Crema di zucca gialla e porri e Mini-carré di maiale

E’ da tanto tempo che non la faccio, ma visto che stamattina ho comperato la zucca  gialla al Mercato di Campagna Amica, sto preparando la crema con zucca, patate e porro con la cottura nel Bimby.
Il Bimby è un acquisto recente e sto facendo un po’ di prove come questa di stasera.

– una fetta grande di zucca gialla tagliata a dadini
– una patata tagliata a dadini
mezzo porro piccolo tagliato a fettine
– una noce di burro
– mezzo cucchiaio di farina
– circa mezzo bicchiere di latte
brodo vegetale (acqua con mezzo cucchiaino di dado vegetale Bimby)
sta cuocendo…

In forno, intanto sta cuocendo un mini-carré di maiale insaporito con un trito di aglio, rosmarino, salvia, alloro, timo contornato da fette di cipolla bionda di Cannara e condito con un filino di olio.
E, immancabili, in un’altra teglia le mie patate al forno a fette condite con gli stessi aromi del carré.

Qualcuno vuol venire a cena? A dopo!

… … … abbiamo cenato e tutto era buono, almeno secondo noi!

Nelle ciotoline della  crema di zucca ben calda,  ho aggiunto dadini di taleggio che si è leggermente liquefatto e ho servito con bruschettine di pane e parmigiano (facoltativo).

Crema di zucca gialla e porri

Nel mini-carré di maiale, tra una fetta e l’altra ho inserito delle piccole fettine di pancetta: l’idea mi è venuta leggendo qui.
In un primo momento l’ho lasciato scoperto, poi ho chiuso bene il contenitore di cottura ed infine, di nuovo aperto per far colorire la carne. Ci sono voluti  circa 45 minuti di cottura, ma per pezzi grandi credo ce ne voglia di più.
Mini-carré di maiale

Dopo tre secondi da questa foto, quel bicchiere di vino si è rovesciato completamente sulla tovaglia: Allegria!

Cena di Maria Teresa e Sergio, 24 novembre 2012

Piccola cena

Dalle suggestioni dell’ultima “lezione di cucina” ed altro… la cena di stasera:
Polpettine con impanatura di nocciole e mandorle, anelli di porro, carciofi, valeriana e panna acida per condire.
piccola cena
 

Tagliatelle al salmone e porro

Oggi è vigilia… ma il senso della rinuncia purtroppo non esiste più … non certo con queste ottime tagliatelle al salmone che ha preparato S. mentre io ero in giro per gli ultimi acquisti natalizi.


Tagliatelle al salmone e porro

Scaldare in una padella un pezzetto di burro, aggiungere dei filetti di porro e far cuocere per pochi minuti, aggiungere i dadini di salmone affumicato, mescolare per un paio di minuti, sfumare con della vodka russa. Aggiungere, infine, poca panna.
Nel frattempo cuocere le tagliatelle, versarle, dopo averle scolate, nella padella. Far insaporire insieme un minuto e servire con una spolverata di pepe nero.


Antipastini caldi – Menu 8 novembre 2009

Mini-quiches di pasta sfoglia con porro e zucchine
Cuocere in una padella con poco olio evo un pezzetto di porro tagliato a fettine sottili insieme a due zucchine piccole affettate sottilmente.
Salare moderatamente.
Quando le verdure sono cotte aggiungere qualche cucchiaio di besciamella, un po’ di parmigiano grattugiato, un pizzico di pepe e un uovo battuto.
Rivestire con la pasta sfoglia degli stampini da “crostatine” , riempire con la farcia e cuocere in forno caldo a 180° per una ventina di minuti.

Oggi ho commesso un errore: poichè gli stampini che ho sono antiaderenti, non li ho imburrati e poi le mini-quiches … non si staccavano.
Eppure dovevo ricordarmi che mi era già accaduto!!
Comunque erano lo stesso buoni.

Caramelle di pasta sfoglia
Tagliare dei rettangoli di pasta sfoglia (circa 8×6 cm). Riempire con una strisciolina di prosciutto crudo e una di groviera dolce. Arrotolare e chiudere  come una caramella. Spennellare con uovo battuto e leggermente salato.
Cuocere in forno caldo a 180-200°  finché non siano ben dorati.

Stuzzichini all’aceto balsamico
Tagliare del pane in cassetta senza crosta a striscioline  (ho diviso a metà una fetta quadrata grande e di ogni parte  ho fatto cinque striscette).
Coprire con una strisciolina di formaggio: ho usato della fontina dolce. Arrotolare intorno una fettina di pancetta. Disporre su una teglia e passare  in forno ben caldo per pochi minuti.
Disporre nel piatto e irrorare moderatamente con aceto balsamico.
Questa operazione deve essere fatta subito, quando sono caldissimi.

antipasti caldi

Per la terza ricetta devo ringraziare una ragazza che me l’ha suggerita l’altro ieri.
Provatela: è facilissima e il risultato è ottimo!


