Ricotta, spinaci e un po’ di fantasia …

Preparare un impasto tipo quello dei ravioli con ricotta, spinaci, lessati, strizzati, tritati  e ripassati per qualche minuto in padella con una noce di burro, in modo da far assorbire un po’ di liquido, abbondante parmigiano grattugiato, noce moscata, un pizzico di sale.

Aggiungere, secondo la quantità, due-tre uova battute e mescolare delicatamente.

Imburrare e infarinare leggermente uno stampo ad anello o rettangolare da plum-cake; versarvi il composto e battere un po’ lo stampo per far sì che  lo stesso si “aggiusti” all’interno.

Mettere in forno preriscaldato a 170°-180° per circa 30-40 minuti: il tempo dipende dalla grandezza dello stampo.
Si deve formare una leggera crosticina abbastanza asciutta.

Far raffreddare, capovolgere in un piatto da forno più grande del precedente e leggermente imburrato; con un coltello ben affilato e inumidito con acqua, tagliare delle fette di circa due cm di spessore e farle adagiare nello stesso piatto senza far perdere la forma circolare o rettangolare.

Condire sopra, a piacere, con:

  • un sughetto o una dadolata di pomodoro e basilico, parmigiano grattugiato
  • una colata di besciamella, volendo mescolata con un po’ di panna, un pizzico di noce moscata (facoltativa), parmigiano e qualche porcino secco,  fatto rinvenire e cotto con pochissimo olio a pezzettini piccoli o funghi champignons sempre cotti a pezzettini con poco olio, uno spicchio di aglio, sale, un pizzico di pepe.
  • una colata di besciamella, volendo mescolata con un po’ di panna, un pizzico di noce moscata (facoltativa), parmigiano e qualche pezzetto di formaggio tritato, come fontina e/o groviera dolce ( può essere buono anche con l’aggiunta di un po’ di gorgonzola, ma non è detto che piaccia a tutti)

Mettere in forno ben caldo per alcuni minuti e servire.

n.b.: Questo piatto può essere preparato in anticipo e tenuto in frigo senza il condimento che comunque si terrà pronto in frigo. Al momento di mettere in forno si condisce sopra.
Volendo si può lasciare intero e tagliare le fette in tavola: se è già affettato si fa prima a servire, anche se, forse, da un punto di vista estetico, è più bello lasciato intero.

This post has already been read 6096 times!

» 2.365 views   Stampa questo articolo Stampa questo articolo

4 thoughts on “Ricotta, spinaci e un po’ di fantasia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pagina 1 di 11

XML Sitemap