X agosto

X AGOSTO
di Giovanni Pascoli

San Lorenzo, io lo so perché tanto
di stelle per l’aria tranquilla
arde e cade, perché si gran pianto
nel concavo cielo sfavilla.
Ritornava una rondine al tetto:
l’uccisero: cadde tra i spini;
ella aveva nel becco un insetto:
la cena dei suoi rondinini.

Ora è là, come in croce, che tende
quel verme a quel cielo lontano;
e il suo nido è nell’ombra, che attende,
che pigola sempre più piano.

Anche un uomo tornava al suo nido:
l’uccisero: disse: Perdono;
e restò negli aperti occhi un grido:
portava due bambole in dono.

Ora là, nella casa romita,
lo aspettano, aspettano in vano:
egli immobile, attonito, addita
le bambole al cielo lontano.

E tu, Cielo, dall’alto dei mondi
sereni, infinito, immortale,
oh! d’un pianto di stelle lo inondi
quest’atomo opaco del Male!

San Lorenzo la notte delle stelle
http://www.corriere.it/speciali/sanlorenzo.shtml

Perseidi, scienza e poesia nelle notti delle “stelle cadenti”
http://www.astrogeo.va.it/astronom/pianeti/meteore/meteore.htm

Stelle cadenti d’autunno
Due intense “piogge” anche a novembre e dicembre.
http://ricerca.corriere.it/speciali/stelle/stellecadenti.shtml

Meteoriti
Le Vestigia del Nostro Antico Sistema Solare
http://www.astrofilitrentini.it/mat/meteor/homepage.html

Stanotte tutti a guardare le stelle! mt

This post has already been read 5776 times!

» 2.120 views   Stampa questo articolo Stampa questo articolo

One thought on “X agosto

  1. questa poesia è stupenda……perchè pascoli l’ha dedicata a suo padre che è morto….
    e lo paragona ad una rondine…..=)
    questa poesia la conosco dalla 4° elementare….grazie alla mia maestra mi è sempra rimasta impressa e ogni volta che la leggo piango….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pagina 1 di 11

XML Sitemap