Torta di carciofi con ricotta

Stasera torta salata con la pasta sfoglia, ricetta di Casa Buitoni presa dall’interno della confezione (Torta di carciofi fumé).

Carciofi, ricotta, provola affumicata, uova, prosciutto di Praga (ho usato il prosciutto crudo non avendo a disposizione tale ingrediente), vino bianco, aglio, prezzemolo, timo, sale e pepe.
Sta cuocendo…

Tagliare  a spicchi quattro carciofi dopo averli ben puliti; rosolarli in tre cucchiai di olio evo con uno spicchio di aglio e prezzemolo, cuocere per circa dieci minuti a fuoco moderato. Aggiungere il prosciutto (150 gr) tagliato a striscioline, salare e pepare. Bagnare con mezzo bicchiere di vino bianco secco e lasciarlo evaporare completamente. Far raffreddare.
In una ciotola unire la ricotta (350 gr) con due uova battute e i cubetti di provola (100 gr). Aggiungere al composto i carciofi dopo aver tolto l’aglio, un cucchiaino di foglioline di timo ed eventualmente sale e pepe.
Mettere il composto sopra la pasta sfoglia, facendo un piccolo bordo rialzato.
Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa mezz’ora.

Mi sono accorta adesso, rileggendo il blog,  che lo avevo già preparato abbastanza simile senza aver letto ricette… … leggi qui.

Torta di carciofi con ricotta

Torta salata con brisé e sfoglia

1 rotolo di pasta brisé (pronta)
1 rotolo di pasta sfoglia (pronta)
40-50 gr di pancetta tagliata sottile
due cucchiai di parmigiano grattugiato
alcune fettine di groviera
150 gr di panna da cucina
150-200 gr circa di torta di Pasqua umbra al formaggio
2 uova

DSCF6056picStendere il rotolo di pasta brisé in una teglia da forno, coprire il fondo con fettine di groviera e fettine sottili di torta di Pasqua. Battere le uova con pochissimo sale, la panna, un pizzichino di pepe, il parmigiano grattugiato e, infine,  incorporare la pancetta a pezzetti molto piccoli.
Stendere sopra il composto e coprire con la pasta sfoglia. Sigillare intorno i bordi delle due sfoglie con le mani bagnate di acqua. Bucherellare leggermente con i rebbi di una forchetta la sfoglia e infornare a 180°.
Cuocere per circa 30 minuti.

… una ricetta della mamma di un’amica … di tanti anni fa …

Antipastini caldi – Menu 8 novembre 2009

Mini-quiches di pasta sfoglia con porro e zucchine
Cuocere in una padella con poco olio evo un pezzetto di porro tagliato a fettine sottili insieme a due zucchine piccole affettate sottilmente.
Salare moderatamente.
Quando le verdure sono cotte aggiungere qualche cucchiaio di besciamella, un po’ di parmigiano grattugiato, un pizzico di pepe e un uovo battuto.
Rivestire con la pasta sfoglia degli stampini da “crostatine” , riempire con la farcia e cuocere in forno caldo a 180° per una ventina di minuti.

Oggi ho commesso un errore: poichè gli stampini che ho sono antiaderenti, non li ho imburrati e poi le mini-quiches … non si staccavano.
Eppure dovevo ricordarmi che mi era già accaduto!!
Comunque erano lo stesso buoni.

Caramelle di pasta sfoglia
Tagliare dei rettangoli di pasta sfoglia (circa 8×6 cm). Riempire con una strisciolina di prosciutto crudo e una di groviera dolce. Arrotolare e chiudere  come una caramella. Spennellare con uovo battuto e leggermente salato.
Cuocere in forno caldo a 180-200°  finché non siano ben dorati.

Stuzzichini all’aceto balsamico
Tagliare del pane in cassetta senza crosta a striscioline  (ho diviso a metà una fetta quadrata grande e di ogni parte  ho fatto cinque striscette).
Coprire con una strisciolina di formaggio: ho usato della fontina dolce. Arrotolare intorno una fettina di pancetta. Disporre su una teglia e passare  in forno ben caldo per pochi minuti.
Disporre nel piatto e irrorare moderatamente con aceto balsamico.
Questa operazione deve essere fatta subito, quando sono caldissimi.

antipasti caldi

Per la terza ricetta devo ringraziare una ragazza che me l’ha suggerita l’altro ieri.
Provatela: è facilissima e il risultato è ottimo!


Riferimento: il-menu-di-oggi-8-novembre-2009

Menu del 15.02.2009

Menu del 15 febbraio 2009

Negli ultimi tempi mi ripeto un po’, ma con ospiti diversi si può proporre lo stesso piatto: in questo caso solo l’antipasto.

