per circa 20-25 minuti; all’inizio si può anche coprire con carta stagnola per evitare che si bruci sopra.

Al posto del prosciutto si può usare anche lo speck e la scamorza affumicata.

A mio avviso è più buono tiepido.

Risotto con carciofi e speck in giallo

carciofoScaldare poco olio e un pezzetto di burro nella pentola a pressione, aggiungere uno spicchio di aglio e la parte tenera di due carciofi a fettine sottili. Far insaporire un paio di minuti e aggiungere il riso (un mestolo da brodo circa a persona).
Tostare il riso e aggiungere il vino bianco. Lasciar sfumare e mettere acqua fredda o brodo ( per ogni mestolo di riso tre mestoli di acqua più un altro mestolo). Se si usa l’acqua e non il brodo aggiungere un dado vegetale o di carne, secondo i gusti.
Salare e chiudere la pentola; dal sibilo contare dieci minuti.
Far uscire il vapore dall’apposita valvola, aprire la pentola e mescolare. Controllare la cottura e la consistenza; eventualmente, aggiungere un po’ di liquido e far cuocere ancora a pentola coperta o scoperta.

Nel frattempo, preparare una tazzina di acqua calda dove si devono far sciogliere dei pistilli di zafferano, tagliare a dadini un pezzetto di emmenthal, grattugiare il parmigiano e tagliare a filini molto sottili una fetta di speck.
A fornello spento, versare nel riso lo zafferano, i dadini di formaggio, il parmigiano, un pizzico di pepe nero e, volendo, una noce di burro. Amalgamare ed infine aggiungere lo speck.
Mescolare velocemente e servire subito.

Taglierini con gli asparagi

Scaldare in una padella un po’ di olio e burro; mettere delle rondelle sottili di porro e far cuocere rapidamente, facendo attenzione che non si brucino; aggiungere delle punte di asparagi già lessati in acqua e sale; far insaporire insieme un paio di minuti; aggiungere una dadolata di pomodori freschi, basilico tritato e poco prezzemolo. Cuocere ancora per due minuti.

Cuocere i taglierini e versarli nella padella aggiungendo dei filettini di speck o di prosciutto crudo.

Mescolare delicatamente e servire. A piacere si può mettere del parmigiano grattugiato.

… mi sono dimenticata di fare la foto … ormai è troppo tardi!

Fagiolini con speck

alle 22:43 del 31 ottobre, 2004

Ciao Mariateresa … ti mando una ricettina veloce …

Prendere mezzo kg di fagiolini e lessarli in acqua salata. Quando saranno cotti, scolarli dall’acqua.
Fare un trito di cipolla e farlo soffriggere per qualche minuto.
Aggiungere cinque fettine di speck tritato alla cipolla e lasciarlo soffriggere a fuoco lento per qualche minuto.
Aggiungere i fagiolini lessati, salarli con aglione, aggiungere un poco di panna liquida e farla rapprendere.
Alla fine mettere una manciata di grana e servire a tavola.
Garantiti sono velocissimi e buonissimi. bacioni Ferny

stefina (http://ferny.splinder.com)

Ferny sostiene spesso questo blog con le sue stupende ricettine veloci, come dice lei. Grazie!!!

Panini con lo speck

Un saluto a tutti gli amici di questo blog: purtroppo i numerosi impegni di lavoro mi costringono a stare un po’ lontana da qui!

Oggi vi propongo degli ottimi panini che ho mangiato domenica in degli stands gastronomici organizzati da due scuole della mia città in occasione delle “Giornate Europee delle lingue e della comunicazione“.

500 gr di farina – 10 gr di sale – 100 gr di zucchero – 75 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente – tre uova – 25 gr di lievito di birra – latte tiepido per sciogliere il lievito e impastare – dadini di speck e di emmenthal.

Impastare tutti gli ingredienti escluso lo speck e il formaggio: formare una palla e lasciar lievitare in luogo tiepido in una terrina per circa un’ora e mezzo.

Aggiungere all’impasto lo speck e il formaggio. Formare delle piccole porzioni di impasto e dare una forma tonda.

Disporre i panini, distanziati tra loro, in una placca da forno leggermente oleata o ricoperta di carta da forno. Spennellare con un uovo battuto insieme ad un pochino di acqua e leggermente salato. Far lievitare ancora per un’ ora e mezzo.

Infornare a 200° per una ventina di minuti. Far attenzione che non cuociano troppo soprattutto sotto!

Garganelli speck e funghi

Per il sugo:

Prendere una decina di funghi freschi, lavarli e tagliarli a fettine.

Farli soffriggere con un trito di cipolla per alcuni minuti, salarli q.b.

Lasciarli cuocere per una ventina di minuti ed aggiungere acqua, se serve.

Prendere una decina di fettine di speck tagliate alte circa mezzo millimetro (appena un poco più altine dell’affettato), farne dei quadretti ed aggiungerle ai funghi. Dopo 5 minuti aggiungere una panna liquida (da dolci) e lasciarla rapprendere per qualche minuto. Il sugo è fatto…in contemporanea mettere l’acqua a bollire, cuocere i garganelli e a fine cottura, buttarli nella padella del sugo…lasciarli passare dentro ad esso, per due o tre minuti, affinche’ si insaporiscano bene. Mettere grana grattugiato… servire… Ottimi, facili,farete ottima figura… baci, Ferny

se non ci fossi tu questo blog sarebbe vuoto! mtb

Ravioli o taglierini agli asparagi, zucchine e speck

Ravioli o taglierini agli asparagi, zucchine e speck

Dopo aver pulito gli asparagi, tagliarli a piccoli pezzi, lasciando le punte più grandi, affettare molto sottilmente una zucchina piccola; affettare, sempre molto finemente, la parte bianca di un porro piccolo. Scaldare in una padella larga due-tre cucchiai di olio di oliva, volendo anche con uno spicchio di aglio. Mettere il porro, gli asparagi ed infine le fettine di zucchina. Cuocere rapidamente e, se necessita, aggiungere un pochino di acqua.

Lessare in abbondante acqua salata i ravioli con ripieno di ricotta e spinaci oppure i taglierini all’uovo.

Scolare la pasta, senza farla sgocciolare troppo e versarla nella padella. Mescolare rapidamente, aggiungendo una noce di burro e dello speck e/o prosciutto tagliato a listerelle. Cospargere con parmigiano grattugiato, un pochino di pepe macinato e qualche fogliolina tritata di prezzemolo o maggiorana o mentuccia romana o basilico. Ognuno di questi aromi va bene: dipende anche dai gusti.

Servire ben caldi e BUON APPETITO mtb

questa ricetta è dedicata a Maria Rosa e Carmelo

Pagina 1 di 11

XML Sitemap