Polipetti con pomodorini ed olive

Polipetti con pomodorini ed olive

Pulire i polipetti, rosolarli leggermente in olio evoaglio tritato e un pezzettino di peperoncino. Continuare la cottura sfumando con del vino bianco finché non saranno teneri. Aggiungere infine un po’ di prezzemolo tritato.

Mentre i polipetti cuociono, preparare il velocissimo contorno: tagliare a metà dei pomodorini ciliegino, togliere i semi e rosolarli un minuto in olio evoaglio tritato e un pezzettino di peperoncino. Aggiungere olive verdi sgocciolate, un pizzico abbondante di origano; lasciar insaporire insieme due minuti.

Versare i polipetti in un piatto da portata contornando con i pomodori ed olive. Servire subito.

N.B.: Ho usato dei polipetti surgelati.

Crema di pomodori al gorgonzola

20161015_133858rit
Tagliare a metà dei pomodorini datterino (250 g) o altro pomodoro dolce e togliere i semi, frullarli molto bene con un mixer insieme a un pochino di latte, qualche goccia di limone, un pizzico di sale e uno di pepe bianco, due foglie di basilico e di menta; aggiungere due cucchiaini di parmigiano grattugiato.

Suddividere la crema in ciotoline e mettere in frigo; al momento di servire, appoggiare un bocconcino di gorgonzola o altro formaggio (mozzarellina, caprino) con uno stecchino in ciascuna porzione e guarnire con  foglioline di menta.

… mangiata in un ristorante e provata a rifare a modo mio …

Pomodori in terrazza!

Ecco qua il raccolto della nostra piantina di pomodoro ciliegino in terrazza!

pomodori

 

Lasagnette di Primavera con verdure e guanciale croccante

 

Pasta: un uovo, circa 200 g di farina mista (0 e rimacinata) un cucchiaio di olio evo, due cucchiai di vino bianco, un pizzico di sale, erba cipollina a rondelline e foglioline di prezzemolo

Verdure: asparagi, fave, pomodori datterino, aglietto fresco

Per decorare e condire: olio evo, erba cipollina, scaglie di pecorino, guanciale croccante

 lasagnette

Mi ronzavano in testa da un po’ di tempo ed oggi, mentre ero dalla parrucchiera, fatalità … una rivista (Grazia) con la ricetta. Al solito ho interpretato e modificato … niente male!
Più tardi aggiornerò con la ricetta che ho eseguito.

Ecco qua:

impastare tutti gli ingredienti per fare le lasagnette, far riposare tra due piatti per almeno mezz’ora. Stenderla a strisce e ritagliare dei rettangoli di circa 8×10 cm o anche più piccoli.

Cuocere le fave in acqua bollente e salata. Scolarle e  insaporirle in padella con aglietto e olio per qualche minuto. Frullarne una parte aggiungendo, se occorre, un po’ di olio e acqua di cottura; lasciare le altre intere.

Cuocere gli asparagi in una padella con un po’ di acqua, olio e sale.

Tagliare i pomodori datterino a metà, togliere i semini e lasciarli sotto sale. Al momento di  assemblare il piatto saltarli per due minuti in padella con olio e poco aglio.

Tagliare delle fettine sottili di guanciale e rosolarle per due minuti in padella.

Tagliare delle scaglie di pecorino.

Cuocere la pasta in acqua bollente salata per 2-3 minuti aggiungendo un cucchiaio di olio per non farle attaccare, scolare e disporre nel piatto (singolo per ogni commensale), condire con la crema di fave e gli altri ingredienti preparati e tenuti caldi. Decorare con le scaglie di formaggio ed erba cipollina.

Pomodori con acciughe

 

Tagliare a fette dei pomodori rotondi o tipo cuore di bue, salarli leggermente e far perdere un po’ della loro acqua di vegetazione, pepare leggermente, disporli in un piatto come in foto e su ognuno mettere un filetto di acciuga sott’olio, dei capperi sott’aceto ed olive nere, mettere in frigo per poco tempo e servire.pomodori

Le ricette di D.

leggi qui altre ricette con i pomodori

Pomodori con fornetto Versilia

Nuovo esperimento con il fornetto Versilia.
Grazie ai vari consigli del gruppo FB – Il Forno sul Fornello e leggendo lì una ricetta di pomodori ripieni li ho preparati con qualche piccola variante.

pomodori ripieni

Ho rivestito internamente il fornetto con carta da forno leggermente umida e cotto i pomodori a fuoco medio per circa mezz’ora.

