Carciofi … in olio

Ci piacciono molto i carciofi sott’olio;
a volte li compero già pronti, ma fatti in casa sono un’altra cosa!
Putroppo la paura del botulino mi fa desistere dal prepararli per conservare a lungo, ma per non rinunciarci del tutto li preparo così:

  • pulire i carciofi e, se sono grandi, tagliarli a spicchi, immergerli in acqua e limone
  • mettere a bollire vino bianco ed aceto bianco in pari quantità (oppure meno aceto se non piacciono troppo acetati), succo di limone, sale, qualche chicco di pepe e una foglia di alloro
  • immergere i carciofi scolati e farli bollire per circa 8-9 minuti: il tempo di cottura dipende anche da quanto sono piccoli e teneri i carciofi
  • toglierli con un mestolo forato e lasciare asciugare bene in uno scolapasta, facendo attenzione a non farli rompere o sfogliare
  • quando saranno ben asciutti metterli in una ciotola o contenitore da frigo ben conditi con olio evo, spicchi di aglio, prezzemolo tritato e ancora qualche chicco di pepe nero
  • lasciare in frigo almeno per due o tre giorni prima di consumarli, avendo cura di mescolarli ogni tanto per farli ben insaporire, durano anche un mese… se non li finite prima …

18 febbraio
Stasera, con lo stesso procedimento, ho preparato una giardiniera di verdure: carote, patate, finocchi, funghi, sedano, cipolla.

This post has already been read 3880 times!

» 2.196 views   Stampa questo articolo Stampa questo articolo

One thought on “Carciofi … in olio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pagina 1 di 11

XML Sitemap