Antipasto:
Sformatino freddo di formaggi con lamelle di mandorle e miele di castagno
Sfogliatine con aromi
Capocollo umbro
Cotognata

Primo:
Cuori colorati con ripieno di prosciutto

Secondo:
Coniglio saporito con salsa di senape e panna con contorno di insalatina mista

Dessert
Dolci di Carnevale e frutta

Sfogliatine con aromi

sfogliatine agli aromiStendere la pasta sfoglia fresca in carta da forno. Battere un uovo con un pochino di acqua, sale e aromi vari tritati finemente come prezzemolo, erba cipollina, rosmarino

Pennellare con l’uovo aromatizzato la pasta sfoglia cercando di far aderire il trito di aromi.

Tagliare con la rotellina dentata dei rombi o striscioline, oppure ritagliare con delle formine per biscotti.

Infornare a 180°-200° gradi finchè le sfogliatine non siano dorate.

Dividerle delicatamente e servire come stuzzichino o accompagnamento per antipasti.

Sgonfiotti di pasta sfoglia

La pasta sfoglia fresca è sempre una grande risorsa in cucina!

Sgonfiotti i pasta foglia

Dopo aver steso il primo rotolo di pasta sfoglia rettangolare, ho preparato un semplice ripieno: due uova battute con un bel pugno di parmigiano grattugiato, un pizzico di noce moscata grattugiata e di sale. Ho disposto dei mucchietti di ripieno sulla sfoglia e sopra ho messo una fettina di formaggio e una di prosciutto cotto. Ho ricoperto con un altro rotolo di sfoglia e ritagliato con una rotella dei “ravioloni” rettangolari. Ho spennellato con poco uovo battuto con acqua e sale e infornato a 180° per circa 20 minuti.

Tortino di porri

Tortino di porri
Un rotolo di pasta sfoglia rotonda
Ricotta 250 gr
(ho usato una vaschetta di ricotta Vallelata)
Due fette di prosciutto cotto
Un porro di media grandezza
80 gr di parmigiano grattugiato
(la quantità dipende dal gusto di ognuno)
Due uova
Tre sottilette
Un pizzico di sale, uno di pepe e uno di noce moscata
Un cucchiaino di burro
Acqua e poco latte

Pulire il porro fino all’inizio della parte verde, lavare, tagliare a rondelle sottili e tuffare in un pentolino con acqua, latte e sale. Far bollire due minuti e scolare. Rimettere il porro nel pentolino con il burro e far asciugare per pochi minuti al fuoco.

Preparare il ripieno amalgamando bene in una ciotola la ricotta, il parmigiano, le uova, il prosciutto cotto tagliato a listerelle o quadretti, il sale, il pepe e la noce moscata. Incorporare, infine, il porro.

Cospargere la pasta sfoglia già distesa su carta da forno nella teglia con un cucchiaio di parmigiano grattugiato e pezzetti di sottilette. Adagiare il ripieno  senza comprimere e infornare a 180° per circa mezz’ora.

L’idea di usare la ricotta mi è venuta frequentando un bellissimo corso di cucina dove era stato preparato un tortino di gobbi.

leggi anche: crostate salate di pasta sfoglia

Crostate salate di pasta sfoglia

Acquistare della pasta sfoglia già pronta, meglio se di forma rotonda.

Io le preparo così:

  • cuocere in una padella per pochi minuti delle zucchine tagliate a rondelle sottili con un po’ di olio e sale e a piacere qualche fettina sottile di cipolla. Aggiugere qualche fogliolina di maggiorana o timo o prezzemolo. Togliere dal fornello e aggiungere due/tre uova battute con un pochino di latte o panna liquida. A piacere aggiungere un cucchiaio di parmigiano grattugiato. Fare un bordo alla pasta sfoglia pizzicandola tutto intorno con le dita. Versare il composto sulla pasta sfoglia e infornare a 180° finchè il tutto non è ben dorato (circa 20-25 minuti).

    Crostata di pasta sfoglia con zucchine

  • cuocere in una padella un porro grande (la parte bianca) tagliato a rondelle sottili con poco olio e sale ed eventualmente qualche cucchiaio di acqua. Prepararare la besciamella con 25 gr di farina, 25 gr di burro e 250 ml di latte (per la preparazione vedi ricette precedenti). Mescolare il porro alla besciamella, aggiungere un pizzico di pepe, di noce moscata, dadini di fontina dolce e/o groviera, due cucchiai di parmigiano grattugiato; mescolare bene e versare sulla pasta sfoglia. Procedere poi come precedentemente indicato.

Buon appetito!!

Pagina 1 di 11

XML Sitemap