Riferimento: il-menu-di-oggi-8-novembre-2009

Tortino di porri

Tortino di porri
Un rotolo di pasta sfoglia rotonda
Ricotta 250 gr
(ho usato una vaschetta di ricotta Vallelata)
Due fette di prosciutto cotto
Un porro di media grandezza
80 gr di parmigiano grattugiato
(la quantità dipende dal gusto di ognuno)
Due uova
Tre sottilette
Un pizzico di sale, uno di pepe e uno di noce moscata
Un cucchiaino di burro
Acqua e poco latte

Pulire il porro fino all’inizio della parte verde, lavare, tagliare a rondelle sottili e tuffare in un pentolino con acqua, latte e sale. Far bollire due minuti e scolare. Rimettere il porro nel pentolino con il burro e far asciugare per pochi minuti al fuoco.

Preparare il ripieno amalgamando bene in una ciotola la ricotta, il parmigiano, le uova, il prosciutto cotto tagliato a listerelle o quadretti, il sale, il pepe e la noce moscata. Incorporare, infine, il porro.

Cospargere la pasta sfoglia già distesa su carta da forno nella teglia con un cucchiaio di parmigiano grattugiato e pezzetti di sottilette. Adagiare il ripieno  senza comprimere e infornare a 180° per circa mezz’ora.

L’idea di usare la ricotta mi è venuta frequentando un bellissimo corso di cucina dove era stato preparato un tortino di gobbi.

leggi anche: crostate salate di pasta sfoglia

Crema di porro e spinaci con polpettine

Cuocere circa 400 gr di spinaci con un po’ di sale per pochi minuti in pochissima acqua salata.

Pulire un porro e tagliarlo a rondelle,  strizzare gli spinaci,  tagliare una piccola patata a tocchetti, mettere le verdure in una pentola con poco olio. Stufare per pochi minuti mescolando, aggiungere una noce di burro e un cucchiaio abbondante di farina. Sempre mescolando aggiungere circa mezzo litro di latte e poi del brodo vegetale, anche di dado se non si ha di meglio. Far cuocere circa dieci minuti. Aggiustare di sale se è necessario. Lasciar raffreddare. Frullare il tutto con una frusta ad immersione oppure con il frullatore. Se la crema risultasse troppo solida  aggiungere ancora un pochino di brodo.

Intanto cuocere qualche pezzetto di carne mista, vitello, suino, pollo in poco olio e un pezzetto di burro con gli odori – cipolla, carota, sedano, una foglia di alloro e sale. Macinare la carne, aggiungere un uovo e un tuorlo, pane e parmigiano grattugiati, un pizzico di noce moscata
Con le mani preparare delle mini-polpette mettendo, per ognuna circa un cucchiaino abbondante di impasto. Tuffare le polpettine in brodo vegetale bollente, o acqua leggermente salata, finchè tornano a galla: bastano due o tre minuti.
Scolarle e metterle in un piatto. Riscaldarle un minuto nel microonde al momento di servire.

Disporre cinque-sei polpettine a persona nei piatti fondi e ricoprire con due mestoli di crema di spinaci ben calda.

Servire con parmigiano grattugiato.

Crostate salate di pasta sfoglia

Acquistare della pasta sfoglia già pronta, meglio se di forma rotonda.

Io le preparo così:

  • cuocere in una padella per pochi minuti delle zucchine tagliate a rondelle sottili con un po’ di olio e sale e a piacere qualche fettina sottile di cipolla. Aggiugere qualche fogliolina di maggiorana o timo o prezzemolo. Togliere dal fornello e aggiungere due/tre uova battute con un pochino di latte o panna liquida. A piacere aggiungere un cucchiaio di parmigiano grattugiato. Fare un bordo alla pasta sfoglia pizzicandola tutto intorno con le dita. Versare il composto sulla pasta sfoglia e infornare a 180° finchè il tutto non è ben dorato (circa 20-25 minuti).

    Crostata di pasta sfoglia con zucchine

  • cuocere in una padella un porro grande (la parte bianca) tagliato a rondelle sottili con poco olio e sale ed eventualmente qualche cucchiaio di acqua. Prepararare la besciamella con 25 gr di farina, 25 gr di burro e 250 ml di latte (per la preparazione vedi ricette precedenti). Mescolare il porro alla besciamella, aggiungere un pizzico di pepe, di noce moscata, dadini di fontina dolce e/o groviera, due cucchiai di parmigiano grattugiato; mescolare bene e versare sulla pasta sfoglia. Procedere poi come precedentemente indicato.

Buon appetito!!

Pagina 1 di 11

XML Sitemap