Treccia tris

20161103_131429trecciatresapori

Continua la “saga” delle trecce salate: treccia salata 2008, treccia con speck e caciotta

Qui impasto base: pan brioche bimby, libro base verde (metà del lievito).

Tre ripieni misti e diversi per ogni rotolo di treccia (vista e mangiata da una cara amica e provata a rifare)

Zucca pane

Non amo Halloween, ma mi sono divertita un po’!!

pane-zucca

Non riesco a dare la dose esatta, comunque ci provo: 250 g di zucca gialla a pezzetti cotta con poca acqua e sale (il peso è dopo la cottura), 50 g di olio evo, un bel pizzico di sale oltre quello messo nella zucca, 2 bustine di zucchero (uno bianco ed uno di canna), farina mista circa 650 g (Molino Gatti Plus e rimacinata, farina 0 Coop), acqua  per avere un impasto morbido ma non duro, un pizzico di curcuma e due-tre pistilli di zafferano, semi di zucca.

Ho frullato la zucca nel bimby e poi aggiunto gli altri ingredienti insieme a mezza bustina di lievito di birra disidratato e circa 20 g di pasta madre essiccata … dovevo finire un po’ di avanzi!
Ho impastato a velocità spiga per 3 minuti, aggiungendo verso la fine i semi di zucca.

20161031_142151panezucca1Con la carta di alluminio ho fatto dei cordoncini con le mani oleate per fare i “segni della zucca” (questa idea l’ho vista in giro in rete al posto del cordoncino) e li ho disposti a raggiera in una teglia di ghisa grande rotonda. Ho messo a lievitare coprendo con un coperchio di vetro.

Dopo circa due ore e mezzo ho infornato in forno preriscaldato a 200° e poi ho abbassato subito a 170°. Ho sfornato dopo circa 30 minuti, ho tolto i cordoncini e rimesso in forno spento ad asciugare altri 10 minuti. Ho decorato al centro con pezzetti di buccia di zucca.

Orecchiette

Orecchiette: ho impastato con bimby 175 g di semola rimacinata di grano duro, 225 g di farina 0, un pizzico di sale ed acqua fino ad avere una consistenza ben solida.
Riposo dell’ impasto di circa due ore … e poi è venuto il bello! Guardando i video in rete, mi sembrava così semplice formare le orecchiette, ma nulla … le dita non seguivano ciò che avrei dovuto fare! Poi, piano piano ho migliorato e forse sono arrivata alla sufficienza.
Le ho lasciate asciugare sopra una retina da ieri pomeriggio fino all’ora di pranzo.
Il peso, da asciutte o meglio essiccate,  è venuto di circa 480 g.
Gustate oggi (170 g per due persone) con sugo alla puttanesca  con olio, aglio, peperoncino, acciughe, capperi, pomodoro, olive nere, prezzemolo (ricetta bimby, libro base verde) ed infine -mia variante- un cucchiaio scarso di panna fresca.

orecchiette

Biscotti simil-Mulino


Biscotti simil-Mulino Bianco

La ricetta, quella delle macine, si trova nel sito ufficiale della ditta produttrice.

Ingredienti: biscotti

500g di farina 00;
50g di fecola;
150g di zucchero a velo;
100g di burro;
100g di margarina;
1 uovo;
5 cucchiai di panna;
una bustina di zucchero vanigliato;
una bustina di lievito;
un pizzico di sale.

Lavorare insieme gli ingredienti, stendere una sfoglia alta 7 mm circa e con un bicchiere infarinato sull’orlo, tagliare i biscotti.
Cuocere in forno a 180° C per 10-15 minuti, su una teglia imburrata.

Ho usato solo burro riducendo un po’ (15o g) e impastato con il Bimby.
Con metà dell’impasto ho fatto le macine e per gli altri biscotti ho usato il resto dell’impasto, dividendolo in due parti. Su una di esse ho incorporato un cucchiaio di cacao amaro e poi sovrapposto le due sfogliette e arrotolato; nel rotolo ho fatto un solco longitudinalmente con un cilindretto per cannoli e poi tagliato con un coltello umido di acqua ricongiungendo le due parti.

Strudel di mele con crema all’arancia

Strudel di mele con crema all’arancia
(ricetta Bimby – libro base verde)
Strudel di mele con crema all'arancia

Fiore di pan brioche salato

La ricetta del pan brioche è quella già qui nel blog (libro verde Bimby). Ho fatto il fiore seguendo alcuni tutorial in rete, con due dischi farciti di uovo battuto, parmigiano, noce moscata e dadini di formaggio; ho pennellato sopra con un pochino di latte e tuorlo e distribuito dei semi vari (sesamo, papavero, lino, zucca, girasole …)Fiore di pan brioche salato

Treccia con speck e caciotta

Treccia con speck e caciotta

Ricetta del libro base Bimby

… le ricette degli esami

Panini SCUGNIZZI (bimby)

