Idee per “pasti” semiliquidi-morbidi

In questi giorni mi sono sbizzarrita a preparare per S. cose nutrienti, ma semi-liquide.
A volte qualche piccolo problema legato ad interventi in bocca porta a questo!
Dopo il primo giorno a latte, yogurt e gelato, la fame si è fatta sentire …

Tutto dovrà essere mangiato rigorosamente freddo o al massimo a temperatura ambiente.

Prima di tutto occorre avere pronto in frigo un buon brodo di carne e/o verdure e di pesce che servirà per diluire i vari frullati preparati con un frullatore ad immersione o con il bimby.

– preparare il brodo con carne magra e senza nervetti, due-tre carote, una cipolla, una costa di sedano, sale; frullare riducendo alla consistenza di un omogeneizzato carne e verdure, aggiungere. sempre frullando, un pochino di olio d’oliva e parmigiano grattugiato; diluire eventualmente con brodo

– lessare uno o due uova, sbucciarle e, da fredde, frullarle bene con prosciutto cotto diluendo il tutto con il brodo

–  sempre uova bollite, frullarle bene con tonno, capperi, olive, yogurt o formaggio morbido, diluendo eventualmente il tutto con brodo

– insaporire in padella dei filetti di pesce con poco olio ed aglio, salare, aggiungere qualche oliva verde e capperi, coprire abbondantemente di acqua; cuocere e poi frullare bene con due foglioline di prezzemolo

– vellutate di verdure poco dense e senza filamenti delle verdure

– purea di patate o di altre verdure sempre poco densa

stracciatella

– frappé  di latte e banana: frullare bene la banana e, sempre frullando, aggiungere del latte freddo rendendo la consistenza liquida a piacere

– frullati di frutta: banana, mela, succo di arancia e/o mandarino

– spremuta di arancia filtrata con un colino

– crema (ottima, per chi ha il bimby, la Crema bimby)

Quando si potrà mangiare un po’ meno semi-liquido:

– polpettine quasi liquide preparate con qualche cucchiaio di omogeneizzato di carne di cui sopra, un uovo battuto, mollica di pane bagnata in latte caldo, parmigiano, prezzemolo, sale e pepe; frullare bene il tutto e disporre il composto a cucchiaiate su una teglia da forno unta di olio; cuocere in forno caldo per 10 minuti circa

– riso ben cotto in brodo

– gnocchetti di patate conditi con salsa di pomodoro al basilico e parmigiano frullati insieme

– gnocchetti di semolino alla romana arricchiti all’interno di un trito di prosciutto e formaggio o bresaola e formaggio

gnocchetti di semolino alla romana

Gnocchetti di semolino alla romana

1 L di latte intero, 250 g di semolino, sale, burro, parmigiano, un trito di bresaola e groviera, parmigiano grattugiato da aggiungere al termine della cottura del semolino nel latte.

– vitello tonnato un po’ particolare… carne magra del brodo tritata e coperta di salsa tonnata con maionese fatta in casa! (22 novembre)

 vitello in salsa tonnata

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

Gnocchetti di ricotta con zucchine e speck

La ricetta degli gnocchi mi è stata data nel negozio dove producono la ricotta:

400 g di ricotta di pecora
200/230 g di farina bianca 00
un uovo
due/tre cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
un pizzico di sale

Per quattro persone

Lavorare la ricotta in una terrina con una forchetta in modo da renderla cremosa, aggiungere l’uovo battuto e piano piano la farina fino a formare un panetto morbido impastando con le mani.

Sulla spianatoia infarinata formare dei cordoni di circa un cm e mezzo di diametro e tagliare gli gnocchetti. Deporli in un vassoio di cartoncino infarinato.
Io li ho fatti oggi, quindi li ho messi senza coprire in frigo.
Il resto l’ho preparato per cena.
Far bollire abbondante acqua leggermente salata e, nel frattempo, tritare un piccolissimo pezzo di cipolla bianca e grattugiare una zucchina dalla parte esterna in modo da avere verde e un po’ di bianco.
In una padella versare pochissimo olio evo e le verdure con un pizzico di sale. Cuocere per 5 minuti al massimo sempre muovendo la padella.

Scolare gli gnocchi quando vengono a galla con un “ragno” e versarli nella padella con le verdure.
Mescolare delicatamente aggiungendo una noce di burro e due cucchiai di latte.
Spegnere il fornello e aggiungere 50/60 g di speck a striscioline sottili. Saltare il tutto con un pizzico di pepe nero e un po’ di parmigiano grattugiato.
Servire ben caldi.

E’ un piatto gustoso e veloce da fare!
La ricotta può essere sostituita con quella di mucca o mista.

Gnocchi prezzemolati ai funghi e salsiccia con pomodoro fresco

gnocchi

 

Cottura dei funghi trifolati:
scaldare due cucchiai di olio extravergine d’oliva con due spicchi di aglio fresco e mezza cipollina fresca tagliata a rondelle.
Mettere i funghi a pezzetti e una piccola parte tritati, precedentemente, nel mixer.
Ho usato degli champignons freschi e un misto di funghi surgelati con i porcini. Salare.
Cuocere per una decina di minuti, aggiungendo un pochino di acqua se si asciugano troppo.

Nel frattempo, in una padella larga mettere con poco olio una salsiccia sbriciolata, precedentemente scottata intera in acqua bollente un paio di minuti, con aglio e cipollotto freschi. Far rosolare pochi minuti, sfumare con del vino rosso. Aggiungere qualche cucchiaio di passata di pomodoro. Cuocere per pochi minuti, aggiungere i funghi e lasciare insieme a fuoco vivace per pochissimo tempo.

Preparare dei dadini di pomodoro fresco, nel mio caso sono dei perini maturi.
Cuocere gli gnocchi di patate. Durante la breve cottura degli gnocchi, versare i dadini di pomodoro nel sugo e riaccendere il fornello. Aggiungere del prezzemolo tritato.

Mettere nella padella con il sugo gli gnocchi scolati, amalgamare delicatamente aggiungendo un paio di cucchiai di pecorino romano grattugiato.

Servire, decorando con altro prezzemolo tritato.

Ho festeggiato così due anni di blog … Gnocchi di ricotta e spinaci

Gnocchi di spinaci

Regalo al blog la prima foto scattata con la sospirata macchina fotografica digitale che ho regalato a S, ma in realtà è di entrambi!

Ricetta  Gnocchi di ricotta e spinaci
mi sono ispirata a questa ricetta trovata in rete

Pagina 1 di 11

XML Sitemap