Ricetta pomodori:
6 pomodori oblunghi maturi tagliati a metà nel senso della lunghezza, svuotati dai semi, leggermente salati e lasciati scolare durante la preparazione del ripieno.
Cuocere delicatamente in una padella con poco olio evo un pezzetto di cipollotto di Tropea ben tritato e leggermente salato, aggiungere tre-quattro cucchiai di pane grattugiato e far rosolare due minuti.
Togliere dal fornello aggiungere dadini formaggio (io ho usato il galbanino), aggiustare di sale, aggiungere un pizzico di pepe e un trito di odori: basilico, prezzemolo, maggiorana.
Riempire i pomodori, appoggiare nel fornetto e  irrorare con un filo di olio.
Cuocere a fuoco medio medio per circa mezz’ora.

Ho servito con delle polpettine di carne che ho dorato per due minuti a parte con poco olio in una padella e inserito a metà cottura dei pomodori nel Versilia.

Appunti sparsi: pomodori al prezzemolo e peperoni con cipolla

Perchè appunti sparsi?
Ricordi di cucina e non solo di quest’agosto bollente…

… certo il forno acceso non gradisce, ma per queste verdure veloci da preparare, però gustose nella loro semplicità,  si può … tenendo conto che si possono conservare anche un paio di giorni in frigo e sono buone soprattutto fredde (ovviamente non gelate!!).

POMODORI CON PREZZEMOLO e AGLIO
Tagliare a metà, in orizzontale, dei pomodori rossi maturi, ma ben tosti. Togliere i semi avendo l’accortezza di non far perdere troppo succo, salarli all’interno e cospargere con un trito grossolano di prezzemolo e aglio.Volendo, pepare moderatamente.

Metterli allineati e vicini in una teglia da forno leggermente unta di olio evo. Passare un filo di olio sopra ad ogni mezzo pomodoro e infornare a 170°-180°.
Cuocere finchè non diventano morbidi e leggermente “arrostiti”. In genere bastano una ventina di minuti.

PEPERONI CON CIPOLLA
Pulire due peperoni gialli e tagliarli a strisce non molto sottili.
Affettare una cipolla bianca. Mettere le due verdure in una teglia da forno, con un paio di spicchi d’aglio a pezzi. Condire con olio evo, salare.
Mescolare per amalgamare il condimento.
Infornare e cuocere a 170°-180° finchè non i peperoni non risultano morbidi.

Se ci si accorge che non cuociono bene, ma tendono a bruciarsi, aggiungere un pochino di acqua e ricoprire con un foglio di carta d’alluminio da togliere alcuni minuti prima del termine della cottura.

Le due verdure possono essere cotte in forno contemporaneamente anche se non si dispone di un forno ventilato: comunque fare attenzione ai pomodori che hanno un tempo di cottura, in genere, minore dei peperoni.

Si risparmia, in tempo, energia elettrica e … si soffre meno caldo!

Cupola di riso con pesto e concassé di pomodori

Cuocere due mestoli di  riso in acqua bollente e salata senza girarlo mai:
l’acqua deve essere circa il triplo del riso.
Io ho usato riso Carnaroli e ho fatto cuocere per 15-16 minuti.
Mentre il riso cuoce, pulire due pomodori rossi e ben sodi e tagliarli a cubetti. Non ho tolto la pelle facendoli sbollentare, ma solo i semi.
Far scaldare in una piccola padella uno-due cucchiai di olio evo con uno spicchio di aglio. Aggiungere i pomodori e cuocere velocemente a fuoco allegro per pochi minuti.  Infine aggiungere delle foglie di basilico sminuzzato e una cucchiaiata di pinoli.

Concassé di pomodori

Scolare il riso, bagnarlo brevemente con un po’ di acqua fredda e condirlo con un dadino piccolo piccolo di burro e parmigiano grattugiato.
Versarlo in una ciotola della forma che si preferisce, compattarlo battendo la ciotola con le mani ai lati.
Attendere qualche minuto e rovesciare in un piatto.
Versare sopra delle cucchiaiate di pesto genovese e la concassé di pomodori.
Guarnire con foglioline di basilico fresco e servire.