PANINI SCUGNIZZO

 

Ho seguito la ricetta di ricettario-bimby con alcune varianti:

INGREDIENTI
250 g di farina
250 g di mozzarella, (panetto)
40 g di olio, evo
60 g di acqua
1 cub di lievito
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
per guarnire
pomodorini
wurstel
olive
acciughe
formaggio
INGREDIENTI  (una dose e mezzo)
375 – 390 g di farina 0
250 g di mozzarella duretta e sgocciolata
uno yogurt bianco (125 ml)
60 g di olio, evo
90 g di acqua
1/2 bustina di lievito di birra secco
1 +1/2 cucchiaino di zucchero
1+1/2 cucchiaino di saleper guarnire:
pomodorini tagliati a metà e messi a scolare con sale dopo aver tolto i semi, poi conditi con origano, basilico, olio, poco pepe
formaggio con mandorle (vedi foto)
zucchina e cipolla tritate finemente e cotte alcuni minuti in una padella con olio e sale ed infine maggiorana fresca
semi misti: zucca, lino, sesamo, papavero

Per il procedimento ho seguito quello del link

Sono venuti 52  stampini piccoli come si vede dalla foto

… le ricette degli esami

Pan brioche

Pan briocheRicetta del libro base Bimby

… più tardi scrivo tutto…
ecco ci sono di nuovo… tra parentesi le mie varianti

  • 250 g di latte (intero fresco)
  • 1 cubetto di lievito di birra (3 g di lievito di birra secco)
  • 10 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 550 g di farina (100 g manitoba Lo Conte, 25 g farina per pane con germe di grano Molino Rosso, il resto farina 0 Molino Rossetto)
  • 60 g olio extra vergine di oliva
  • 10 gr di sale

Per l’impasto ho seguito più o meno la ricetta del libro base (37° 1′ V1 il latte, poi ho aggiunto gli altri ingredienti esclusa la farina 30″ V1, infine la farina 3′ V Spiga).

Ho preso l’impasto e formato sulla spianatoia una palla che ho messo a lievitare a campana per 45 minuti; l’ho stesa in forma rettangolare ed arrotolata su se stessa secondo la lunghezza dello stampo che ho rivestito con carta da forno. Di nuovo a lievitare per quasi due ore coperto da pellicola dentro il forno.
Ho pennellato la superficie con un po’ di latte, scaldato il forno inizialmente a 200° ventilato e poi statico a 170° ed inserito lo stampo.
Cottura 30 minuti. Ho spento il forno, aperto leggermente lo sportello e lasciato per altri 7-8 minuti.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Qui invece c’è latte e yogurt e mix di farine

20150507_220655p

Ciambella con fornetto Versilia

ciambella con versilia

Ieri ho fatto una nuova prova con il fornetto Versilia e finalmente la ciambella è venuta bene! Grazie ai vari consigli del gruppo FB – Il Forno sul Fornello e vedendo lì vari esperimenti, ho inserito nel Versilia da 28 cm un’altra teglia con buco, leggermente più piccola che è rimasta sospesa dal fondo del fornetto. Poiché l’impasto era da tre uova è rimasta più vicina al coperchio che emana calore e si è colorita anche sopra a differenza delle altre volte in cui era ben cotta ma sbiadita sopra.

Questa la ricetta:
3 uova – 350 g di farina – 250 g di zucchero – circa 80 g di burro –  un bicchiere di latte fresco intero – buccia grattugiata di mezzo limone – una bustina di lievito per dolci – un cucchiaio di cacao amaro.

Ho frullato nel Bimby prima le uova e il latte, poi aggiunto il burro ed infine gli altri ingredienti escluso il cacao. Ho versato il tutto tranne una piccola parte di impasto alla quale ho aggiunto il cacao, nella teglia imburrata che ho inserito nel Versilia. Infine sopra ho messo in modo casuale le cucchiaiate “nere”.

Cottura: circa 6-7 minuti in fornello medio a fuoco alto, altri 40 minuti in fornello piccolo basso e verso la fine alto. Chiusura dei buchi gli ultimi 10 minuti con pezzetti arrotolati di carta stagnola.

Zuppa di patate e salmone

Sto preparando la zuppa di patate e salmone, ricetta presa in una rivista qualche tempo fa… (TuStyle sett. 2012)

A dopo!

Ecco qua:

z

Ingredienti per 4 persone: una cipolla bianca, 700 g di  patate, 6 dl di brodo vegetale, 6 dl  di latte fresco, 100 g  di yogurt bianco, 100 g di salmone affumicato tagliato a striscioline, sale, pepe, paprica, prezzemolo (in mancanza dell’aneto), pepe, olio evo e bruschetta di pane.

Scaldare a fuoco basso la cipolla a fettine, salare e bagnare con acqua bollente. Far appassire e mescolare per non far colorire. Aggiungere le patate a tocchetti (tranne una ben lavata, tagliata a fettine  e con la buccia).

