Cipollotti di Tropea e radicchio trevigiano al cartoccio

 

Cipollotti di Tropea e radicchio trevigiano al cartoccio per accompagnare orata al sale sempre al cartoccio.

Lavare i cipollotti e il radicchio. Fare quattro tagli a croce alle cipolle sia in basso che in alto alternati; tagliare in quattro-sei parti il radicchio; condire entrambi con olio d’oliva e sale e, volendo un pizzico di pepe che io ho messo solo nelle cipolle. Incartare le cipolle singolarmente e il radicchio tutto insieme in carta da forno. Cuocere in forno caldo per circa 20 minuti il radicchio mentre una quarantina di minuti le cipolle. A cottura ultimata, mettere nel piatto da portata con il fondo di cottura.
Cipolle di Tropea e radicchio trevigiano al cartoccio

orata al sale

Cestini di patate con radicchio e salsiccia al vino rosso

Tagliare 2/3 patate medie a fette sottili con la mandolina. Metterle in acqua fredda con abbondante sale e lasciarle per almeno mezz’ora.
Nel frattempo preparare gli ingredienti che serviranno per riempire i cestini.
Sbollentare in acqua e sale per pochi minuti alcune foglie di radicchio rosso trevigiano. Scolare e tagliarlo con le forbici a pezzettini.
Scaldare in un padellino un cucchiaio di olio evo con uno scalogno tritato o a fettine, aggiungere il radicchio trevigiano e mezza mela tagliata a dadini, far insaporire insieme per cinque minuti. Aggiustare di sale.
Tagliare le salsicce in quattro pezzi e metterle a cuocere coperte di vino rosso nel microonde o in un pentolino.

Scolare ed asciugare molto bene le patate e in un piatto condirle con olio e un pizzico di pepe bianco. Mescolarle bene.
Disporre quattro-cinque fette di patate negli incavi di uno stampo da muffin (forse sarebbe bene oliarlo con un pennello perchè a me si sono poi attaccati un po’!!) in modo da formare un cestino-fiore. Cuocere in forno a 200° finché saranno dorate per circa 20 minuti facendo attenzione a non farle bruciare.
Togliere dal forno e riempire con un cucchiaino di radicchio e mele e disporre sopra un tocchetto di salsiccia. Rimettere in forno per cinque minuti.
Togliere delicatamente i cestini dallo stampo, disporre in un piatto o servire in porzioni singole per un antipasto spolverizzando con un po’ di prezzemolo essiccato e pochissimo pepe.
Servire ben caldi.

L’idea del cestino non è mia, ma l’ho “rubata” in una nota rosticceria di Gubbio … il ripieno l’ho pensato al momento con ciò che avevo in casa!

cestini di patate

DSCN3862pic1

Pranzo di oggi

Freddo, neve e un po’ di influenza… quindi chiusi in cucina!
Pranzo di Maria Teresa e Sergio, 8 dicembre 2012Tortelloni con ripieno di funghi e patate in salsa di taleggio, Arista “ai mille profumi” (timo, alloro, ginepro, finocchio, rosmarino, salvia, aglio, sale, pepe, olio, vino bianco e spumante), Radicchio al forno (olio, succo di limone, sale)

Pranzo di Maria Teresa e Sergio, 8 dicembre 2012

Petto di pollo con mela e radicchio rosso

Ieri sera S. ha preparato questo piatto improvvisato, ma molto buono.
La sua ricetta è questa:
In una padella mettere due cucchiai di olio evo con uno scalogno tritato finemente. Dopo averlo fatto appassire, aggiungere una salsiccia sbriciolata e far rosolare un poco. Sfumare con del vino bianco e mettere dei cubotti di petto di pollo. Far rosolare ancora qualche minuto tutto insieme e spruzzare con un po’ di aceto. Salare e pepare con moderazione. Continuare la cottura mescolando spesso. Qualche minuto prima del termine, aggiungere dei tocchetti di mela e del radicchio rosso a striscioline. Far insaporire tutto insieme per pochi minuti e servire.
In tutto ci vorrà circa mezz’ora di tempo.

Petto di pollo con mela e radicchioIl piatto è stato accompagnato da un’insalata di radicchio, mela, arancia e qualche dadino di caciotta.

Maria Teresa e Sergio, 14 febbraio 2010


Radicchio trevigiano al forno

Lavare bene del radicchio rosso trevigiano, tagliarlo per il lungo ottenendo degli spicchi e con le foglie ben unite alla base. Adagiare in una teglia da forno.

 Condire con olio evo, poco sale e il succo di limone. Girare delicatamente con le mani in modo da condirlo uniformemente.

Mettere in forno preriscaldato a 180° e lasciar cuocere per una ventina di minutiRadicchio trevigiano al forno , girandolo delicatamente a metà cottura. Fare attenzione a non far bruciare la punta delle foglie.

Disporre in un piatto da portata e servire come contorno.

Nella foto: l’ho servito come contorno di code di gamberi al brandy.

Pagina 1 di 11

XML Sitemap