Cupola di riso con pesto e concassé di pomodori

Si potrebbero fare anche delle porzioni individuali usando stampini monoporzione e condire in un piatto per ciascun commensale.

Le dosi sono per due persone (piatto unico) e il tempo di realizzazione è di circa 30-40 minuti.

L’idea non è del tutto mia: una ricetta simile, con i ravioli, la preparammo anni fa in un corso di cucina che seguivo.

Mini-caprese con mozzarelline

Lavare dei pomodori ciliegino, asciugarli e fare due tagli in verticale senza arrivare in fondo. Salare leggermente e far scolare per una decina di minuti.

Tagliare ogni mozzarellina a metà e inserire nei due tagli. Disporre in una ciotolina colorata, guarnire con foglie di basilico fresco e condire con un filo d’olio extravergine d’oliva e un pizzico di pepe.

Verdure miste al forno

Una melanzana – due zucchine – due patate medie – un peperone – mezza cipolla grande – due pomodori maturi – prezzemolo, aglio, olio extravergine d’olivaprezzemolo tritato, tre cucchiai di pangrattatosale e poco pepe.

Tagliare la melanzana a metà nel senso della lunghezza e poi a fette di circa mezzo centimetro; metterle a spurgare sotto sale; allo stesso modo tagliare le zucchine, fare a tocchetti le patate; tagliare a listerelle i peperoni, la cipolla e i pomodori dopo averne tolto i semi. Strizzare le melanzane per togliere l’acqua residua di spurgo e disporre tutte le verdure in una teglia da forno molto larga e bassa.
Condire con l’olio, sale, un pizzico di pepe, prezzemolo e aglio a pezzi, aggiungere il pangrattato e mescolare bene il tutto con le mani in modo che il condimento sia uniforme.

Stendere bene le verdure nella teglia in modo da formare un solo strato.

Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa dieci-quindici minuti.

Allo stesso modo si possono preparare anche patate e funghi (in questa  ricetta non c’è il pangrattato, ma si può mettere), oppure solo patate tagliate a fette più o meno alte e condite con un misto di odori come rosmarino, salvia, timo, aglio.

In ogni caso,  i tempi di preparazione e cottura sono abbastanza brevi, tenendo conto che le verdure si possono preparare e  insaporire anche in anticipo e poi cuocere una ventina di minuti prima di servire.

Cestini di verdure

Tagliare a fiammifero zucchine piccole e carote e a cubetti pomodori da insalata e peperoni gialli e rossi.

Mettere in una terrina le verdure e condirle con poco olio d’oliva, sale e poco pepe.

Amalgamarle con maionese oppure con maionese e yogurth (basta mescolare alla maionese dello yogurth bianco secondo le proporzioni desiderate) e un cucchiaino di curry in polvere.

Tenere in frigo per una mezz’ora. Riempire delle piccole foglie d’insalata con le verdure.

Vanno bene le insalate a foglie ricurve come radicchio di Chioggia, belga, cappuccio.

Si può mettere al posto del curry anche qualche goccia di tabasco e tomato ketchup.

Servire come contorno o per antipasto.

Pomodori ripieni freddi in tre versioni

Tagliare a metà dei pomodori rossi, maturi ma  tosti. Svuotarli, salarli all’interno e mettere capovolti in uno scolapasta per far perdere l’acqua di vegetazione.

pomodoro

  • Cuocere del riso in acqua salata, scolarlo, lasciarlo raffreddare e condire con erba cipollina, dadini di groviera, yogurth, un pochino di maionese, parte della polpa del pomodoro … senza semi.
    Riempire i pomodori e tenere in frigo una mezz’ora. Servire.
  • In un piatto condire delle mozzarelline o tocchetti di mozzarella con capperi, pezzetti di acciuga, basilico tritato, origano e olio extravergine d’oliva. Lasciar insaporire e riempire i pomodori.
  • Tagliare a fettine dei funghi champignons e, stufarli a fuoco dolce con sale e succo di limone. Far raffreddare. Aggiungere dei dadini di prosciutto cotto, pezzetti di uova sode, prezzemolo tritato ed erba cipollina.
    Preparare una salsina con tre cucchiai d’ olio extravergine d’oliva, un cucchiaino di aceto, un cucchiaino di senape, sale e pepe.
    Condire con la salsa il ripieno e riempire i pomodori.

