Polpettine di melanzane

Tagliare a cubetti due melanzane medie sbucciate, cuocere in padella con poco olio scaldato e uno spicchio d’aglio, salare e pepare leggermente; cuocere per circa mezz’ora, aggiungendo un po’ d’acqua calda se serve. Mescolare spesso.

Lasciar raffreddare e poi tritare grossolanamente, aggiungere due uova battute, un pugno di pecorino romano ed uno di parmigiano, pane grattugiato, fino ad avere una consistenza morbida, foglioline di maggiorana e un po’ di prezzemolo tritato.

Formare delle polpettine di circa 4 cm di diametro. A me ne sono venute trenta.
Cuocere in padella su olio evo ben caldo (o forno preriscaldato su carta da forno).  Far rosolare bene e servire, magari accompagnandole con una buona salsa di pomodoro al basilico.

melanzane

Insalata di polpettine con cipolle e maionese

 

Preparare delle polpette molto piccole con carne macinata, uova, sale e pepe; volendo si potrebbe aggiungere un po’ di pangrattato ed aglio, ma qui non c’erano; friggerle in olio caldo e lasciarle asciugare bene.
Affettare a fettine sottili la cipolla bianca e cuocere in acqua calda ed aceto (proporzione 1 a 1/2) e sale; lasciar scolare.
Mescolare le polpetine e la cipolla con qualche cucchiaio di maionese.
Decorare con sottaceti. Mettere in frigo.

Polpettine con cipolle e maionese

Ottima insalata che abbiamo mangiato oggi. Grazie a chi ce l’ha preparata!

Polpettine con cipolle e maionese (ricetta rumena)

Pane ed altro

Per il compleanno di una carissima bimba, ho preparato pane, polpettine di carne e di zucchine, verdure estive al forno.

pane,polpette,verdure

Ho fatto il pane secondo l’ottima ricetta di Paoletta I panini tipo Mc Donald’s, con la dose raddoppiata. Con la maggior parte dell’impasto (circa 2/3) ho fatto la rosa di panini e con il resto dei piccoli panini impastandoci noci e semi di zucca tritati, semini di papavero e di sesamo.

Le polpette di carne sono le classiche con carne macinata di vitello e un pochino di magro di maiale, parmigiano grattugiatoprezzemolo tritato, uovo, poco pane grattugiato, un pochino di latte, sale e pepe mentre quelle di zucchine si trovano qui nel blog.

La ricetta delle verdure sempre ottime è sempre qui nel blog.

Piattini di patate con polpettine di zucchine

Ieri sera ero molto stanca, ma cucinare mi rilassa e quasi alle nove ho iniziato aprendo il frigo e cercando ingredienti per preparare qualcosa!
Per prima cosa ho fatto una minestra di ceci, olio, aglio e rosmarino con cottura nel bimby per accelerare i tempi…

Poi ho preparato le polpettine di zucchine.

Per 8 polpettine: 2 zucchine piccole, un pezzetto di cipolla bianca, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di pane grattugiato (non avendo il pane ho usato delle friselle che avevo in casa), un uovo battuto, sale, pepe.

Grattugiare le zucchine e la cipolla con una grattugia a fori grandi, insaporire le verdure per pochi minuti in una padella con poco olio evo e salare leggermente.
Battere l’uovo in un piatto ed aggiungere parmigiano e pane grattugiati, quindi le verdure ed un pizzico di pepe. Mescolare il tutto e formare con  le mani delle piccole polpette.

Poiché erano troppo semplici ho pensato ai piattini di patate!
Affettare una patata grande con la mandolina, condire con poco olio evo ed un pizzico di sale mescolando con le mani.
Disporre le fette di patate su una teglia da forno coperta di carta-forno formando dei piattini a fiore; posizionare al centro di ognuno una polpetta e decorare con tre mandorle.
Porre in forno preriscaldato a 200° e cuocere per circa 15 minuti: le patate devono essere ben dorate e croccanti.

Questa la nostra cena!

polpettine di zucchine

Polpettine

Un piccolo avanzo di lombo di maiale macinato già cotto “a spezzatino” in bianco con rosmarino, due cucchiai di ricotta da una vaschetta  aperta oggi, due cucchiai di puré di patate avanzato, un pugno di pangrattato e uno di parmigiano grattugiato, un uovo battuto, un pizzico di pepe e… tanti semini di girasole, di papavero e due friselline sbriciolate per la copertura.

Cottura in forno a 180° per circa 15/20 minuti.

Polpettine
L’aspetto non è eccezionale perchè ho fatto tutto di fretta, ma il sapore ottimo!

Il tutto accompagnato da bruschetta con cicoria ripassata con aglio e olio evo.

E per finire una fetta di pane abbrustolito con la marmellata di cotogne di quest’anno.

