Cena di pesce in due ore

Si può fare una cena di pesce in due ore compresa la spesa? Senz’altro scegliendo gli ingredienti giusti e cercando di non mirare troppo in alto, ma facendo comunque piatti gustosi.

pasta “calamarata” con vongole e mazzancolle
– lasciare  le vongole veraci in una ciotola con acqua fredda e sale e sciacquare sotto l’acqua corrente le mazzancolle, metterle in un colino; cambiare un paio di volte l’acqua alle vongole e batterle con le mani negli intervalli di preparazione degli altri piatti
– poco prima di mangiare, mentre bolle l’acqua e cuoce la pasta, scaldare in una larga padella olio d’oliva evo con due spicchi d’aglio e un pezzetto di peperoncino, buttare dentro le vongole scolate e le mazzancolle, coprire e far cuocere pochi minuti finché le vongole siano aperte
– scolare la pasta e buttarla nella padella, mescolare velocemente, aggiungere un trito di prezzemolo fresco ed infine sopra due-tre cucchiai di pane grattugiato rosolato in un padellino con un po’ di olio
– ho usato mezzo chilo di pasta calamarata, una “rete” di vongole da un chilogrammo e una decina di mazzancolle

pasta con vongole e mazzancolle

sarde con salvia ed alloro
– acquistare delle sarde già pulite
– passarle in un mix di farina e pangrattato sottile
– dorarle velocemente in padella con olio evo ben caldo e trasferirle in un piatto
– nel fondo di cottura mettere circa mezzo bicchiere di vino bianco e un paio di cucchiai di aceto, far evaporare, aggiungere un pizzico di sale (io ho messo un pizzico di salamoia bolognese), due foglie di alloro, due-tre foglie di salvia e versare il tutto sopra alle sarde
– lasciare in luogo fresco ad insaporire

bocconcini di merluzzo con olive, capperi e zafferano
– tagliare a tocchetti un filetto grande di merluzzo, infarinarlo velocemente e dorarlo in padella con olio evo ben caldo, facendo attenzione a muoverlo delicatamente
– aggiungere un pezzettino di cipolla tritata, dei dadini di pomodoro, un pizzico di sale e far insaporire due tre-minuti
– mettere due cucchiai di olive verdi,  un cucchiaio di capperi e un pizzico di zafferano (ho messo un cucchiaino di zafferano turco)
– lasciare ancora un po’ sul fornello e disporre in un piatto da portata
– al momento di servire scaldare in microonde uno-due  minuti
sarde e merluzzo

calamari con sughetto rosso e fagioli cannellini
– preparare uno spicchio d’aglio ben tritato e scaldare in due cucchiai di olio evo, aggiungere i calamari  tagliati ad anelli di un paio di centimetri, far insaporire due minuti e trasferire  in pentola a pressione continuando lì la cottura dei calamari per farli venire più morbidi ( 5/6 minuti dal fischio)
– nella stessa pentola dove erano stati insaporiti i calamari che ha nel fondo un po’ di olietto insaporito  aggiungere i pomodori  pelati ben schiacciati
– lasciar cuocere il sughetto mentre cuociono i calamari
– unire il tutto e far insaporire insieme ai  fagioli cannellini
– disporre in una ciotola da portata e mettere abbondante prezzemolo tritato sopra
– al momento di servire scaldare in microonde uno-due  minuti
– ho usato mezzo 4  calamari ( circa 600 g non puliti), tre pomodori pelati e una scatola piccolina di fagioli già lessati

bocconcini di cernia e di persico con patate al forno
– tagliare a pezzetti i filetti di cernia e di persico
– irrorarli con succo di limone
– passarli in pane grattugiato insaporito con abbondanti foglioline di timo fresco, un pizzico di salamoia bolognese, olio evo
– tagliare con la mandolina due patate a fette sottilissime e condirle con poco olio, sale, pepe e timo
– disporre le patate e i filetti in una teglia da forno molto grande, mescolando delicatamente con le mani senza far perdere l’impanatura al pesce
– cuocere in forno a 200° per circa 20 minuti
– il tutto deve essere ben dorato
bocconcini con patate

simil-muffins al cacao accompagnati da crema alla vaniglia
– con la frusta battere due uova con 100-110 g di zucchero e una bustina di vaniglia pura
aggiungere:
– un cucchiaio abbondante di cacao amaro e continuare a frullare
– due cucchiai di olio di semi di mais e un pezzetto di burro morbido (circa 30 g), 50 ml di latte e continuare a frullare
– infine 6-7 cucchiai di farina 00 e mezza bustina di lievito per dolci
– imburrare degli stampini, versare il composto e riempire fino a metà o poco più
– guarnire sopra con gocce di cioccolato, un pizzico di zucchero muscovado e qualche granello di zucchero bianco
– infornare a 180° e cuocere per 15-20 minuti

crema alla vaniglia
crema bimby del libro base sostituendo la farina con due cucchiaini di maizena, 400 ml di latte invece di  500 e senza cacao
muffins al cacao e crema alla vaniglia

 

La cena è servita!!
Non ho avuto tempo per decorare e impiattare in modo decente ed anche le foto sono state fatte di corsa… ma gli ospiti hanno gradito

This post has already been read 3710 times!

» 1.206 views   Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pagina 1 di 11

XML Sitemap