Idee per “pasti” semiliquidi-morbidi

In questi giorni mi sono sbizzarrita a preparare per S. cose nutrienti, ma semi-liquide.
A volte qualche piccolo problema legato ad interventi in bocca porta a questo!
Dopo il primo giorno a latte, yogurt e gelato, la fame si è fatta sentire …

Tutto dovrà essere mangiato rigorosamente freddo o al massimo a temperatura ambiente.

Prima di tutto occorre avere pronto in frigo un buon brodo di carne e/o verdure e di pesce che servirà per diluire i vari frullati preparati con un frullatore ad immersione o con il bimby.

– preparare il brodo con carne magra e senza nervetti, due-tre carote, una cipolla, una costa di sedano, sale; frullare riducendo alla consistenza di un omogeneizzato carne e verdure, aggiungere. sempre frullando, un pochino di olio d’oliva e parmigiano grattugiato; diluire eventualmente con brodo

– lessare uno o due uova, sbucciarle e, da fredde, frullarle bene con prosciutto cotto diluendo il tutto con il brodo

–  sempre uova bollite, frullarle bene con tonno, capperi, olive, yogurt o formaggio morbido, diluendo eventualmente il tutto con brodo

– insaporire in padella dei filetti di pesce con poco olio ed aglio, salare, aggiungere qualche oliva verde e capperi, coprire abbondantemente di acqua; cuocere e poi frullare bene con due foglioline di prezzemolo

– vellutate di verdure poco dense e senza filamenti delle verdure

– purea di patate o di altre verdure sempre poco densa

stracciatella

– frappé  di latte e banana: frullare bene la banana e, sempre frullando, aggiungere del latte freddo rendendo la consistenza liquida a piacere

– frullati di frutta: banana, mela, succo di arancia e/o mandarino

– spremuta di arancia filtrata con un colino

– crema (ottima, per chi ha il bimby, la Crema bimby)

Quando si potrà mangiare un po’ meno semi-liquido:

– polpettine quasi liquide preparate con qualche cucchiaio di omogeneizzato di carne di cui sopra, un uovo battuto, mollica di pane bagnata in latte caldo, parmigiano, prezzemolo, sale e pepe; frullare bene il tutto e disporre il composto a cucchiaiate su una teglia da forno unta di olio; cuocere in forno caldo per 10 minuti circa

– riso ben cotto in brodo

– gnocchetti di patate conditi con salsa di pomodoro al basilico e parmigiano frullati insieme

– gnocchetti di semolino alla romana arricchiti all’interno di un trito di prosciutto e formaggio o bresaola e formaggio

gnocchetti di semolino alla romana

Gnocchetti di semolino alla romana

1 L di latte intero, 250 g di semolino, sale, burro, parmigiano, un trito di bresaola e groviera, parmigiano grattugiato da aggiungere al termine della cottura del semolino nel latte.

– vitello tonnato un po’ particolare… carne magra del brodo tritata e coperta di salsa tonnata con maionese fatta in casa! (22 novembre)

 vitello in salsa tonnata

Pancetta croccante

Un’idea simpatica e gradevole per servire una zuppa di cereali o legumi.
Mettere nel piatto già riempito con la zuppa calda (in alto da una parte) due fettine di pane tostato con una o due fettine di pancetta tesa grigliata e resa croccante dalla grigliatura. Guarnire con foglioline di prezzemolo fresco.

ieri sera qui: Zuppa di cereali con pancetta croccante

Odori sotto sale

Odori sotto sale

Oggi ne ho preparati due vasetti, come in foto, con una vaschetta di odori del supermercato e l’aggiunta di cipolla.

Ogni 100 gr di verdure ci vogliono 40 gr di sale grosso.

La ricetta qui  nel blog.

foto mtb

Una frullata al pomodoro

Il passapomodoro non mi è simpatico e allora i pelati, prima aperti e tolti i semi,  i cubetti o i pomodori freschi finiscono nel frullatore per un rapidissimo giro, ma mi raccomando solo pochissimi secondi …

… oppure:  sedano, carota, cipolla,  prezzemolo, basilico, aglio, olio,  pomodori, sale  5-10 minuti in pentola pressione e poi un giretto, sempre veloce, nel frullatore magari togliendo l’aglio …

La cipolla surgelata

Quante volte avete aperto una bella cipolla per prenderne un pezzetto e poi, non usandola più per qualche giorno, l’avete dovuta buttare?

Io ho risolto così: lavo bene la cipolla, dopo averla sbucciata, la taglio a spicchi più o meno grandi, faccio asciugare un po’ in un colino, metto i pezzi in una vaschetta da congelatore, meglio se di plastica con il coperchio … per riciclare vanno benissimo le vaschette dei gelati ben lavate, o della ricotta o altri contenitori simili …, chiudo il contenitore in una bustina da congelatore per evitare il diffondersi dell’odore di cipolla, surgelo e, quando ne ho bisogno, ne prendo la quantità desiderata. Se si usano solo bustine da congelatore, meglio usarne due, una dentro l’ altra. Se ne può preparare anche una piccola scorta.

Non va scongelata, anzi, se si deve tritarla finemente, così indurita dal freddo, si taglia benissimo … non solo … niente lacrime!

Consigli veloci …

Apro oggi una nuova categoria con qualche consiglio per accelerare i tempi in cucina o qualche accortezza nel preparare alcuni piatti … chi lavora deve trovare tutte le strategie altrimenti “scatolette” o rosticceria!

Aromi per l’inverno

E’ ora di preparare gli  odori sotto sale , gli  aromi per gli arrosti e l’aglione di Ferny

Un saluto ai visitatori del blog

mt

La pentola a pressione

La pentola a pressione è una delle risorse fondamentali in cucina, soprattutto per abbreviare i tempi di preparazione e non solo: il sapore dei cibi ci guadagna sicuramente.

Io ci preparo moltissime cose, dal classico sugo di pomodoro e odori al ragù, spezzatino, risotto, polenta, seppie e piselli, arista, carciofi alla romana …

L’importante è prenderci un po’ di confidenza e seguire, all’inizio, i tempi indicati nelle istruzioni della pentola ed avere alcuni piccoli accorgimenti.

mtb

leggi 

Consiglio per le crespelle

Consiglio per le crespelle

Le crespelle si possono preparare anche prima, quando si ha un po’ di tempo a disposizione, e surgelarle separatamente.

Si possono poi usare al momento nella quantità che serve facendole scongelare per circa mezz’ora.

Si possono farcire con besciamella e/o panna da cucina insieme a:

  • funghettofunghi trifolati
  • asparagi lessati e saltati in padella con un po’ di olio e sale
  • formaggi misti a dadini
  • salsiccia sbriciolata e cotta con funghi
  • carciofi cotti a fettine con olio e prezzemolo
  • ricotta, spinaci tritati e ripassati in padella con poco burro e sale, noce moscata, parmigiano (senza besciamella)
  • ripieno di carne (tipo quello dei cappelletti ammorbidito con qualche cucchiaio di besciamella e/o sugo di pomodoro o di carne)

Si possono ripiegare, se piccole, a semicerchio, a triangolo, a cannolo, a fagottino chiuse con un filo di erba cipollina e … TANTA FANTASIA 🙂

Pagina 1 di 11

XML Sitemap