Piccola cena

Dalle suggestioni dell’ultima “lezione di cucina” ed altro… la cena di stasera:
Polpettine con impanatura di nocciole e mandorle, anelli di porro, carciofi, valeriana e panna acida per condire.
piccola cena
 

Polpettone profumato

polpettone profumato700 gr di carne macinata di vitello e di maiale (400 gr e 300 gr)
3 salsicce di suino
2 uova
100-150 gr di parmigiano grattugiato
dadini di formaggio ( emmenthal o fontina o… sottilette )
qualche cucchiaiata di pane grattugiato
un misto di odori tagliati fini con le forbici (erba cipollina, mentuccia, maggiorana, basilico, prezzemolo)
un po’ di olio e mezzo bicchiere di latte
sale, pepe,una grattatina di noce moscata, due spicchi d’aglio

Mettere tutta la carne, comprese le salsicce spellate, in una pentola con poco olio, gli spicchi d’aglio tagliato in due e il sale.

Scottare per alcuni minuti a fuoco vivace mescolando le carni.

Versare il composto in una ciotola e aggiungere tutti gli altri ingredienti.

Amalgamare bene il tutto: il composto deve essere morbido. Eventualmente aggiustare la consistenza con altro pangrattato o latte.

Oliare uno stampo a ciambella o da plum-cake, cospargerlo di pane grattugiato e togliere quello sovrabbondante. Mettere all’interno l’impasto modellandolo con le mani, ma senza comprimerlo troppo.

Coprire con una carta stagnola e infornare in forno preriscaldato a 180°.

Cuocere per circa mezz’ora togliendo la carta una decina di minuti prima del termine della cottura.

Far raffreddare qualche minuto e rovesciare in un piatto da portata che possa andare in forno. Decorare sopra con delle fettine di formaggio. Rimettere in forno per pochissimi minuti per far fondere il formaggio. 

Questa dose riempe uno stampo a ciambella di 26 cm di diametro.

Crema di porro e spinaci con polpettine

Cuocere circa 400 gr di spinaci con un po’ di sale per pochi minuti in pochissima acqua salata.

Pulire un porro e tagliarlo a rondelle,  strizzare gli spinaci,  tagliare una piccola patata a tocchetti, mettere le verdure in una pentola con poco olio. Stufare per pochi minuti mescolando, aggiungere una noce di burro e un cucchiaio abbondante di farina. Sempre mescolando aggiungere circa mezzo litro di latte e poi del brodo vegetale, anche di dado se non si ha di meglio. Far cuocere circa dieci minuti. Aggiustare di sale se è necessario. Lasciar raffreddare. Frullare il tutto con una frusta ad immersione oppure con il frullatore. Se la crema risultasse troppo solida  aggiungere ancora un pochino di brodo.

Intanto cuocere qualche pezzetto di carne mista, vitello, suino, pollo in poco olio e un pezzetto di burro con gli odori – cipolla, carota, sedano, una foglia di alloro e sale. Macinare la carne, aggiungere un uovo e un tuorlo, pane e parmigiano grattugiati, un pizzico di noce moscata
Con le mani preparare delle mini-polpette mettendo, per ognuna circa un cucchiaino abbondante di impasto. Tuffare le polpettine in brodo vegetale bollente, o acqua leggermente salata, finchè tornano a galla: bastano due o tre minuti.
Scolarle e metterle in un piatto. Riscaldarle un minuto nel microonde al momento di servire.

Disporre cinque-sei polpettine a persona nei piatti fondi e ricoprire con due mestoli di crema di spinaci ben calda.

Servire con parmigiano grattugiato.

Polpette di Carnevale

Polpette di Carnevale

Mettere in una casseruola olio, un fine trito di sedano, carota, cipolla, far scaldare senza soffriggere, aggiungere 600 g di carne macinata di tre qualità, vitello, maiale, petto di pollo o tacchino. Lasciar cuocere per qualche minuto e aggiungere poca salsa di pomodoro. Continuare la cottura per circa 10 minuti. Il liquido si deve riassorbire solo in parte.
Aggiungere 150 g di pane grattugiato (la quantità può essere aumentata o diminuita secondo la consistenza dell’impasto).
Amalgamare e lasciar raffreddare. Aggiungere due-tre uova battute, 150 g di parmigiano grattugiato, un’abbondante grattugiata di noce moscata e di buccia di arancia o limone, un pizzico di cannella macinata, un pizzico di pepe (facoltativo). Amalgamare bene e aggiungere 50 g di pinoli (facoltativo).

Formare le polpette della grandezza desiderata e cuocere:

  • in brodo portato a bollore, per pochi minuti, servendole calde, dopo averle fatte ben sgocciolare, accompagnate da parmigiano grattugiato e salsa semplice di pomodoro preparata con gli odori
  • in una larga casseruola coperte di salsa di pomodoro abbastanza liquida (eventualmente allungata con un po’ di acqua o brodo) finchè non si è addensato il sugo
  • schiacciate leggermente, in una padella antiaderente, facendo formare una crosticina da ambo le parti
  • fritte in olio caldo: in questo caso le dimensioni delle polpette devono essere ridotte

Le polpette di mia suoceraLe polpette di mia suocera

Pagina 1 di 11

XML Sitemap