Tutte le ricette mi sono state date da amiche molti anni fa e tutte sono ottime …

Garganelli alle verdure estive

garganelli alle verdure estive In una padella larga, mettere un pezzetto di cipolla tritata finemente con un pochino di acqua e un pizzico di sale; far ammorbidire la cipolla e aggiungere dell’olio extravergine d’oliva, farlo scaldare leggermente e aggiungere mezza salsiccia sbriciolata e un peperoncino.
Far saltare velocemente dei dadini di melanzane e zucchine, tenute sotto sale per almeno un quarto d’ora e poi scolate e asciugate, insieme a dei dadini di peperone.
Muovere sempre la padella in modo da non far bruciacchiare le verdure; infine aggiungere qualche dadino di pomodoro fresco e un trito di basilico.
Spegnere il fornello.

Mentre si prepara il condimento, cuocere i garganelli in acqua salata; versarli, poi, nella padella con le verdure: far saltare a fuoco vivo un minuto, mescolando delicatamente.

Buon appetito … erano ottimi …

Paste estive veloci

Con il grande caldo anche cuocere la pasta è un’ impresa!

Suggerisco qualche ricetta veloce veloce:

  • mettere nel piatto per condire la pasta pezzettini di pomodoro, uno spicchio d’ aglio tagliato in due – tre pezzetti, un cucchiaino abbondante di bottarga macinata o grattugiata, olio d’oliva e passare per un minuto nel microonde oppure lasciare crudo, magari preparandolo un pochino prima per far insaporire. Versare sul condimento gli spaghetti cotti e aggiungere prezzemolo tritato o basilico.
  • mettere nel piatto per condire la pasta  del tonno ben scolato dal proprio olio, uno spicchio d’ aglio tagliato in due – tre pezzetti, olio d’oliva,  dei funghetti sott’olio oppure dei capperi precedentemente dissalati o fettine di olive verdi e prezzemolo tritato
    Preparare  prima per far insaporire gli ingredienti e lasciare in frigo. Versare sul condimento gli spaghetti o altra pasta cotta.
  • il classico: pezzettini di pomodoro, uno spicchio d’ aglio tagliato in due – tre pezzetti, mozzarella a dadini, olio d’oliva, basilico tritato, sale e volendo un pizzico di pepe. Preparare  prima per far insaporire gli ingredienti e lasciare in frigo.
  • pezzettini di pomodoro, uno spicchio d’ aglio tagliato in due – tre pezzetti, olio d’oliva, basilico tritato, pinoli interisale e volendo un pizzico di pepe.
    Preparare  prima per far insaporire gli ingredienti e lasciare in frigo.
  • tagliare a dadini una melanzana piccola, lasciar spurgare sotto sale per una mezz’ora almeno, asciugare e cuocere velocemente in poco olio d’oliva. Preparare un sughetto con poca cipolla tritata, olio e  pomodoro; infine aggiungere  un pochino di panna e del curry in polvere.
    Condire la pasta con il sugo e le melanzane. A piacere si può aggiungere del parmigiano grattugiato.
  • tagliare a listarelle sottili un pezzetto di  melanzana, lasciar spurgare sotto sale per una mezz’ora almeno e asciugare. Tagliare a listarelle sottili anche un pezzetto di peperone giallo, di peperone rosso, di zucchina e cuocere velocemente in poco olio d’oliva con della cipolla tritata.
    Versare la pasta, meglio se corta, nella padella di cottura delle verdure. Mescolare bene. A piacere si può aggiungere del parmigiano grattugiato. Con questo sughetto si possono condire anche tortellini o ravioli.

Una frullata al pomodoro

Il passapomodoro non mi è simpatico e allora i pelati, prima aperti e tolti i semi,  i cubetti o i pomodori freschi finiscono nel frullatore per un rapidissimo giro, ma mi raccomando solo pochissimi secondi …

… oppure:  sedano, carota, cipolla,  prezzemolo, basilico, aglio, olio,  pomodori, sale  5-10 minuti in pentola pressione e poi un giretto, sempre veloce, nel frullatore magari togliendo l’aglio …

Pagina 1 di 212

XML Sitemap