A fiamma più alta far insaporire per un paio di minuti. Versare il latte e il brodo e far cuocere finché le patate risultino morbide (circa 20-30 minuti). Togliere delicatamente le patate a fette che serviranno da decorazione (io ho cotto insieme come da ricetta, ma forse sarebbe meglio cuocere la patata a fette separatamente con gli stessi ingredienti altrimenti si potrebbero rompere come é successo a me).

Frullare il tutto, aggiustare di sale e aggiungere un po’ di pepe macinato.
Aggiungere lo yogurt, l’aneto (che ho sostituito con prezzemolo, ma penso possa andare bene anche erba cipollina) e far sobbollire per poco tempo. Mettere il salmone (io l’ho messo dopo nelle ciotole da zuppa riempite con la crema di patate senza mescolarlo prima alla stessa). 

Versare la crema nelle ciotole, mettere sopra le patate a fette e il salmone, un pizzico di paprica e un filo d’olio. Decorare con l’aneto/prezzemolo/erba cipollina.

Servire con pane abbrustolito caldo.

 

La cottura della crema di patate e successiva frullatura  l’ho eseguita con il Bimby.

foto mtb

Lenticchie e castagne

Lenticchie e castagne

Scaldare in una pentola due cucchiai di olio evo con uno spicchio di cipolla bianca a fettine, una patata piccola a pezzettini, un dadino di pancetta non affumicata e un mix di odori; insaporire qualche minuto e poi aggiungere  un cucchiaio di passata di pomodoro, continuare a cuocere aggiungendo un po’ di acqua calda. Nel frattempo portare a bollore in un’altra pentola l’acqua con un cucchiaino di dado [dado bimby vegetale preparato da me] per cuocervi le lenticchie (circa 200 gr). Quando le patate sono cotte, frullare con una frusta ad immersione o passare il tutto, aggiungere una decina di castagne lessate [ho usato quelle già pronte] e lasciare insaporire.

Infine unire le lenticchie con parte del loro brodo secondo la densità desiderata.
Far ribollire insieme per cinque minuti circa.

Servire la zuppa ben calda.

Cena di Maria Teresa e Sergio, 10 dicembre 2012

Dado di carne

Stasera ho fatto per la prima volta il dado di carne con il Bimby… presto lo userò!

dado di carne

Purea di fave con bietola

Purea di fave con bietola

Ho cotto le fave essiccate e sbucciate in acqua bollente con uno spicchio di aglio, una stecca di rosmarino e sale; a cottura ultimata (quasi un’ora!), le ho ridotte in purea con il Bimby che secondo me per questa funzione è meraviglioso! Ho servito con bietola lessata, purtroppo surgelata, e condito con olio extravergine d’oliva nuovo. Una macinatina di pepe nero e bruschette calde di pane.

Crema di zucca gialla e porri e Mini-carré di maiale

E’ da tanto tempo che non la faccio, ma visto che stamattina ho comperato la zucca  gialla al Mercato di Campagna Amica, sto preparando la crema con zucca, patate e porro con la cottura nel Bimby.
Il Bimby è un acquisto recente e sto facendo un po’ di prove come questa di stasera.

– una fetta grande di zucca gialla tagliata a dadini
– una patata tagliata a dadini
mezzo porro piccolo tagliato a fettine
– una noce di burro
– mezzo cucchiaio di farina
– circa mezzo bicchiere di latte
brodo vegetale (acqua con mezzo cucchiaino di dado vegetale Bimby)
sta cuocendo…

In forno, intanto sta cuocendo un mini-carré di maiale insaporito con un trito di aglio, rosmarino, salvia, alloro, timo contornato da fette di cipolla bionda di Cannara e condito con un filino di olio.
E, immancabili, in un’altra teglia le mie patate al forno a fette condite con gli stessi aromi del carré.

Qualcuno vuol venire a cena? A dopo!

… … … abbiamo cenato e tutto era buono, almeno secondo noi!

Nelle ciotoline della  crema di zucca ben calda,  ho aggiunto dadini di taleggio che si è leggermente liquefatto e ho servito con bruschettine di pane e parmigiano (facoltativo).

Crema di zucca gialla e porri

Nel mini-carré di maiale, tra una fetta e l’altra ho inserito delle piccole fettine di pancetta: l’idea mi è venuta leggendo qui.
In un primo momento l’ho lasciato scoperto, poi ho chiuso bene il contenitore di cottura ed infine, di nuovo aperto per far colorire la carne. Ci sono voluti  circa 45 minuti di cottura, ma per pezzi grandi credo ce ne voglia di più.
Mini-carré di maiale

Dopo tre secondi da questa foto, quel bicchiere di vino si è rovesciato completamente sulla tovaglia: Allegria!

Cena di Maria Teresa e Sergio, 24 novembre 2012

Pagina 1 di 212

XML Sitemap