PANE CARASAU con pomodori e ricotta salata

PANE CARASAU con pomodori e ricotta salata
PANE CARASAU con pomodori e ricotta salata

Non solo bruschette!
Frullare grossolanamente due tre pomodori maturi e sodi dopo averli privati dei semi insieme ad alcune foglie di basilico; salare poco ed eventualmente aggiungere un pizzico di pepe nero; condire con olio evo e aggiungere uno spicchio d’aglio che poi sarà tolto. Lasciar insaporire almeno un’ora.
Oliare leggermente con olio evo una teglia da forno molto grande, mettere sopra il pane carasau spezzettato a pezzi non piccoli.
Condire sopra con i pomodori e una grattugiata di ricotta salata.
Infornare in forno preriscaldato al massimo (250°) e tenere per non più di tre minuti.
Servire subito.


Ottimi POMODORI di Vispetto!!

CIAMBELLA SALATA

farina

Di nuovo CIAMBELLA SALATA:
4 uova, 400 g di farina, 100 g di parmigiano grattugiato, 100 g di pecorino romano grattugiato, un bicchiere di olio (1/2 di oliva, 1/2 di semi), un bicchiere di latte, sale, due bustine di lievito per pizze salate.
Mettere l’impasto in una teglia da forno a forma di ciambella e cuocere a 180° per circa 45 minuti.
VERSIONE DI IERI SERA per OGGI (merenda agli esami!)
200 g di farina 00 per dolci (Gran Mugnaio Spadoni)
200 g di farina 0 (Molino Artigiano Branca – Gubbio)
olio: tutto olio di mais (Cuore)
latte: fresco intero
sale fino: un cucchiaino colmo
Procedimento: mescolare in una ciotola le due farine, il lievito e i formaggi grattugiati finemente; in un’altra ciotola battere le uova con le fruste, aggiungere piano il latte e poi l’olio a filo sempre battendo, aggiungere piano piano il miscuglio di farina, lievito e formaggi.
Imburrare e infarinare la teglia e, se avanza un pochino di burro, aggiungerlo all’impasto.
Nel frattempo scaldare il forno ventilato a 200° e, quasi al momento di infornare mettere in posizione “statico” e abbassare a 180°.
Cuocere per circa 40/45 minuti facendo, verso la fine, la prova stecchino; spegnere il forno e lasciare ancora qualche minuto all’interno del forno spento. Far raffreddare, capovolgere in una griglia e far raffreddare bene (io l’ho tenuta sopra la griglia e scoperta tutta la notte).
http://www.matebi.it/2011/07/14/le-ricette-degli-esami/http://www.matebi.it/2015/07/24/ciambella-salata/

Cannoli di PORRO con ripieno di PATATE

Poco tempo fa ho mangiato questo ottimo piatto in un ristorante vegetariano di Gubbio ORTO osteria dalla terra (tutto buonissimo!!) e mi ero riproposta di rifarli a casa.
Ho cercato un po’  in rete dove si trovano numerose ricette e poi, come sempre, ho fatto un mescolamento di idee e di ingredienti.
Ecco qua i miei Cannoli di PORRO con ripieno di PATATE in crema di CARCIOFI

Cannoli di PORRO con ripieno di PATATE

Ingredienti per circa 16 cannoli:
un porro (ne serve molto meno), olio evo e pochissimo burro,
1 cucchiaio di pane grattugiato
Ripieno:
3 patate medio-piccole lessate e schiacciate bene
prezzemolo tritato
1 cucchiaio di olio evo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale, pepe, noce moscata
Base: crema di carciofi (vanno bene anche legumi)
Decorazione: gocce di sughetto di pomodoro ed odori, prezzemolo tritato

Tagliare un tronchetto di porro 7/8 cm, sfogliarlo incidendo con un coltellino in verticale, lavare bene e far cuocere in acqua salata. Scolare, raffreddare e farcire ciascun “cannolo” con il ripieno.
Disporre i cannoli in un piatto da forno leggermente unto di olio e condire sopra con qualche fiocchetto di burro, una spolverata di pane e di parmigiano grattugiati.
Passare in forno ben caldo per una decina di minuti.

Per la base ho frullato dei gambi di carciofi già cotti con aglietto fresco, olio, vino (erano stati cotti insieme a dei carciofi ripieni) e così ho riciclato.
Vanno bene anche altre basi, come creme di legumi; nel ristorante la base era con Roveja (l’avevo già pronta ma mi sembrava rimasta troppo dura, forse un po’ vecchia o da tenere di più a bagno!).

Infine assemblare il piatto e Buon appetito!

La colazione di Pasqua

La nostra colazione benedetta il Sabato Santo

Tutto secondo tradizione! Anche quest’anno la colazione di Pasqua è stata fatta…

LA COLAZZIONE DE PASQUA

Quann’è Pasqua se fa la colazzione
Con tutta quela robba benedetta
Che tocca gicce ‘n chiesa a la funzione
E pu a quel’ora, ‘l prete nun t’aspetta!

C’è la torta de Pasqua, ‘l capocollo
C’è la lonzetta, ‘l sale e j ovi sodi
‘L fiasco del vino pu tocca asaggiallo
E, stà siguro, nco sta robba godi!

© Sergio Tardetti 2019

La colazione di Pasqua
La colazione di Pasqua

BUONA PASQUA a tutti!

Le torte di Pasqua 2019

Le torte di quest’anno, seguendo la ricetta di Paola Lazzari – ammodomio e riportata qui da Paola Sersante – ANICEeCANNELLA.

Ingredienti:5 uova 300 gr di farina 0 200 g di manitoba 100ml di acqua 25-30 gr di lievito di birra ) io ne metto 20 gr. e faccio lievitare circa 10′ in più) 1 cucchiaino di zucchero 1 cucchiaino di sale (assaggiare) 1 cucchiaino di pepe 5 cucchiai di olio evo (umbro) 50 gr di strutto (No sostituti)
250 gr di formaggio grattugiato misto (SOLAMENTE Parmigiano Reggiano e Pecorino Romano in proporzione variabile secondo i propri gusti. Metà e metà forse è il giusto mezzo. Se piace più saporita aumentare la quantità di pecorino. Per questo il sale va dosato in base al tipo di formaggi)
(dal blog di Paola Sersante)

Ho fatto doppia dose per uno stampo base 16 cm e due base 11.5 cm
in aggiunta: 200/250 g di emmentaler svizzero a cubetti leggermente infarinato prima di essere inserito dopo aver ben impastato

Le torte 2019

Pizzette semplici

Dieta che prevede la pizza il sabato sera … influenza e poca voglia di impastare per tempo!
Allora PIZZETTE SEMPLICI e VELOCI!

100 g di farina manitoba
200 g di farina 0
2 cucchiai di olio evo
acqua 200 ml, regolarsi per far venire un impasto non troppo idratato e che non abbia bisogno di ulteriore farina nello stenderle
mezzo cucchiaino di sale e mezzo di zucchero
mezza bustina circa di lievito istantaneo per torte salate
Impastare il tutto per 2 minuti nel bimby in modalità spiga e poi ancora un po’ a mano.
Poi riposo dell’impasto coperto con una ciotola rovesciata per circa un’ora sulla spianatoia

Nel frattempo, condire due-tre cucchiai di passata di pomodoro con origano, sale, poco pepe e poco olio e tagliare una mozzarella piccola a dadini mettendola in un colino per far perdere un po’ di liquido.
Stendere l’impasto e tagliare dei dischi di 6 cm circa di diametro e ciascuno ristenderlo con il matterello (2/3 mm di spessore).
Oliare poco una teglia da forno e adagiarvi i dischetti; condire ciascuno con un cucchiaino di pomodoro già preparato ed infornare in forno preriscaldato a 200° per 10 minuti.
Aggiungere la mozzarella e far cuocere ancora per 4-5 minuti.
Servire subito.

Nessuna foto! Sono finite prima che la potessi fare!
p.s.: Ho lasciato 6 dischetti un po’ più alti e non li ho conditi: ottimi per essere farciti con salumi e formaggio.

San Silvestro 2018

Mini-menu di fine anno
Antipasto
cipolle caramellate con aringa e arancia, vol au vent con salsa rosa (maionese, ketchup, brandy, tabasco, worcestershire sauce) e mazzancolla, pomodori secchi con robiola e noci
Primo
Pasta di Gragnano con calamari e mazzancolle al brandy
Secondo
Gamberoni sotto sale, coda di rospo con panatura al timo e rosmarino e rondelle di zucchine
Dolcetti natalizi
cena 31 dicembre 2018

Polpettine di melanzane

La cucina del riciclo: una melanzana vagabonda in cucina, due uova prossime alla scadenza, pane grattugiato da un po’ di tempo, una mousse di caprino e panna usata per le tagliatelle ed ecco ottime polpettine!
Una melanzana, poco olio evo, origano, sale e poco pepe: sbucciare e tagliare a cubetti la melanzana condire con il tutto e cuocere alcuni minuti in forno caldo o in padella.
Passare la polpa con il passatutto o tritacarne, aggiungere parmigiano, pecorino romano e pane grattugiati, prezzemolo tritato. Amalgamare fino ad avere una consistenza morbida in modo da formare con le mani le polpettine (circa 4 cm di diametro). In una ciotolina mettere il pane grattugiato e rotolarle in esso.
Friggere in olio profondo e scolare su carta assorbente.

Polpettine di melanzane

Mi sono accorta poco fa che avevo già scritto questa ricetta … il bello è che ho usato senza ricordarmi più o meno gli stessi ingredienti!!
http://www.matebi.it/2017/08/21/polpettine-di-melanzane/

Cornetti e panini, sformato di fagiolini e fiori di zucca, polpettone con funghetti

Cornetti e panini, sformato di fagiolini e fiori di zucca, polpettone con funghetti

24luglio2018

  • Cornetti e panini: ricetta che mi ha dato un’amica e non so se posso pubblicarla
  • Sformato di fagiolini e fiori di zucca: lessare 500 g di fagiolini lasciar raffreddare e tagliarli poi a piccoli pezzi con il coltello; mettere in una ciotola e aggiungere 3 uova battute, circa 100 g di parmigiano grattugiato, formaggio Philadelfia (ho usato una confezione Philadelphia Original nel formato Small), un pizzico di pepe, sale se serve, una grattugiata di noce moscata, qualche foglia di basilico fresco spezzata con le mani. Mescolare il tutto. Oliare pochissimo uno stampo di silicone o altro (qui stampo Guzzini da plumcake), rivestire pareti e fondo con fiori di zucca senza gambo e pistillo lavati ed asciugati, versare i composto e cuocere in forno preriscaldato a 160°/170° per circa 40 minuti. Servire tiepido o freddo a temperatura ambiente.
  • Polpettone con funghetti: ricetta del libro base verde bimby con qualche variante. Aggiunta anche di foglioline di timo e maggiorana, cottura dei funghi tagliati a fette con la mandolina in poco olio con aglio vestito, sale e un pizzico di pepe.

Il tutto è stato preparato per un pranzo a buffet per il compleanno di una bambina, nepote di una cara amica.